Pagina 8 di 9

Inviato: 18 aprile 2009, 14:40
da Davide49
Giada60 ha scritto:Ringrazio a tutti e spero di poter rispondere oggi pomeriggio, quando saro' sola.
cara giada credo che qui tutti siamo sempre contenti di leggerti e tutti speriamo di poterti essere un poco di aiuto rispondendoti, ma io credo che tu non ti debba preoccupare di trovare ad ogni costo delle risposte per noi, ma anzitutto delle risposte per te dentro di te, che ti facciano stare bene, che facciano uscire da quell'intricata matassa in cui tante volte le nostre vite si ingarbugliano e da cui io credo che ci sia la strada per venir fuori positivamente.
a me sembra che questa discussione con ormai 100 risposte sia veramente ricca e ti abbia dato molti spunti su cui riflettere. Ognuno interviene col proprio bagaglio di esperienza e osservando la tua vicenda da vari punti di vista. Tutti assieme sono come le tessere di un mosaico, forse da rileggere qualche volta.

Inviato: 18 aprile 2009, 20:14
da Giada60
Davide ovviamente hai ragione e che a volte mi dispiaceva darvi la sensazione di non apprezzare il Vs. supporto. Ringrazio oltre a tutti voi anche di cuore la Dr.ssa Cristina Spadoni, sono contenta di avere trovato questo sito è sicuramente continuerò a frequentarlo, sperando di poter un giorno dare anche io un supporto a persone in difficoltà.
Se come dice la dott. Sparoni questo non è un luogo dove cercare "consigli" su cosa fare o non fare...E' anche vero che ci sono delle storie cosi ingarbugliate che davvero non riesci a parlarne con nessun altro, se non con persone sensibili come voi. Il confronto con Voi è davvero prezioso e anche essere scossa come fa Twilight è utilissimo.
Intanto mettiamola cosi oggi tra i miei interessi c'è anche questo forum, direi che è già un passettino avanti...
Intanto mentre vorrei fare immediatamente chiarezza so che sarebbe sbagliato xche potrebbe avere dei risvolti devastanti, devo seguire il consiglio della dott.ssa cercare di fermarmi un attimo.... non è facile...
buona domenica tutti.

Inviato: 28 aprile 2009, 19:10
da Giada60
Ciao a tutti volevo condividere con voi, che con i Vs. pareri mi avete davvero aiutata davvero tanto, che ho preso una decisione....Ho deciso che non posso continuare a stare cosi male, pertanto devo iniziare a buttare fuori del dolore non continuare a tenermi tutto dentro... ergo gli ho fatto sentire la registrazioe...Purtroppo devo dire che alcuni detti non si smentiscono mai di fatti : Al peggio non c'e davvero MAI fine.

Ovviamente ha negato....ma in un modo che sono davvero rimasta senza parole. Alla fine ho deciso di ignorare la cosa .....pensera' che credo che ha ragione lui. Penso che la cosa piu' importante e' trovare un po di serenita' , sopratutto per mio figlio, e se non riesco a stare senza di lui e' inutile che mi creo questi scossoni. Pertanto d'ora in poi la parola s'ordine sara' CALMA.

Ma cmq. la cosa piu' importante e' che mi sento un po' meglio. Da oggi in poi diro sempre tutto con molta calma.....ma lo diro'.
Spero questa mia maturazione porti solo a farmi trovare un po di serenita'.
Ciao

Inviato: 28 aprile 2009, 19:20
da Davide49
un altro piccolo e grande, grandissimo passo avanti, a distanza di poco più di un mese da quando hai scritto la prima volta.

hai scritto: "Penso che la cosa piu' importante e' trovare un po di serenita' , sopratutto per mio figlio".
sì, per lui certamente, ma anche per te.
è un pensiero costruttivo quello che hai scritto

Inviato: 28 aprile 2009, 21:31
da Giada60
grazie Davide, speriamo, mi sento oppressa , mi manca il respiro...ma so che questa è l'unica strada da percorrere. Continuo ad avere pensieri molto negativi.....ma cerco di trarre anche da questi la parte positiva ed è quella di andare avanti.
Con mio figlio devo recuperare, spero di farcerla. Sabato mi ha detto una cosa che mi ha scossa..gli sto facendo troppo male.
Un abbraccio.

Inviato: 3 maggio 2009, 0:26
da Twilight
mmmm....non ho capito dove la devi trovare la serenità...
cioè vuoi ignorare che hai un amante fedifrago pur di continuare a starci insieme e quindi stare serena? è questo che intendi?
non penso che a tuo figlio la serenità tu la possa dare così.....scusa se te lo dico..è come curare il morbillo con il correttore per le occhiaie..se capisci la metafora..
tu non sei serena per una serie di motivi, primo tra tutti il tuo matrimonio inesistente, non il rapporto con l'amante che non va. e perchè il tuo matrimonio esiste anche se non ha mai avuto motivo di esistere? e perchè sei completamente dipendente da un amante che ha pure un'altra? forse perchè il punto focale di tutto sta dentro di te..nella tua percezione di te stessa...la serenità la trovi risolvendo quella cosa li. non facendo ascoltare registrazioni..non accenttando qualsiasi cosa ti venga fatta pur di averlo..lui ti serve per sopravvivere al tuo matrimonio..ma non c'entra niente
la serenità al tuo bambino devi darla tu. quindi risolvi i problemi veri, quelli che sono proprio alla radice di tutto. gli stai facendo male perchè..boh?! perchè hai sposato un uomo che non volevi, perchè ci hai fatto un figlio pur sapendo di non amarlo, perchè ci resti sposata pur non amandolo e tradendolo,perchè hai così poca stima di te da accettare qualsiasi cosa e dipendere emotivamente da un'altra persona che ti fa cambiare l'umore facendo il bello e il cattivo tempo..a suo piacimento. questo non è stabilità. dovresti diventare più forte. ma forse per farlo dovresti eliminare tutti tranne tuo figlio.
si dice sempre di non prendere decisioni mentre si soffre troppo, ma io non sono d'accordo, perchè se io avessi aspettato di stare più serena per decidere di dare una svolta alla mia vita..sarei ancora li ad aspettare..perchè buona parte della mia sofferenza derivava dalla mia indecisione e paura..e buona parte da un compagno sbalgiato. ovviamente il resto solo da me..sono io che mi sono portata verso determinate situazioni.
quindi vedi tu.
vuoi serenità e calma..allora cercale nel posto giusto!

Inviato: 3 maggio 2009, 8:51
da Davide49
Twilight ha scritto: i problemi veri, quelli che sono proprio alla radice di tutto
eh sì, per tutti è sempre questa la questione vera. Certi problemi che ci fanno stare male (dipendenze affettive, depressioni, conflitti con gli altri, scontentezze, ecc.) sono solo la facciata, la punta dell'iceberg sommerso. Cerchiamo una risposta per i problemi immediati, e crediamo che la questione sia lì, ma andare alla radice vera dei problemi è un'altra cosa, e solo questa può dare una risposta vera anche agli altri. In definitiva è ancora una volta, come sempre, il discorso vero su se stessi, la ricerca di se stessi

Inviato: 3 maggio 2009, 8:59
da Davide49
Twilight ha scritto: si dice sempre di non prendere decisioni mentre si soffre troppo, ma io non sono d'accordo, perchè se io avessi aspettato di stare più serena per decidere di dare una svolta alla mia vita..sarei ancora li ad aspettare..perchè buona parte della mia sofferenza derivava dalla mia indecisione e paura
sfiori una questione grossa, molto più grossa di quanto sembri a prima vista, meriterebbe quasi una discussione a parte e specifica: in quale momento prendere delle decisioni e dare una svolta alla propria vita? è chiaro che a monte si richiedono due cose: una valutazione realistica della situazione e una vera, buona buona volontà di venirne fuori (questa sì, è proprio buona volontà, la volontà di farsi del bene, di volersi bene)

anch'io ho sempre trovato proprio nella sofferenza la forza di sbloccare situazioni troppo dolorose e negative. Il dolore è un gran segnale che qualcosa non va, e al tempo stesso a volte ti dà il carburante, l'energia per riprendere quota, come un pallone che quando tocca il fondo rimbalza verso l'alto.
ma non credo che possa valere per tutti o, per la stessa persona, in qualunque situazione

Inviato: 3 maggio 2009, 11:57
da Giada60
Grazie Twilight e Davide, da quando gli avevo fatto sentire quella reg. mi ero bloccata avete presente un peso al petto? Grazie a voi sono riuscita a piangere.
mmmm....non ho capito dove la devi trovare la serenità
Twilight, so che la serenita' la posso e devo trovare sono dentro di me...e per questo che mi sono rivolta ad un psicologo, e' evidente che in me c'e' qualcosa che non va.... Purtroppo temo che questo psicologo non vada bene, non fa che dirmi cose ovvie..gliel'ho detto... non l’ha presa molto bene. Purtroppo ora non posso permettermi di andare da uno privato, quindi spero di poter cambiare all’ interno della struttura. Nel frattempo sto cercando di non fare del male, purtroppo con poco successo, alle persone che mi stanno vicine. Sono una vigliacca? Xche non ho il coraggio di lasciare tutto .... xche mi manca quella parte di sano egoismo? O semplicemnte xche SO che farei solo ulteriormente male a mio figlio? Mio marito meriterbbe molto di piu’.....meriterebbe la felicita’ piu’ di me. Lo guardo e mi fa una gran pena....pensate che ormai sono mesi che e’ lui a portare la casa avanti. Eppure non ne vuole sapere di lasciarci ...abitudine? Pigrizia? La gente? Non lo so davvero. Ed io non ho sufficiente energie.....ora devo agire nella situazione che mi causa la sofferenza..........
in quale momento prendere delle decisioni e dare una svolta alla propria vita?
Bella domanda Davide, credo noi tutti conosciamo la risposta...quando non si sta bene....e questo vale per tutti i campi...solo che c'e bisogno di una buona razione di sano egoismo....che io non ho.....
Ormai ho deciso di andare fino in fondo a determinate situazioni....ho capito che non posso impormi di essere diversa da quello che sono..... Ci vorra’ tempo, ma non ho altra scelta.
Un abbraccio.

concordo con te davide

Inviato: 15 luglio 2009, 0:04
da rossana66
Davide49 ha scritto:
Lala ha scritto:ti rendi conto di cosa stai facendo?e per coss? per uno che non si merita niente niente niente.Uno che tradisce la moglie per 10 anni è solo un vigliacco.e che poi tradisce l'amante per un'altra..
Lala, io credo che Giada abbia capito tutto, di lui e di se stessa.
Il quadro che dà di lui non mi pare proprio che lo idealizzi. Sì, c'è quella dolcezza di amanti alquanto disincarnata anche se molto passionale, sul filo del rasoio del batticuore e del rischio avventuroso ma che in fondo non deve fare i conti con le fatiche vere della famiglia e della quotidianità che a volte è così poco poetica (ma che pure secondo me ha profondità e autenticità spesso imprevedibili e insondabili).
Quello che forse Giada deve ancora capire, secondo me, è che è sempre possibile tornare a provare la gioia di sentirsi di nuovo padroni di se stessi e della propria vita (e io credo che sotto sotto Giada lo voglia) , tornare a volersi bene, che la libertà è possibile, che è possibile tornare a credere in se stessi e nella propria vita, a non accettare più di dipendere, ma bisogna volerlo davvero.
concordo pienamente con te davide49, anche secondo me giada sa benissimo che non è un super uomo.Giada il tuo problema non è come ti tratta quest'uomo, il tuo problema è perchè ti fai trattare cosi dalla gente. dove sta la tua dignità? IL RISPETTO DELLA tua persona?, CHE INSEGNAMENTO PUOI DARE AI TUOI FIGLI ?.

Inviato: 25 luglio 2009, 9:34
da Giada60
Ciao a tutti...purtroppo continuo a stare male...ormai ho un unico obbiettivo.....distruggere la relazione con l'altra...so che è sbagliato che non ne ho il diritto.....Ma lui che diritto ha di farmi tanto male? Quindi ho deciso farò in modo che a lavoro li allontanino.......non sono ben viste le liason tra dirigenti ed impiegati.....Un abbraccio a tutti

Inviato: 25 luglio 2009, 9:39
da Lala
Scusa, eh, ma lasciarlo perdere non sarebbe meglio?Tu vuoi essere felice?ebbene, è chioaro che non lo puoi essere con lui.Lascialo stare e cerca qualcuno che ti ami davvero.che c'entra sua moglie?perché devi fare male anche a lei?

Re: concordo con te davide

Inviato: 25 luglio 2009, 9:43
da Giada60
concordo pienamente con te davide49, anche secondo me giada sa benissimo che non è un super uomo.Giada il tuo problema non è come ti tratta quest'uomo, il tuo problema è perchè ti fai trattare cosi dalla gente. dove sta la tua dignità? IL RISPETTO DELLA tua persona?, CHE INSEGNAMENTO PUOI DARE AI TUOI FIGLI ?.[/quote]

Ciao Rossana66...non riesco a trovare le parole per dire quanto mi ha delusa...eppure lo amo..più di me stessa questo è il dramma. L'ho supplicato a dirmi la verità...ORA voglio solo trovare un pò di serenità ... è sapere che stanno sempre insieme...mi fa troppo male..quindi visto che ho si tratta di un soggetto altamente egoista...sto cercando di fammi passare i sensi di colpa e agire......pensi che stia sbagliando?
davide tu che sei tanto saggio? sto sbagliando????

Inviato: 25 luglio 2009, 9:46
da Giada60
Lala ha scritto:Scusa, eh, ma lasciarlo perdere non sarebbe meglio?Tu vuoi essere felice?ebbene, è chioaro che non lo puoi essere con lui.Lascialo stare e cerca qualcuno che ti ami davvero.che c'entra sua moglie?perché devi fare male anche a lei?
Ciao Lala, forte come sempre....non sto parlando della moglie....ma dell'altra di cui si è infatuato.......

Inviato: 25 luglio 2009, 11:01
da Lala
AH, scusami tanto :oops:

Giada,il succo non cambia.Non è con lui che puoi trovare la felicità.ti meriti un uomo che sia solo tuo, o no?