non riesco a lasciarlo

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi
rosarosa
Messaggi: 102
Iscritto il: 23 giugno 2006, 15:08

non riesco a lasciarlo

Messaggio da rosarosa » 16 novembre 2007, 13:45

Ragazzi aiutatemi... Sto da tre anni con un ragazzo per il quale ho provato emozioni bellissime: mi piace molto fisicamente, è passsionale, sa essere dolcissimo. Purtroppo però ci sono diverse cose che non vanno. Molto spesso nelle sue risposte, nel suo prendersela con chi non gli piace mostra un accanimento, una violenza che mi fanno paura; inoltre, anche con me è sempre stato un po'scostante. Spesso non ha voglia di vedermi perché preferisce uscire con gli amici; ogni tanto invita fuori altre ragazze, "solo amiche", se io per una sera non ci sono; quando per qualche motivo siamo distanti, il novanta x cento delle volte risponde gelidamente ai miei messaggi e alle mie telefonate, chiama poco e se me ne lamento si arrabbia. Recentemente eravamo in vacanza insieme, lui ha comprato delle cartoline. Di solito me le faceva firmare, invece si è rifiutato; alla fine è venuto fuori che una era per una ragazza conosciuta in aereo. Mi sono risentita, e lui si è arrabbiato. Insospettita, mi sono abbassata (odio queste cose) a leggere il suo cellulare e ho trovato parecchi messaggi di una sua ex, uno dei quali per lo meno equivoco ("Non sentiamoci più se sei con la tua ragazza, non è giusto"). Ho cercato di chiedergli una spiegazione, ma è montato su tutte le furie dicendo che avevo frainteso tutto, e che lui ha il diritto di frequentare chi vuole; alla fine l'ho lasciato. Ora lui vuole tornare insieme, io vorrei che parlassimo e ci chiarissimo perché certe cose a mio avviso non sono accettabili, ma lui quando gliel'ho detto si è arrabbiato perché a suo parere mi comporto così solo per fargliela pagare.
Io non so che fare, mi sento ancora legata a questa persona e non riesco a prendere una decisione drastica. Ho paura di restare sola, di non riuscire a costruire un rapporto "normale"con qualcun altro, che mi manchino troppo le sue coccole... Per favore, datemi una mano a capire...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 16 novembre 2007, 14:13

certo che ti mancherà ma non va bene per te nè per nessun altra a quanto pare,non sa dove sta di casa il rispetto.ma che ci fai con uno così?hai fatto benissimo a lasciarlo e non ricascarci ma datti la possibilità di essere felice davvero e non con le bricioline.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

hermione
Messaggi: 129
Iscritto il: 11 gennaio 2007, 13:38

Messaggio da hermione » 16 novembre 2007, 14:35

Lala ha scritto:certo che ti mancherà ma non va bene per te nè per nessun altra a quanto pare,non sa dove sta di casa il rispetto.ma che ci fai con uno così?hai fatto benissimo a lasciarlo e non ricascarci ma datti la possibilità di essere felice davvero e non con le bricioline.
Sono pienamente d'accordo 8)

rosarosa
Messaggi: 102
Iscritto il: 23 giugno 2006, 15:08

Messaggio da rosarosa » 17 novembre 2007, 11:21

Razionalmente vi do ragione, ma il mio cuore è un asino. Si è inchiodato e si rifiuta di cambiare strada, proprio come uno coi paraocchi. Ieri ci siamo visti, voleva fare l'amore, io gli ho detto di no, con fermezza. Però ci siamo coccolati, ed è stato come un'ora di sereno in una giornata di pioggia. Non è cambiato nulla, i problemi restano gli stessi e so di doverli affrontare. Mi è già capitato di lasciare qualcuno, ma è stato molto più facile, nessun rimpianto. Stavolta invece è durissima, quando penso di non vederlo più mi sento come se mi levassero un organo. Non riesco a farmi questa violenza. Gli dirò tutto quello che non posso tollerare. Ho paura di non impantanarmi in qualcosa che comunque non funziona.

lady
Messaggi: 33
Iscritto il: 19 novembre 2007, 20:26

Messaggio da lady » 21 novembre 2007, 16:25

Sapessi come ti capisco...mi sento un pò nella tua stessa situazione...se trovi la soluzione magari dilla anche a me...
sento le stesse cose che dici tu all'idea di perdere il mio ragazzo, ma i miei problemi sono diversi dai tuoi.
Non trovo giusto il fatto che lui possa comportarsi in quel modo nei tuoi confronti,ti direi di cambiare strada, ma so anche che la razionalità non serve proprio a niente. almeno non a me... :(
la perfezione non è di questo mondo

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 21 novembre 2007, 23:49

Ragazze,
io ci sono passata, come ho già detto a Lady...
Un giorno (dopo 7 anni di inferno, in cui anch'io però mi sentivo male al pensiero di lasciarlo, nonostante fossi infelice e mi rendessi conto che stavo male non ce la facevo proprio a staccarmi da lui), beh, un giorno ho pensato: ma io dovrò vivere così tutta la mia vita? Il pensiero mi ha terrorizzata! Avevo solo 28 anni... Alla fine ho preso la decisione, ma ci ho messo fisicamente circa 9 mesi per lasciarlo definitivamente. Mi sono ritrovata persino con una costola rotta. Lui ha perso del tutto la testa. Non lo accettava. Mi seguiva, mi minacciava... Alla fine ho addirittura cambiato città e poi ho ricominciato a vivere. E' stata dura ma ce l'ho fatta. Ho trovato un'altra persona, ho messo su famiglia, ho avuto due bambini e faccio una vita normale, in cui c'è rispetto reciproco oltre che amore. E ora mi sembra di avere buttato via quei 7 anni e farei qualsiasi cosa per poter tornare indietro e riprendermeli e viverli come una persona dovrebbe vivere a quell'età... Non riesco a credere di essere rimasta a farmi del male per tanto tempo...
Se posso permettermi di darvi un consiglio: cercate davvero di capire se è possibile cambiare la situazione e le cose che vi fanno stare male, e se - sinceramente - dentro di voi pensate che non sia possibile, allora fatevi forza e agite per voi stesse e per il vostro futuro. Stare bene è possibile. Purtroppo certe persone sono sbagliate per noi. All'inizio starete male, molto male, ma poi, piano piano, con il tempo, vi abituerete a stare senza di loro, il male non sarà più così dilaniante, il tempo guarisce molte ferite... e potrete cercare di costruirvi un futuro, magari da sole o magari sarete fortunate come me e incontrerete anche voi qualcuno che vi merita di più e che sia in grado di offrirvi un futuro migliore.

lady
Messaggi: 33
Iscritto il: 19 novembre 2007, 20:26

Messaggio da lady » 22 novembre 2007, 0:08

Grazie per le tue parole lecturer.
Io lo amo troppo, voglio aspettare ancora. per fortuna il mio problema è diverso, lui non è violento..vebbè qualche volta in passato è capitato che si inc***sse, ma ad averci rimesso è stata solo una porta. è anzi molto protettivo, anche troppo!lui se qualcuno osa pensare di farmi del male casomai vede i sorci verdi. il mio problema è la sicurezza,e proprio perchè in famiglia non ne ho mai ho avuta allora ho + paura. mio papà economicamente parlando ha fatto tanti di quei sbagli che per quelli dovrò pagare con i miei soldi fino ai 40 anni ahimè (vebbè...se va bene ancora 7 ed è fatta. spero)
Per il nervosismo, io ho paura casomai per LUI, perchè è lui che quando stava troppo male in passato è arrivato a sfogarsi tirandosi pugni in testa!ora non lo fa più sembrerebbe (dopo 1 anno di lotte e di mali di testa, si è reso conto che era arrivato il momento di smetterla grazie a Dio).Con me non lo farebbe mai, anzi, si è incavolato quando ha saputo che un mio ex una volta mi aveva dato un pugno sulla coscia. ha sclerato proprio!

io spero tanto..sta sera mi ha detto che la prossima settimana ha un appuntamento per lavoro...speriamo speriamo!!! :?
la perfezione non è di questo mondo

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”