Pagina 1 di 5

tortura d'amore

Inviato: 19 novembre 2007, 21:10
da lady
Ciao a tutti.è la prima volta che scrivo, e sono pure un pò spaventata. il fatto è che ho bisogno di consiglio, di sfogo, ed ho pure paura di annoiare chi mi ascolta! :oops:

sto da 4 anni con un ragazzo che mia zia definisce "narisista e masochista,impastoiato con sua mamma".
Dopo 6 mesi che stavamo assieme mi ha confessato di avere dei problemi con una ragazza che gli andava dietro e non lo mollava. Col tempo ho scoperto che aveva una storia con lei ma non riusciva a lasciarla perchè "anoressica",mi ha chiesto di avere pazienza e di stargli accanto mentre cercava di risolvere il problema, che si è trascinato per 2 anni non senza conseguenze sulla salute nervosa di tutti, genitori di lui compresi.
Ora quel problema è risolto(da 2 anni ormai circa, ma l'ombra è sempre presente) ma si è fatto strada un altro peggiore.
Lui è depresso, demotivato e sofferente.Soffre di ansia, ha crisi di nervi e di rabbia.anni fa voleva entrare nel mondo dello spettacolo ma gli è andato tutto storto, anche il lavoro. In faccia mostra 55 anni pur avendone 39, lo cerco di spronare a reagire per noi, a cercare un lavoro per fare casa ma niente!si chiude in bagno per ore, e bestemmia in un modo che mi fa male!mi fa male sentirlo stare male e mi fa male sapere che non riesce a venirne fuori.Mi sento una nullità perchè non sono capace di aiutarlo.

Ho chiesto aiuto alla sua famiglia, ma per la mamma "non è niente, è solo un pò nervoso " :shock:
chissà se continuerebbe a negare sapendo che si dava tante di quelle mazzate per la testa da solo per calmarsi che ora ha emicranie pazzesche!!! :cry:

Secondo me dovrebbe chiedere aiuto a qualcuno, perchè è come se fosse bloccato, se avesse paura di mettersi in gioco di nuovo con competenze che non ha, ma non ne vuole sapere!Lui nega, sua mamma nega, suo papà guarda e io vedo lui che si sta distruggendo e mi sento totalmente IMPOTENTE!

Non riesco a lasciarlo, ma so che se non reagisce per noi non c'è futuro. ho provato con minacce, ho provato con carezze, ho provato parlando con lui, con i suoi ma niente di niente!che devo fare????potrà mai cambiare?resterà sempre tutto così?

Sarò davvero grata a chi avrà la bontà e la pazienza di ascoltarmi e magari dirmi una parola di conforto....
:cry:

Inviato: 19 novembre 2007, 22:11
da lecturer
Scusa tu quanti anni hai?
E il tuo uomo vive ancora con i genitori? Come si mantiene?
Non vorrei sembrarti pessimista ma non vedo proprio un bel futuro con un uomo che è così a 39 anni...

Inviato: 19 novembre 2007, 22:31
da lady
Ciao lecturer,io ho 33 anni.
Si lui vive ancora con i suoi, fino a una settimana fa aveva un contratto progetto che ora è saltato. lo pagavano male, ma era qualcosa, ora non ha più neanche quello.

Sai cos'è l'assurdo?
lo so che hai ragione, tu come le altre persone che mi hanno detto cose simili o peggiori, ma nonostante questo lo amo.
l'ho sentito al telefono poco fa (sono a casa con la febbre), e anche se alla fine lo sommergo con le mie paure, comunque e sempre quando ascolto la sua voce, e sento le sue parole, capisco che io non lo voglio perdere, voglio solo vederlo stare BENE, sentirlo dire HO TROVATO UN ALTRO LAVORO , e ADESSO CI POSSIAMO SPOSARE. voglio guardarmi indietro e vedere tutte le cose superate e sentirmi dire "TE LO AVEVO DETTO IO, SEI TU CHE HAI SEMPRE AVUTO PAURA PER NIENTE!".

voglio poterlo abbracciare e sentirmi sicura e tranquilla. sapessi come sa essere rassicurante quando vuole, con quei suoi occhi scuri e caldi...che quando vedo tristi mi fanno un male dentro!!! :cry:

Inviato: 19 novembre 2007, 22:38
da lecturer
Scusa, io non volevo sembrarti dura.
E' che anch'io in passato ho trascorso degli anni (7) con una persona con cui non ero felice e che non era in grado di offrirmi un futuro (anche se era molto diverso dal tuo fidanzato) e comunque io non riuscivo a lasciarlo nonostante le cose andassero sempre peggio...
Comunque, se pensi davvero di amarlo e se credi nel vostro amore allora forse vale la pena tentare ancora, prova a spronarlo a cercare un altro lavoro, fagli sentire che può contare su di te, cerca di convincerlo a farsi aiutare da qualcuno... Però cerca di non dimenticare anche il TUO di bene.
In bocca al lupo

Inviato: 19 novembre 2007, 22:55
da lady
Non ti preoccupare, non sei stata dura ti ringrazio. il fatto è che quando ami qualcuno e vuoi un parere vorresti tanto sentire cose belle e quando sai che è difficile che succeda per ovvie ragioni di logica ne hai allo stesso tempo una paura folle.

Sai, la logica mi direbbe "ehi, 4 anni di sorci verdi non ti son ancora bastati?"
Ma poi il cuore risponde "ma io non voglio pensare nemmeno a una giornata senza lui!"
Se ci penso mi prende ansia e angoscia, e mi viene invece in mente il suo modo di abbracciarmi (sembra qualsi che riesca a avvolgermi completamente), di farmi le coccole, di guardarmi.
poi penso a quante cose gli dico per cercare di spronarlo e mi sento cattiva, perchè so che gli faccio del male!

Di "testa" scapperei, di "pancia" correrei da lui e lo abbraccerei come fa lui con me e cercherei di cancellare tutto quello che c'è di brutto.

Ti ringrazio per la tua comprensione.
"Crepi il lupo!"

Inviato: 20 novembre 2007, 12:14
da Dani
Ciao Lady. hai risposto al mio Post dandomi un consiglio gradito e provo a fare lo stesso anche io. l'unica cosa che vorrei dirti è che è bellissimo leggere ciò che scrivi a proposito di come ti fa sentire parlare con lui, vederlo, stare tra le sue braccia. Ogni tua parola esprime amore per questa persona. Io credo che tutto questo è la risposta alla tua richiesta di aiuto. Tu lo ami da morire e mi sembra di capire che lo stesso provi lui. quindi in questo momento non potresti mai separarti da lui non dovresti farlo a mio avviso, sarebbe una grande imposizione. Resisti, prova ad avere pazienza, (anche se effettivamente te ne ha già chiesta molta). Fai tutto quello che puoi per salvare il vostro rapporto perchè se un giorno lo chiuderai dovrai almeno poter dire di aver fatto di tutto per fare in modo che funzionasse. Con questo non voglio dire che devi sppotare in eterno questa situazione che comunque è pesante, ma è così bello il sentimento che provi per lui che vale veramente la pena di lottare ancora per lui.
In bocca al lupo.

Inviato: 20 novembre 2007, 15:04
da lady
Ciao Dani. Sono davvero contenta che la mia risposta al tuo Post sia stata gradita, se sono riuscita ad esserti di aiuto sono davvero contenta! :D

Ti ringrazio anche per le tue parole, che mi hanno fatto altrettanto contenta!sai, ormai sono abituata a sentirmi dire solo cose contro da parte di tutti, ad avere anche la famiglia contro (ci si abitua davvero o ci si anestetizza?o magari lo si solo dice..) e quindi sentire che qualcuno ti capisce come hai fatto tu ti fa sentire meno "aliena".

Il fatto è che la vita è concreta, e richiede razionalità per affrontarla.chi ci sta vicino ci chiede per amor nostro di agire razionalmente anche nello scegliere il partner. è sacrosanto, ma i sentimenti sono refrattari alla ragione!ma come si fa?non è possibile. allora ti dicono che se la persona che ami in maniera irrazionale non è razionalmente giusta, è irrazionale che la ami. ma è un ragionamento circolare!!l'amore non è razionale!che devo fare?strapparmi il cuore dal petto?autotorturarmi separandomi da lui?

mi è stato anche chiesto se sono masochista per il fatto che non mollo, e ti giuro che me lo hanno fatto pensare. ma alla fine non credo!io per quanto possa soffrire, non sopporto l'idea del dolore che mi porterebbe la sua assenza!se fossi masochista, non scelgierei il dolore più profondo e prolungato?per me quello più profondo e prolungato è quello della separazione, della rottura, del non vederlo MAI PIU' :shock: ORRORE!

eppoi allora tutte le persone che tengono in piedi matrimoni assurdi e ben peggiori per amore di figli e convenzioni cosa sono?anche quelle persone sarebbero delle masochiste?(lasciamo da parte i caso estremi di violenze in famiglia che certo sono un ambito ben lontanto da quello a cui mi riferisco. parlo di situazioni pesantissime ma nella "norma")

il mio è un rapporto di amore-paura! (ho visto il titolo di un altro forum amore-odio).

E' vero lo amo tantissimo e lui altrettanto, e davvero non riesco a separarmi da lui anche se tutti me lo consigliano. terrò duro come dici tu, e continuerò a spronarlo, magari cercando metodi più soft, così magari non mi sento cattiva quando perdo la pazienza e uso parole un pò grosse....

grazie ancora!!!


:)

Inviato: 21 novembre 2007, 11:24
da lecturer
Cara Lady,
è bello leggere tanto entusiasmo nelle tue parole.
Tuttavia ... vorrei spendere due parole in difesa di chi ti dice di essere razionale. Lo fanno solo per il tuo bene. Ti accorgerai da sola che davvero nella vita occorre anche razionalità, oltre che sentimento. Non te lo dico per scoraggiarti, ma perché io l'ho capito a mie spese e ti assicuro che se adesso potessi tornare indietro forse ascolterei di più tutte quelle persone che cercavano di mettermi in guardia, ma a cui io caparbiamente non ho voluto dare retta. Io mi sono addirittura sposata contro il parere di tutti quanti. E poi me ne sono pentita. Ma per tirarmi fuori da quella situazione ho dovuto sputare il sangue e non credo che riuscirò mai a tornare ad essere la persona che ero prima.
Spero che a te le cose vadano meglio e che la tua storia abbia davvero un lieto fine. Però ricorda che davvero è necessario essere razionali ad una certa età, e che non ci si può far guidare solo dai sentimenti, perché è solo nelle favole che i sentimenti vincono su tutto.
Scusami, non voglio sembrarti pessimista, ma solo realista.

Inviato: 21 novembre 2007, 12:25
da Dani
Lady sono anche d'accordo con quello che dice Lecturer. Ho fatto anche io la stessa riflessione a proposito delle persone che ti stanno vicino e che ti danno determinati consigli. L'ho scritto stamattina in risposta a quello che mi hai scritto tu sul mio Post "E' un amore finito?" (quello inserito nel forum dei rapporti tra uomini e donne). Ho preferito evitare di scriverti le stesse cose su due forum... li puoi trovare per esteso quello che ti ho scritto in cui ho voluto commentare anche la bella metafora che avevi fatto a proposito della mia situazione. In estrema sintesi, confermando il mio pensiero sul fatto che occorra lottare per una cosa bella come è il vostro sentimento per evitare di avere in futuro rimpianti, ho aggiunto che questo non significa che si debba in modo ostinato non voler guardare oltre e smettere di avere speranza di provare le stesse cose con un altra persona.

Inviato: 21 novembre 2007, 14:50
da lady
Ciao lecturer, ciao dani (ho letto tutto,anche quello che hai scrito sul tuo post).

Vi ringrazio per le vostre parole che mi hanno dato da riflettere. sicuramente dani sei più equilibrato di me..lo so che se il 100% delle persone trovano qualcosa da ridiere...beh, il mondo non è fatto di stupidi, è probabile che hanno ragione loro. il mio problema è che anche se so, anche se sono consapevole del fatto io non riesco a separarmi da lui.

un giorno si e uno no, in modo + o - velato, cerco di suggerirgli soluzioni, di risolvere i suoi problemi economici. li sento importanti perchè so che sono legati alla capacità di adattamento alle difficoltà di una persona, fondamentali per una famiglia!ma ancora di più mi inquieta il suo ETERNO NERVOSISMO, che lo porta a essere brusco nei confronti di chiunque si azzardi a"dirgli anche una sola cosa"come dice lui.
io lo so che è estremamente orgoglioso, anche me e credo come a tutti, fa un male terribile essere criticata. però poi cerco di ingoiarmi il male e capire cosa c'è di vero e di accettarlo e vedere se lo posso cambiare.lui no! per lui sono gli altri a essere st***i, invidiosi, sbruffoni, e definisce il mondo popolato da mezze se**e...o calzette usando un termine più morbido.e figuriamoci se un mondo così ha qualcosa da insegnargli!

avete ragione tutti e due. quello che non capisco è perchè allora se sono consapevole di tutto (e che la vita non è rosa!ho imparato già a 21 anni se non prima) perchè non riesco a sganciarmi, a pensare una vita senza lui??perchè non chiudo e cerco una nuova situazione?perchè continuo a sperare?dopo 4 anni quante possibilità ci sono che una persona con quelle caratteristiche possa cambiare?

poi scattano le serie infinita di domande su LUI. ma è normale il suo comportamento? mi devo preoccupare oppure le mie sono solo paranoie?

...e mi rendo anche conto che son troppe domande e troppo profonde...e che in realtà son qui per sfogarmi e sentire opinioni di altre persone che mi posano aiutare a CAPIRE.

lecturer ti ringrazio, ho capito che stai cercando di evitare di fare sbagli grossolani appoggiandomi alla tua esperienza.lo apprezzo davvero!grazie.

...non riesco proprio a essere breve sembra. scusate.....
:oops: :(

Inviato: 21 novembre 2007, 20:02
da rosarosa
Cara Lady, grazie, ti ringrazio tanto. Magari avessi una soluzione. Mi sento spezzata in due, e la cosa peggiore è che lui non lo capisce, e semplicemente vuole che tutto continui come prima, che io come sempre mi adatti alle sue esigenze. In modo irrazionale mi sento ancora troppo attaccata a lui, eppure con lui sto male; e per condire il tutto ho una grande paura di restare sola. Una paura che mi toglie il fiato. Paura di sbagliare ancora.

Inviato: 21 novembre 2007, 21:19
da lady
Ciao rosarosa.

Se mi hai risposto qui vuol dire che devi aver letto il mio post, e capito anche perchè non ho voluto dirti parole "ipocrite".
Sento le tue parole e mi ci rifletto per molta parte.anche nel mio caso lui vuole che tutto continui come sempre, non mi devo preoccupare dice. E le paure però restano!
Se hai letto bene l'inizio della mia storia, anche nel mio caso nel passato c'è stata un' "altra" , un intoppo che però per fortuna in mezzo alle montagne russe si è concluso.
con lui si sta male, senza lui si sta peggio. parole familiari queste vero?
senza lui...non ci penso proprio. mi scatta immediatamente un senso di dolore al livello della bocca dello stomaco!
non lo so, forse il fatto è che "culturalmente" è la donna a doversi adattare?a dover sbrogliare le matasse?è forse per questo che non molliamo?
intanto nel mio caso, mi ha chiamata un paio di ore fa e mi ha detto che martedì ha un incontro di lavoro. andrà bene?è qualcosa...non risolverà i suoi nervosismi, ma almeno mi leverebbe una parte delle paure!
mamma mia speriamo bene!!!!!! :| :roll:

Inviato: 21 novembre 2007, 22:22
da rosarosa
io lo sto aspettando, dovrebbe essere già qui. Spero che stasera non mi faccia del male. Ogni volta ho il terrore. Prego Dio che mi mandi qualcuno che mi aiuti, o che mi mandi la forza di superare questa situazione, la voglia di vivere e di andare avanti, la serenità per trovare un amore vero, con lui o senza. Ti abbraccio

Inviato: 21 novembre 2007, 22:58
da lady
In bocca al lupo per sta sera allora rosarosa!spero che vada tutto bene, e ti auguro col cuore di veder realizzati i tuoi desideri. so che non è un aiuto materiale, ma è un augurio di cuore, ti supporto moralmente e faccio il tifo per te!fammi sapere com'è andata mi raccomando!!
auguroni!!!!!!! :wink:

Inviato: 22 novembre 2007, 12:55
da Dani
Leggendo tutto questo mi sembra di poter certamente dire che di amore da dare ne abbiamo tanto. Quello che ci differenzia è che io ho una persona pronta a prenderlo e ricambiarlo in pieno, ma in questo momento non riesco a darglielo o comunque a darglielo pienamente. Voi invece sapete bene a chi vorreste dare il vostro amore ma, anche se per motivi diversi, le persone che avete accanto o non "lo meritano" completamente, oppure non riescono a goderne a pieno. Vedremo come evolveranno tutte queste cose ma credo che da una cosa non si può scappare, il prendere una scelta . D'altronde la vita è così, ogni giorno ci si presentano in tutti i campi delle scelte e chissà quante ca...te avremo fatto tutti e guardandoci indietro ci diciamo, "cavolo se avessi fatto in un altro modo". Però in quel momento abbiamo fatto una scelta e, giusta o sbagliata che sia (ma tanto lo si capisce solo dopo che la scelta l'hai fatta :( ) l'abbiamo portata avanti. Sicuramente sui sentimenti è tutto più difficile, e me ne sto accorgendo giorno dopo giorno, però anche qui una scelta va fatta e poi bisogna avere la forza e la determinazione per portarla avanti. In questo momento io, non con poche difficoltà sto facendo così e sto un pò meglio. Da quando dentro di me ho scelto di dare un'altra possibilità al mio rapporto, anche se l'altra ragazza mi manca molto, sto un pò meglio e non mi alzo più la mattina svogliato e con un peso nel cuore. Ho sbagliato? forse si o forse no, ma almeno ho preso una strada e provo a percorrerla. Credo che voi abbiate molti più motivi di me per scegliere. Se decidete di proseguire le vostre storie fatelo con determinazione, allo stesso tempo se vi rendete conto che sono finite o devono finire, cercate di girarvi dall'altra parte e non guardare più indietro. Chiaramente questo è il mio pensiero, un possibile modo di risolvere la cosa, non una sentenza (non mi fraintendete vi prego). Quello che sto facendo io e che un pò mi sta aiutando e magari potrebbe aiutare pure voi. Ciao