aiuto! sensi di colpa perchè ho tradito

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

traditrice
Messaggi: 17
Iscritto il: 14 dicembre 2007, 18:27

aiuto! sensi di colpa perchè ho tradito

Messaggio da traditrice » 14 dicembre 2007, 18:38

All'inizio di quest'anno ho tradito mio marito. E' una storia che è durata 8 mesi ma le volte che sono stata con l'altro uomo si contano sulle dita di una mano! Ora la storia è finita da alcuni mesi, sia da parte mia che da parte dell'altro.
Mi sono sentita tanto in colpa per quello che ho fatto : qs ultime 2 settimane sono state un incubo si di sensi di colpa che di paura di avere contratto qualche malattia, ma ho fatto i test, per fortuna sono risultati negativi.
Oggi però invece di essere sollevata dal risultato dei test mi sento ancora più triste e angosciata....mi è ritornato il peso sul petto che sentivo fino a ieri, perchè mi sono pentita amaramente di avere tradito mio marito e di avergli nascosto anche questa storia del test hiv.
Vorrei solo dimenticare questa storia, vorrei riprendere a vivere la mia vita con mio marito.
Cosa posso fare per dimenticare?
SONO VERAMENTE PENTITA DI QUELLO CHE HO FATTO....

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

tranquilla

Messaggio da grazia » 14 dicembre 2007, 18:56

ciao, non so quanti anni hai, ma presumo che tu sia giovane. Anch'io come te ho tradito mio marito più volte con uomini diversi. Che dirti...
a differenza tua io non ho sensi di colpa, non li ho mai avuti. Mio marito è stato l'unico uomo della mia vita per 30 anni tra fidanz. e matr. e avevo l'esigenza di nuove esperienze che mi completassero. Ero molto giovane quanto ci siamo messi insieme, avevo 16 anni e, soprattutto il tradimento è avvenuto quando ho capito di non amarlo più.
Anche ora a distanza di tempo, non ho sensi di colpa....è impossibile nel corso di una vita a due specialmente in un matrimonio di 20 anni quando ormai la passione si è spenta da un pezzo cercare di provare qualcos'altro, quel qualcosa che ti faccia sentire ancora viva. Non so darti un consiglio, ma cerca pensare che è stata una esperienza e che grazie a questa sei tornata a casa convinta che sia la scelta giusta.
Non confessarlo, mai, non servirebbe.... E se poi eri innamorata di quest'uomo, a maggior ragione il fatto di aver scelto tuo marito ti farà ritrovare la tua serenità che ancora io non ho. Un bacione.

traditrice
Messaggi: 17
Iscritto il: 14 dicembre 2007, 18:27

re:

Messaggio da traditrice » 15 dicembre 2007, 0:56

ciao grazia, ho avuto modo di leggere i tuoi post. Mi spiace che tu soffri così tanto. La mia storia è diversa dalla tua. Io mio marito lo amo...non riesco ad immaginare un'altro uomo diverso da lui. E allora perchè l'ho tradito? Forse è stata solo attrazione fisica, un momento di debolezza in un momento in cui lui era troppo preso dal lavoro, tornava alla sera stanco, non mi guardava più fisicamente ed era sempre nervoso. Quella storia è cominciata proprio in quel periodo.
Io mi sono sposata l'anno scorso e l'ho tradito dopo 6 mesi!!! Non posso sopportare questa macchia nel mio matrimonio.....doveva rimanere una cosa pulita, senza peccato, candida e invece io l'ho rovinato fin dall'inizio!! Ah, se potessi tornare indietro, cambierei tutto e direi all'altro uomo, cioè un mio collega, "fermati, stai esagerando!!" e invece ho giocato col fuoco fino a scottarmi!!
Mio marito non sa nulla, come ti ho già detto, e vorrei dimenticare tutto. Ma è difficile, vorrei togliermi questo peso e dirgli "ti ho tradito" ma so per certo che scatenerei altri casini ancora più grossi e gravi, rovinando la vita anche di altre persone!! Però il peso e il senso di colpa sono troppo pesanti.
In bocca al lupo per tutto!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 15 dicembre 2007, 10:11

8 mesi di attrazione fisica?
scusa non voglio giudicarti,però se fosse solo quello non pensi che in 8 lunghi mesi avresti avuto modo di capire l'errore e non ripeterlo? non ti sei sentita in colpa durante?
io non capisco come si possa amare una persona senza rispettarla..dopo così pochi mesi di matrimonio poi..tichiedo scusa ,ma le frasi tipo 'l'ho tradito ma io lo amo è l'uomo delle mia vita' mi irritano perchè non le capisco. se ami una persona e ci stai bene non hai necessità di cercare altrove, se ti trovi nella situazione di vedere qualcosa altrove cmq per rispetto ti fermi prima,anche perchè l'interesse è relativo..fermarsi prima significa non coltivare in nessun modo la passione nascente,anche se siamo esseri umani abbiamo una testa..
quando mi è capitato di interessarmi ad altre persone e coltivare la cosa le mie storie erano ormai al capolinea..quindi non capisco per niente...quando sono innamorata,o meglio quando amo,io non mi interesso ad altri, per carità gli uomini carini li vedo,anche quelli affascinanti,ma non mi attraggono,non mi interessano,e non rischierei un sentimento per niente..nel momento in cui consapevolmente lo metti a rischio..forse non vale come credi. boh...
quello che ti posso dire è dicapire perchè lo hai fatto e capire cosa non va nella tua storia,perchè se hai tradito qualcosa di grosso non funziona, inutile nascondere la testa come gli struzzi. lascia perdere quel che è stato,ma comprendine i motivi. cmq anche io non riuscivo a vedermi con altri uomini al di fuori del mio,a pensare di stare senza ecc...ma non si chiamava più amore,infatti l'ho lasciato dopo 10 anni. è stato difficilissimo,ma tant'è..
Immagine

traditrice
Messaggi: 17
Iscritto il: 14 dicembre 2007, 18:27

re:

Messaggio da traditrice » 16 dicembre 2007, 1:07

Ciao...
purtroppo ho capito che è stato un momento di debolezza il mio. Prima di sposarci ho convissuto un anno e mezzo con mio marito e andava splendidamente, così abbiamo deciso di sposarci. Dopo pochi mesi ho addirittura pensato che si fosse pentito: era sempre nervoso, stanco, al lavoro e in protez. civile faceva orari impossibili e ci siamo un po' staccati...in quel periodo si è fatto avanti un mio collega e io ho ceduto alla tentazione...perchè mi copriva di attenzioni,quelle che mio marito non mi dava. Quando ci ho fatto l'amore con 'sto tizio, poi ci sono stata tanto male perchè ho capito che AVEVO SBAGLIATO e che le motivazioni che mi hanno spinto tra le sue braccia non sono affatto una giustificazione.
Credimi, io amo mio marito e vorrei pure mettere su famiglia (ma purtroppo abbiamo delle difficoltà e i bimbi non arrivano) con lui......è per questo che ho di quei sensi di colpa che mi tolgono pure l'ossigeno. E' una settimana che sto prendendo anche i tranquillanti. Oggi leggevo su Riza Psicosomatica che solo il 10% si pentono di avere tradito...io sono tra quelli!
Io penso di amarlo.......forse tu credi di no, però io quello che voglio è stare con lui per sempre e vivere insieme una vita serena e armoniosa.
La storia con quell'altro è finita definitivamente da entrambe le parti.... VORREI SOLO DIMENTICARE E RIPRENDERE IN MANO LA MIA VITA, COME LO ERA UN ANNO E MEZZO FA!!
Aspetto dei tuoi consigli sia da te che da altri.
Ciao e buona serata

Caterina
Messaggi: 66
Iscritto il: 7 agosto 2007, 11:57

Re: tranquilla

Messaggio da Caterina » 16 dicembre 2007, 14:36

grazia ha scritto:Non confessarlo, mai, non servirebbe....
:lol:

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: re:

Messaggio da Davide49 » 16 dicembre 2007, 15:58

traditrice ha scritto: Quando ci ho fatto l'amore con 'sto tizio, poi ci sono stata tanto male perchè ho capito che AVEVO SBAGLIATO e che le motivazioni che mi hanno spinto tra le sue braccia non sono affatto una giustificazione.
Credimi, io amo mio marito e vorrei pure mettere su famiglia (ma purtroppo abbiamo delle difficoltà e i bimbi non arrivano) con lui......è per questo che ho di quei sensi di colpa che mi tolgono pure l'ossigeno..... Io penso di amarlo....... quello che voglio è stare con lui per sempre e vivere insieme una vita serena e armoniosa.
La storia con quell'altro è finita definitivamente .... VORREI SOLO DIMENTICARE E RIPRENDERE IN MANO LA MIA VITA, COME LO ERA UN ANNO E MEZZO FA!!


cara "traditrice" (difficile rivolgersi a una persona con un nick simile, ma tu sei anzitutto una persona, e la parola traditrice è riduttiva e non fa capire chi sei e la complessità)

la parola centrale è: perdono

penso che a volte perdonare se stessi sia più difficile che perdonare gli altri, ma io credo che tu ami tuo marito

dici di voler dimenticare. E perché mai? un adulterio non si dimentica mai, ed è giusto così. Mica per castigo, ma per capire, per diventare capaci di perdono a propria volta, sapendo di avere avuto bisogno di perdono noi per primi.

parli anche di voler riprendere in mano la tua vita come un anno e mezzo fa. No, non si torna indietro. Si va avanti. Vai verso un equilibrio nuovo, anzi ci sei già, lo stai già costruendo, è già dentro di te. La sofferenza che stai attraversando è solo la fatica di un "parto" (a proposito, si è famiglia anche senza figli... eccome!!!! perché si è unità, si è comunione, si è 1 x 1 che è ancora uguale a 1). sta venendo fuori una tua nuova maturità nella capacità d'amare, eccop erché stai male. Nuove esperienze ci portano a nuove consapevolezze e nuove maturità e nuovi equilibri.

il tuo amore per tuo marito oggi è più maturo e consapevole di un anno fa, proprio perché hai sbagliato e hai sofferto. Hai attraversato una prova, sei caduta, ma ora ti rialzi in piedi. C'è da fare memoria, altro cvhe dimenticare, è un ricordo da tenere, eccome, ma c'è anche da festa, non da prendere ansiolitici.
E c'è tanto tanto tanto tanto tanto tanto da amare.

scusa la mia frammentarietà
ciao!

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 16 dicembre 2007, 18:51

Approvo in pieno le parole di Davide.
Cara Traditrice, anche io sono stata traditrice e ti capisco. Ammiro le persone con la forza morale di Twilight, ma purtroppo non siamo tutti così...
Non dimenticherai mai, ma vedrai che il tempo ti aiuterà a soffrire di meno.
Se sei davvero pentita allora indirizza i tuoi sensi di colpa in modo positivo per fare sì che il tuo matrimonio funzioni.
In bocca al lupo

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Re: tranquilla

Messaggio da lecturer » 16 dicembre 2007, 20:06

Caterina ha scritto:
grazia ha scritto:Non confessarlo, mai, non servirebbe....
:lol:
Non fare caso a questa qui, è una bacchettona

Caterina
Messaggi: 66
Iscritto il: 7 agosto 2007, 11:57

Re: tranquilla

Messaggio da Caterina » 16 dicembre 2007, 21:20

lecturer ha scritto:Non fare caso a questa qui, è una bacchettona
Di' un po', in questo modo ti vai a rivolgere a tuo marito.
Se io sono una bacchettona, tu sei una cretinètta.
Là, mi sono adeguata alla tua educazione. Vedi di rispondermi quando ti cerco, evtnualmente, e "questa qui" riservalo a tua sorella, signora Coda di Paglia.

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 16 dicembre 2007, 21:49

Mia sorella è andata, Caterina, grazie.

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 17 dicembre 2007, 0:21

:? che macabro..

twilight rulez

cmq, una domanda a "traditrice"

Dopo pochi mesi ho addirittura pensato che si fosse pentito: era sempre nervoso, stanco, al lavoro e in protez. civile faceva orari impossibili e ci siamo un po' staccati...in quel periodo si è fatto avanti un mio collega e io ho ceduto alla tentazione...perchè mi copriva di attenzioni,quelle che mio marito non mi dava. Quando ci ho fatto l'amore con 'sto tizio, poi ci sono stata tanto male perchè ho capito che AVEVO SBAGLIATO e che le motivazioni che mi hanno spinto tra le sue braccia non sono affatto una giustificazione.


dunque, ma di queste cose, ne hai parlato seriamente, piu volte, dialogato nel senso di dialogo non scambio di opinioni fine a se stesso ma scambio di idee che porta entrambi a una nuova idea,frutto del compromesso? o ti sei sentita trascurata e non hai detto niente,ti sei chiesta perche,che cosa avevi che non andava, ed è rimasto tutto nella tua testa,piena di paranoie e sensi di colpa, e successivamente è avvenuto il "fatto"?
gli hai detto che a causa di questo suo comportamento (ps hai cercato di capire le motivazioni profonde del disagio che stava vivendo tuo marito nel frattempo?) lui rischiava di perderti o comunque tu ti sentivi inadeguata e pensavi di non piacergli piu? non parlo delle allusioni ma di discorsi chiari con un capo e una coda... probabilmente se gli avessi detto che ti mancavano le attenzioni e che ti sentivi trascurata sessualmente, se il vostro matrimonio era sincero e sopratutto cosi fresco di 6 mesi non credo che tuo marito si sarebbe tirato indietro e ti avrebbe "spinto" nelle braccia dell'amante..........?????????

detto questo penso che il tradimento possa succedere è vero come momento di debolezza, e spesso puo essere solo attrazione fisica, insomma puo succedere 1 volta, ma se reiterato è ovvio che manca qualcosa nella coppia che viene ricercata nell'altro rapporto con l'amante...è un chiaro esempio la storia di "traditrice"..ora...ma una coppia non dovrebbe essere capace di parlare di queste cose,se ci sono problemi, o si va avanti per inerzia, dando tutto per scontato?
poi però penso che anche quando il tradimento succede una volta sola sia evitabile se si rispetta (non dico ama, ma almeno rispetta) l'altra persona, nel senso che nel momento in cui si mettono in atto certi comportamenti , insomma prima di tradire si è consci di quello che si fa, dei comportamenti,degli atteggiamenti,delle voglie, dei pensieri insomma di tutto! e non è vero che "capita" come se capitasse dal cielo, come se uno viene lì e ti prende senza che tu te ne accorgi...bene quando si mettono in atto quei comportamenti piu o meno consapevolmente il risultato a cui si vuole arrivare è quello,che poi ci si arrivi o no. non è del risultato che si deve sindacare che sia giusto o ingiusto, è una libera scelta e dipende dal giudizio di ognuno; ma piu semplicemente della prevedibilita del risultato dovuto al comportamento in questione...per questo il tradimento non "capita" ..no capitare non è proprio il termine esatto

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 17 dicembre 2007, 0:30

ps sono le cose non dette il non detto il taciuto il fatto passare per non importante che rovina la coppia.perche la coppia è fatta di persone con una testa e dei pensieri, non bisogna dare per scontato queste cose(l'intesa intellettuale,il ragionare insieme...usare la ratio,...confrontarsi su piu argomenti possibile...) ancora prima di dare per scontato quello inerente al sesso e alle questioni piu "tangibili"

traditrice
Messaggi: 17
Iscritto il: 14 dicembre 2007, 18:27

re: per doomgeneration

Messaggio da traditrice » 17 dicembre 2007, 1:41

Ciao Doom,
grazie per l'attenzione.
Certamente, ne ho parlato con mio marito lo scorso anno del fatto che non mi sentivo al centro del suo mondo, che non mi sentivo ricoperta di attenzioni. Sue risposte: "cosa vuoi che faccia, lascio la protez. civile o nn faccio straordinari al lavoro?" Adesso, non voglio farlo passare per una persona egoista e superficiale perchè dietro a queste sue risposte ci sono tante storie che si sono protratte fino a un mese fa! Cmq ne avevamo parlato, gli ho pure detto che pensavo che si fosse pentito di avermi sposata. Eppure non è servito a nulla lo scorso anno. L'ultima maxi litigata di un paio di mesi fa, nella quale l'ho quasi minacciato di obbligarlo a dare un taglio con tutti i suoi 1000 impegni, è servito ed è più presente... ho alle spalle discussioni su discussioni con lui. SICURAMENTE HO ANCHE IO LE MIE COLPE, SIA CHIARO! non sono una vittima e basta!
Cara Doom, mi viene da chiederti....tu hai mai tradito?
E' vero quando dici che sapevo che stavo facendo uno sbaglio....però quando hai l'occasione di prendere al volo quello che da un po' ti manca, lo fai senza pensarci... e poi o te ne penti (come me) o vai avanti per una nuova strada...
Per quanto riguarda il fatto di tacere su certe cose e lasciare correre, beh questo è stato uno sbaglio che abbiamo fatto da fidanzati:le cose che ci infastidivano, soprattutto ql meno importanti, le lasciavamo perdere.....e lascia perdere 1, poi 2 e poi 3, ecc. il vaso si è riempito e all'ennesima volta è scoppiato tutto.....e ci siamo lasciati una volta. Da allora...ci tiriamo fuori sempre tutto...però poi il punto è capirle le cose........su certe cose ci è arrivato solo 2 mesi fa.
Ciao

traditrice
Messaggi: 17
Iscritto il: 14 dicembre 2007, 18:27

re: per davide49

Messaggio da traditrice » 17 dicembre 2007, 1:48

Ciao Davide,
che belle parole che mi hai scritto......
Sicuramente "ho imparato la lezione" e so ancora di più quello che voglio... ho paura di perdere quello che ho. Sono più matura, la prox volta (sperando di non avere più occasioni per tradire!!) dirò NO... però non riesco però a perdonarmi per quello che ho fatto. Doomgeneration mi ha chiesto se avessi parlato con mio marito: sì ci ho parlato, ma vorrei avere fatto la maxilitigata di 2 mesi fa, 1 anno fa......forse allora non ho fatto abbastanza!!
Oggi va un po' meglio, sono più rilassata, non ho preso tranquillanti...... ieri girando per i forum ho letto la risposta di una d.ssa ad una ragazza. In pratica, i pensieri negativi e brutti vanno SOSTITUITI con quelli positivi. E allora io ho cominciato a pensare che era ora di ricominciare a vivere, perchè quell'altra storia E' FINITA DEFINITIVAMENTE...insomma non c'è più da torturarsi...ormai il pasticcio l'ho fatto. Debbo voltare pagina, come dici tu, e andare avanti.
Sicuramente terrò conto delle tue parole......e ci rifletterò sopra!
Un bacione.

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”