Pagina 1 di 1

Sentirsi costantemente in colpa

Inviato: 17 luglio 2017, 0:05
da A39
Salve, vorrei chiedere a tutti un parere sulla situazione che sto vivendo. Per 2 anni e mezzo ho avuto una relazione con questa persona, ma fin dall'inizio si sono instaurati dei meccanismi che io ritengo non sani, contro cui ho cercato di combattere ma che non sono mai cambiati, per volere di questa persona. essenzialmente è stato lui a decidere ogni cosa, le regole della relazione, il livello di investimento e serietà della relazione, quando andare a vivere insieme ecc ecc, a volte anche attraverso minacce e manipolazioni ("se non vieni a vivere con me allora non mi ami abbastanza").. io, sentendomi in colpa ho sempre accettato e fatto tutto il necessario per restare insieme per l'amore che provo. ma a distanza di anni questa situazione invece di migliorare è solo peggiorata, litighiamo costantemente e sono sempre io l'unica a doversi scusare tutte le volte, ad essere rifiutata e mandata via per le ragioni più stupide e varie.. svariate volte ho provato a trovare compromessi, soluzioni alle litigate, di evitare i comportamenti che da parte mia portano alle litigate, di scusarmi immediatamente ogni volta, di lasciargli i suoi spazi... ma nonostante tutto l amore che provo non posso fare a meno di chiedermi, nel momento dell'ennesima litigata, se non sia stata tutto questo tempo semplicemente manipolata e calpestata, se l'amore che lui dice di provare sia vero, se sia possibile un futuro per noi se continuiamo a ricadere ogni volta nelle stesse litigate, negli stessi meccanismi, senza progredire mai.. per tutto questo tempo mi sono presa tutte le colpe, ogni santa volta, perché era l unico modo per calmarlo e fare pace e mi importava solo quello... ma arrivata a questo punto non ce la faccio piu, mi sento oppressa e non presa in considerazione, e anche data per scontata.. A causa di queste litigate ho cominciato a soffrire di depressione (penso che sia depressione, lui invece dice che esagero) ad avere attacchi di panico, e a pensare in poche occasioni di volermi fare del male a causa del dolore che provavo da cui non vedevo soluzione. Sono riuscita a gestire anche queste situazioni, ad evitarle e risollevarmi con le mie uniche forze. Chiedo la vostra opinione perché a questo punto non ho piu idee e soluzioni, non so piu come risolvere questi conflitti ed andare avanti, nonostante lo voglia con tutta me stessa.. mi chiedo se ne vale la pena, se non stia esagerando e se invece fosse colpa mia, se potessi trovare un altra soluzione, se lui possa mai cambiare (finora non ha mostrato di voler venirmi incontro, o almeno non abbastanza) e come possa trovare la forza nel caso sia la cosa giusta da fare di lasciarlo, nonostante ci siano stati molti aspetti positivi e nonostante io continui ad amarlo.. Grazie a chiunque vorrà rispondere ❤️