Gelosia...perchè?

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Gelosia...perchè?

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 12:24

Sono una ragazza di 29 anni, e ho un grosso problema di gelosia, di quella che ti fa manda fuori di testa, quella che ti fa fumare di continuo, che ti rende nervosa fino a pensare di essere matta del tutto.
Basta che lui guardi solamente un secondo una ragazza che io cerco di capire il perchè, se preferisce lei a me, e se pensa che sia più bella e che vorrebbe andarci a letto.
Non voglio andare nei locali per paura che tutto questo mi piombi addosso come un macigno.....ma perchè tutto questo?
Fossi brutta avrei un buon motivo, ma non è così. Credo di essere una bella ragazza e intelligente, ma ogni volta che ho una storia con un uomo tutte le mie sicurezze spariscono per riaffiorare quando sono sola.
Non voglio rinunciare a lui che non sopporta più questo mio comportamento paranoico.
Non so da dove cominciare

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 giugno 2006, 13:20

sei insicura. questa è la causa.
io sono anche insicura,ma non sono mai stata gelosa,mai,perchè credo sia un sentimento inutile...il logorarsi perchè? per impedire qualcosa che eventualmente non si può impedire?dipende dalla sua volontà e non dalla tua se anche volesse tradirti,se anche perdesse interesse in te non sarebbe una cosa che puoi influenzare più di tanto..se non dando il meglio di te per voi due.
scenate di gelosia sono inutliti e frustranti per te e anche per lui,stare chiusi in casa non serve a niente,e subire attacchi inutili fa uscire dai gangheri,credimi...è quasi umiliante non potersi guardare in giro sennò si viene tormentati,fa venire voglia di scaricare subito la persona con cui si sta,non perchè on la si ama,me perchè diventa angosciante starci insieme. i rapporti non devono essere esclusivi..si rovinano e mandano fuori di testa le persone.

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 14 giugno 2006, 14:19

affascinante...perchè un tantino mi ci vedo,
personalmente non sono gelosa a meno che il mio lui non me ne dia motivo e negli anni ho elaborato che se me ne dà il motivo non è l'uomo giusto per me...oh intendiamoci eh!! sto parlando di me!!
l'attuale non mi dà per nulla motivo di essere gelosa, ma in passato lo sono stata eccome, a volte forse pure esagerando...ma non me ne rendevo conto.
nel complesso però dipende da come si comporta il tuo lui, insomma è normale che guardi le altre, ma non che gli sbavi sopra per esempio, o se qualcuna ci prova con lui che sia cordiale e la "allontani" e che non si allusivo...
insomma mica gli si possono tappare gli occhi o tagliare le mani o altro (eheheh) pure io guardo un bel ragazzo ma non penso magari mò lo abbordo...
insomma dipende da come anche lui affronta le cose.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 giugno 2006, 14:47

ehe vale ma un geloso vero è geloso di tutto. ho raccontato della cosa del semaforo no? scenata perchè ho guardato nella macchina di fianco..mentre io le belle ragazze gliele ho sempre fatte notare.
un geloso è geloso anche di uno sguardo che non significa niente se non 'che carino quello'

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 15:03

Lo so che la causa è la mia insicurezza ma non so da che parte cominciare per cercare di non inidirizzare questa storia verso la fine come ho fatto con tutte le altre....

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 15:04

La cosa peggiore è che lui non mi da motivo di esserlo se solo fossi sana di mente

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 giugno 2006, 15:18

magari prova a fare qualche colloquio con uno psicologo

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 14 giugno 2006, 15:42

eh lo so...il problema è che ti dovresti trattenere e frenare i brutti pensieri, mi rendo conto non è semplice!!!
se luyi non ti dà motivo cerca di stare più tranquilla, controllarti...
questo ovviamente per non spingere la storia al fallimento dato che comunque lo giudichi una bella persona...e stai bene con lui.

a sto punto però bisogna risolvere il problema di base, ovvero l'insicurezza...ti parla una persona estremamente insicura che tenta ogni giorno di migliorarsi e di capire cos'è la cosa più giusta, qual'è il comportamento più "sano" da tenere per me stessa. è complicato ma capendo quali sono le mie insicurezze è più semplice lavorarci...
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 16:48

Twilight ha scritto:magari prova a fare qualche colloquio con uno psicologo
Ad essere sincera ci sono andata, ho parlato e alla fine la psicologa mi ha detto " IO E TE ABBIAMO TANTO DA LAVORARE" allora sono uscita e ho pianto per ore di fila credendomi matta e ho deciso di non andarci più

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 14 giugno 2006, 16:49

a parer mio dovresti tornare, non vuoi stare bene? con te e con il tuo lui?
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 16:53

Vale ha scritto:a parer mio dovresti tornare, non vuoi stare bene? con te e con il tuo lui?
si ma come ho scritto prima mi spaventano le cause

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 14 giugno 2006, 16:57

e allora vuol dire che la soluzione sta lì.non sei matta.è solo ch ehai bisogno di aiuto.sennò sarei anche io matta. :D :shock: può darsi di sì... :roll: :lol:

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 14 giugno 2006, 17:07

Lala ha scritto:e allora vuol dire che la soluzione sta lì.non sei matta.è solo ch ehai bisogno di aiuto.sennò sarei anche io matta. :D :shock: può darsi di sì... :roll: :lol:

Ci penso su e vedo cosa fare

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 giugno 2006, 17:21

è una opportunità non solo per salvare questo rapporto o quelli futuri,ma soprattutto per te,per stare bene,risolvere cose che non ti accorgi ma frenano il tuo potenziale.

Debora76
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 giugno 2006, 12:19

Messaggio da Debora76 » 15 giugno 2006, 10:04

Twilight ha scritto:è una opportunità non solo per salvare questo rapporto o quelli futuri,ma soprattutto per te,per stare bene,risolvere cose che non ti accorgi ma frenano il tuo potenziale.

Si ma dovrei trovare un ottimo psicologo e non so come cercarlo

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”