senza vie di mezzo...

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

senza vie di mezzo...

Messaggio da hermi » 2 gennaio 2007, 18:00

Salve a tutti!
Notavo con stupore che dopo molte delusioni sentimentali , sono radicalmente cambiata....
Se prima stavo sempre e male e soffrivo correndo dietro a gente sbagliata, oggi al primo ostacolo, non ne voglio sentire piu' niente...non voglio conservare neanche l'amicizia, neanche un minimo saluto.....Mi rendo conto di essere diventata drastica...O BIANCO O NERO...L'ultima delusione che ho avuto è successa poco tempo fa....Lui ci è rimasto male del fatto che io non lo saluti neanche piu'...Io l'ho mandato a quel paese...Ma non per rancore o altro, ma solo perchè mi sono davvero rotta di perdere tempo.....
Beh,a questo punto , mi piace molto di piu' essere diventata cosi , che stare come prima e cioè a soffrire e sentirmi continuamente in colpa.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 9:58

Hermi :shock: la stessa cosa è successa a me.Posso solo metterti in guardia:io c'è stato un periodo che ero diventata un robot.Ero..lo sono ancora ma ora me ne rendo conto :oops:

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 10:24

Ciao Lala!
In che senso eri diventata un robot??

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 3 gennaio 2007, 10:39

ciao hermi

scrivi:
"sono radicalmente cambiata.... oggi... non ne voglio sentire piu' niente...mi rendo conto di essere diventata l'ultima delusione che ho avuto è successa poco tempo fa.... mi sono davvero rotta di perdere tempo..... beh,a questo punto , mi piace molto di piu' essere diventata cosi..."

concedimi una osservazione personale: credo che i cambiamenti veri quasi sempre richiedano tempi lunghi (anni) e verifiche e conferme a distanza di tempo (anni). Personalmente non mi fido dei cambiamenti grandi in tempi brevi e so che i creduti grandi cambiamenti finiscono spesso per rivelarsi immaginati e dettati dall'emotività, dal bisogno, dal desiderio, e spesso devono cedere il posto alla constatazione che in realtà poco o pochissimo è cambiato, dunque a un nuovo dolore, che è poi lo stesso di sempre. Nella mia vita interiore è spesso andata così.
credo di più nella forza dei cambiamenti lenti e a piccoli passi sicuri

ciao

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 10:51

Ciao Davide! :D
Beh certo, i cambiamenti avvengono in tempi lunghi, pero' ormai è da una vita che faccio sempre gli stessi errori e qualcosa avro' dovuto imparare.....Mi è scattato uu input interiore che mi ha fatto davvero capire che perdere tempo dietro a cose che non possono cambiare è inutile!
Prima lottavo solo, senza giungere a niente, e finivo per stare malissimo...Ero ocnvinta hc eprima o poi la persona in questione, avrebbe cambiato atteggiamento ....oggi invece lascio perdere, perchè mi rendo conto che se non è accaduto niente è semplicemente perchè dall'altra parte non ci sono interessi reali e quindi , non mi sono persa niente, insomma ho smesso di idealizzare le situazioni.

Ma attenzione, non è rinuncia...Io se voglio qualcosa e ci credo, allora lotto con tutti i miei mezzi per ottenerla...Ho capito pero' che nei sentimenti non è cosi , perchè dall'altra parte non c'è una cosa materiale o un proggetto amibizioso, ma bensì una persona che pensa con la sua testa e prova emozioni come me e quindi , anche se lotto con tutta me stessa, non risolvo niente, perchè non puoi cambiar eil cervello della gente.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 10:55

Ha ragione davide.Non è un cambiamento ma un'armatura.Un robot nel senso che non provavo più niente nè bello nè brutto.che troncavo l'emozione brutta come la sentivo arrivare (ma perché parlo all'imperfetto? :roll: ) ma così uno si toglie anche il gusto delle cose belle.così è come vivere anestetizzati,come sfiorare la vita senza immergercisi

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 11:00

No, ma io non intendo questo ....
Mi sono scocciata di perdere tempo dietro a cose inutili e che mi farebbero stare solo male capisci?
Non è meglio voltare pagina direttamente e cercare di rendersi la vità piu' semplice?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 11:06

Sì questo sì ma stare con qualcuno è anche pazientare e tenere duro.Vedi,io sono diventata che mando a quel paese appena una cosa non mi sconfinfera più o appena mi inizio a rompere.Così si andrà semrpe da uno all'altro senza lottare veramente

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

.....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 11:13

aspetta un attimo pero'....
Io lotto quando ne vale la pena e quando voglio bene a qualcuno....Non è che alla prima difficoltà chiudo il rapporto , dimenticando il resto delle qualità di quella determinata persona...Se cosi fosse, allora avrei davvero un gran problema....Non riuscirei ad avere neanche un amico ....
Io tronco quando vedo che A) la persona mi infastidisce nei suoi gesti e modi di fare
B) Quando mi accorgo come nell'ultima storia che non ne posso trarre niente di buono , per causa di forza maggiore.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 11:16

ma io hermi non ti conosco infatti.solo che ho riconosciuto nel tuo meccanismo il mio quindi volevo metterti in guardia.se non c'è nulla di strano finora tanto meglio per te :D

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

.....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 11:18

:wink: Sono contenta del fatto che ora riesco a mettere fine alle cose che non mi vanno ...Mi fa sentire molto piu' sicura di me.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 11:20

anche io mi sento più sicura.Ma a che prezzo? :cry: non ho vie di mezzo ....

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

.....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 11:24

:lol: :lol: :lol: hihihihihi
Ma anche con le persone alle quali vuoi bene fai cosi? Io ad esempio no.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 11:29

oh sì. :roll:

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

.....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 11:40

e non ci stai male poi?

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”