COME SI FA A FAR INNAMORARE UNA DONNA??

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 5 luglio 2006, 15:27

no no,guarda il mio ex era proprio così.se ci siamo lasciati poi queste caratteristiche non c'entrano.ma io penso ancora che finora lui è la persona che ah saputo prendermi meglio,nonostante tutti i casini che abbiamo avuto.e non posso fare a meno di pensare che è una persona stupenda.sono io che non vado molto bene. :cry:

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 5 luglio 2006, 15:44

ripeto se dipendesse da te anche per l'1% vale la pena di provare uno psicologo.
io sono molto lineare e logica: non piaccio. ok colpa degli altri-superficiali magari- e mia...
soluzione: da sola non riesco a risolvere..chiediamo aiuto di uno competente=psicologo.

non mi aiuta per nulla?=ok lascio perdere...si vede è destino, ma almeno ho fatto di tutto.

altrimenti....NON TI SMUOVI DA Lì!!! e continui a restare in questa situazione.
e ti ripeto, non capisco perchè.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 10 luglio 2006, 14:35

Vale ha scritto:ripeto se dipendesse da te anche per l'1% vale la pena di provare uno psicologo.
io sono molto lineare e logica: non piaccio. ok colpa degli altri-superficiali magari- e mia...
soluzione: da sola non riesco a risolvere..chiediamo aiuto di uno competente=psicologo.

non mi aiuta per nulla?=ok lascio perdere...si vede è destino, ma almeno ho fatto di tutto.

altrimenti....NON TI SMUOVI DA Lì!!! e continui a restare in questa situazione.
e ti ripeto, non capisco perchè.
PERCHE' NON E' CAMBIANDO ME CHE SI RISOLVERA' QUESTO PROBLEMA CREDIMI!!

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 11 luglio 2006, 12:49

no, non ci credo :)
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 11 luglio 2006, 13:03

Vale ha scritto:no, non ci credo :)
non credi a cosa????

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 luglio 2006, 14:04

che le colpe di qualsiasi cosa appartengano a tutto il resto dell'universo tranne che a te!
ci sarà un motivo per cui capita a te e anon agli altri,visto che la sfortuna focalizzata su un individuo solo non esiste,visto che le persone che incontri tu le incontrano anche gli altri che hanno esperienze però anche molto diverse, visto che a quanto pare ti capita questa cosa indiscriminatamente con tutte le donne allora l'unico filo comune da cui si può trarre una coclusione è che non sono sbagliate tutte le persone del mondo che ti capita di incontrare,ma che probabilmente in te c'è qualcosa che fa comportare le persone tutto più o meno nello stesso modo. e questo è provato dal fatto che se tu incontri 100 ragazze e pinco pallino incontra le stesse 100 queste non faranno la stessa cosa con te e con lui.
è ora di smettere di pensare che è il mondo a essere sbagliato e tu a essere impeccabile. se tutte le altre persone sono accomunate da una certa reazione credimi è fortemente più probabile che la induci tu piuttosto che il fatto che tutte abbiano i medesimi modi e il medesimo carattere. è evidente e chiaro.
smetti di guardare le pagliuzze negli occih degli altri e comincia a guardare le travi nei tuoi di occhi. te lo dico pacificamente.
se 30 persone mi rifiutano non penso che sono stronzi loro,perchè sarebbe una cosa comoda e soprattutto codarda da fare da parte mia,comincio invece a pensare di essere io a indurre questa cosa involontariamente.
sii coerente e razionale weely,ragiona. è puro calcolo delle probabilità...
non è il mondo è sbagliato e io no di sicuro (6 miliardi di persone contro una)

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 11 luglio 2006, 14:18

quoto non al 100 ma al 200%

poi secondo me non è questione di...chi sbaglia.
non è che nè tu nè le donne siano sbagliate...nella mia mente non esiste il concetto di persona sbagliata, caso mai di come si percepisce e come ci si percepisce.

e mi "infastidisce" che tu continui a non far nulla e a perseverare nella tua fissazione sono brutto e le donne superficiali allora non mi guardano. non è vero, c'è di sicuro altro.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 luglio 2006, 14:30

vincent cassel è sposato con la bellucci...questo su tutto :lol:

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 11 luglio 2006, 15:33

VORREI VEDERVI TUTTE ALLA PRIOVA DEI FATTI...VORREI PROVARCI CON OGNUNA DI VOI E VEDERE SE DAL VIVO CONTINUATE A PENSARLA COME SCRIVETE...ALLORA SI VEDREI DAVVERO COME STANNO LE COSE...

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 luglio 2006, 16:36

io ti ho gia detto che dato che non dimostri senso dell'umorismo e sei aggressivo con me non avresti chancce per quel motivo. non perchè somigli ipoteticamente a frankenstein

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 11 luglio 2006, 16:43

Twilight ha scritto:io ti ho gia detto che dato che non dimostri senso dell'umorismo e sei aggressivo con me non avresti chancce per quel motivo. non perchè somigli ipoteticamente a frankenstein

sarebbe davvero interessante farlo questo esperimento....mi piacerebbe essere smentito sull'ipocrisia femminile..dico davvero....ma ne dubito fortemente...

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 luglio 2006, 16:59

vedi...nel tuo post c'è già un giudizio generalizzato... io ti ho scritto un mio pensiero scaturito da alcune sensazioni che ho avuto, e tu mi hai scritto un giudizio generico con cui accomuni il genere femminile...

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 11 luglio 2006, 17:03

Twilight ha scritto:vedi...nel tuo post c'è già un giudizio generalizzato... io ti ho scritto un mio pensiero scaturito da alcune sensazioni che ho avuto, e tu mi hai scritto un giudizio generico con cui accomuni il genere femminile...
su questo hai ragione...ma non parlo per sentito dire, ma per esperienza diretta te lo assicuro! ma se l'ho vissuto mica posso negarlo? Per me è storia questa non sono illazioni credimi...se dico uan cosa parlo del mio in concreto..non di elucubrazioni....te lo garantisco

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 luglio 2006, 17:10

perchè loro sono tutte ipocrite in mille e non cerchi di vedere come mai si comportano in quel modo tutte quante con te? questa domanda ti sorge ma la risposta non la vuoi trovare dentro,solo fuori. allora chiediti cosa puoi aver fatto per farti sembrare tutte queste donne ipocrite? come si sarebbero dovute comportare con te? che aspettative avevi nei loro riguardi? e tu? ti sei comportato con loro come avresti voluto che loro si comportassero con te? se tu avessi avuto a che fare con una te al femminile cosa avresti pensato?

enemyofthesun
Messaggi: 363
Iscritto il: 9 aprile 2005, 13:15
Località: Lecco

Piacere

Messaggio da enemyofthesun » 11 luglio 2006, 22:54

Mah, stasera ho voglia di sfogarmi un po'.
Fino a poco tempo fa sarei stato molto simile nei pensieri a weely76. Lasciato malamente dalla mia prima ex, dopo che mi aveva anche tradito, vedevo nelle donne il Male impersonificato, a volte, e altre volte mi sentivo l'uomo più stupido e incapace della Terra.

Dopodiche mi sono stufato di dimostrare qualcosa al mondo.
Ho avuto un'altra ragazza, conquistata così per caso, senza neanche pensarci su troppo...
Ci siamo già lasciati, lei mi ha lasciato con motivazioni poco comprensibili. E va bene.
Diciamo che ancora una volta ho abbassato le autodifese di fronte alla persona sbagliata, ma purtroppo credevo di fare cosa buona.

E' un periodo particolarmente critico per me: la dice lunga ciò che mi tiene in vita: semplicemente non me la sento, per molte ragioni, di porre fine alla mia vita.
Diciamo che non mi va di morire, piuttosto che mi va di vivere...
Diciamo anche che sono costretto a vivere, ok, e ho maturato degli espedienti per tirare avanti seppure coll'entusiasmo minimo che un affetto da disturbo ossessivo compulsivo, problemi coll'alcool, depressione e evitamento sociale può avere.

Ebbene, fatte queste premesse mi chiedo: perchè devo per forza piacere a qualcuno? A parte che ci sono 123456789 tipi di persone nel mondo, magari per sbaglio incontro la donna che perde la testa per me e nè io nè lei sa spiegarsi perchè (e/o viceversa).
Ma io devo fare qualcosa? E perchè? Cambiare?!
Per chi?

Me ne frega assai meno di essere un "prodotto" scarsamente richiesto, perchè: primo non sono un prodotto, e secondo non ho intenzione di cambiare.

Sì, mi spaventa una vita di solitudine, ma mi spaventano anche tante altre cose, anzi dirò che ho il terrore di qualsiasi cosa, o quasi. In fondo, potrò anche cambiare idea in futuro, non si sa mai, quello che so è che sono qui perchè non posso suicidarmi, ho mille ragioni che non me lo permettono. E dato che devo star qui, cerco di sopravvivere.
Cerco di capire il mondo, gli altri, per prevenire errori, illusioni, disillusioni, aspettative inutili.

So che ci sono donne che vogliono sesso. Donne che vogliono soprattutto amore e magari sono anche un po'intimidite dal sesso. Donne che vogliono amore e anche sesso. Ma infinite tipologie. Io non vedo ormai più grandi distinzioni, sembra tutto un po' grigio, un po' chiaro un po' scuro.
Mah.
Ho sfatato tanti, troppi luoghi comuni. Pregiudizi.

Penso di sapere come sono e con chi potrei star bene...e ora non mi lamento più, al diavolo, non esistono gli sfigati e i fighi: per fortuna la morte è assolutamente "democratica" (almeno come evento, non per le modalità...)
I'm only happy when it rains...

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”