senza vie di mezzo...

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 12:13

No perché te l'ho detto sono come anestetizzata.Non sento niente,nè bello nè brutto.

La mia psico mi dice "chi non risica non rosica" ma io le risp che non me ne frega niente di rosicare. :roll:

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 12:18

si vabbè , è vero che chi non risica non rosica...Ma risicare quando ne vale la pena....

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 12:19

non mi rendo conto neanche di quando vale la pena io mi sa :roll:

Avatar utente
ilaria
Messaggi: 567
Iscritto il: 13 ottobre 2004, 21:46

Re: .....

Messaggio da ilaria » 3 gennaio 2007, 12:24

hermi ha scritto::wink: Sono contenta del fatto che ora riesco a mettere fine alle cose che non mi vanno ...Mi fa sentire molto piu' sicura di me.
Penso sia una bella sensazione.Io conosco molto bene quella opposta:quando cioè non sei convinta di una situazione ma sei lacerata dai dubbi e dall'esitazione per decidere qualcosa.Che in una parola vuol dire dubitare di sè e non dar retta a quello che si sente.

Ma a voi è capitato di prendere una decisione e di non essere prese sul serio,cioè gli altri continuano a comportarsi come se niente fosse, come se fosse non aveste parlato o agito..
Ultima modifica di ilaria il 3 gennaio 2007, 12:26, modificato 1 volta in totale.
Immagine uh?
"la situazione è grave, ma non seria"- groucho marx-

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 12:24

eh dai or non esagerare....e chi sei la donna di ghiaccio? :lol:

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Re: ....

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 14:36

hermi ha scritto:eh dai or non esagerare....e chi sei la donna di ghiaccio? :lol:
:roll: quasi.

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 16:05

X Ilaria: certo che mi è capitato...con quest'ultmo ragazzo....Lui mi disse che non c'era storia , io ho rispettato la sua decisione non cercandolo più, pero' lui non ha rispettato la mia e cioè che per ora non mi va di essergli amica ...Si comporta ocme se nulla fosse, anzi a capodanno si è anche adirato perchè non l'ho salutato e mi ha mandato un sms alle sei di mattina...Mi sono incaxxata nera, perchè se io rispetto le decisioni degli altri , voglio che gli altri agiscano di conseguenza...Pretende per forza che io debba fare delle cose che non mi sento di fare ....

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

...

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 16:09

X Lala: ma non è che la tua è solo autodifesa ? forse hai una gran paura di soffrire e se cosi fosse, non ti accorgi che cosi stai già soffrendo....
La mia è una valutazione che può essere ovviamente del tutto sbagliata...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 16:12

No, c'hai preso in pieno.è prorpio questo che cercavo di dirti :oops:

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 16:14

forse sei troppo sensibile.....o può darsi che non sai gestire bene le emozioni...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 16:19

Sono troppo sensibile e questo mi fa atterrire di fronte a tutto.

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 16:21

Posso chiederti quanti anni hai?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 gennaio 2007, 16:21

24. :)

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 3 gennaio 2007, 16:23

beh anch'io a 24 anni ho attraversato questi momenti che sono durati per anni.... :roll:

scout
Messaggi: 112
Iscritto il: 8 luglio 2006, 15:00

Messaggio da scout » 6 gennaio 2007, 19:37

Ciao hermi, il tuo post è interessante, e mi fa riflettere. Ti scrivo perchè anche a me il mio migliore amico dice che non ho vie di mezzo, che vedo tutto o bianco o nero, o tutto o niente. Può essere che in realtà come eri prima e come sei adesso siano due facce della stessa medaglia? Mi spiego meglio. Prima dicevi che non ponevi mai fine alle cose che ti facevano soffrire, che non riuscivi mai a chiudere; se ci pensi bene avevi una determinazione che pochi avrebbero, nel portare avanti cose a cui molti avrebbero già rinunciato da un pezzo. Chiamalo autolesionismo se vuoi. Ora dici di essere diventata fredda, se una cosa non funziona la tronchi subito, senza guardare in faccia a nessuno. Io per esempio sono ancora molto come eri tu una volta, e tiro avanti le cose all'infinito a volte. Ma credo che in fondo, se ci pensi bene, non sei molto diversa da come eri allora. Senza dubbio ora hai più coraggio, e prendere le decisioni senza pensarci troppo può portare molti vantaggi nella vita di tutti i giorni. Però, così come estremizzavi allora nel portare avanti le cose senza mai chiuderle, così estremizzi ora decidendo forse anche troppo presto. E' solo una mia opinione, non so se mi spiego. Una curiosità, ti manca qualcosa rispetto di come eri allora?
"Sotto la spada levata alta c'è l'inferno che ti fa tremare.
Ma vai avanti e troverai la terra della beatitudine"
(Musashi Miyamoto)

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”