Il brutto anatroccolo, ancora brutto!

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
Avatar utente
Ranma
Messaggi: 6
Iscritto il: 14 gennaio 2012, 17:58

Il brutto anatroccolo, ancora brutto!

Messaggio da Ranma » 16 gennaio 2012, 20:13

Ciao a tutti/e,
sono nuova del forum e spero di postare la mia discussione nella sezione giusta. Sono una ragazza di 26 anni. Fin da quando avevo 13 anni ho cominciato a fare sogni erotici e/o sensuali. Spesso, sopratutto in età adolescenziale, fantasticavo ad occhi aperti (spesso con esplicite scene di sesso) su un cantante che mi piaceva moltissimo. Fin qui niente di strano, credo :-)
Purtroppo sono sempre stata considerata la "simpatica", quindi prima dei 17/18 anni non ho mai avuto un ragazzo da baciare e con cui avere rapporti intimi. Poi la prima storia con un uomo molto più grande (ho ridotto mia madre in lacrime per questo) perché non volevo più essere vergine. Avevo perso i sogni romantici della prima volta e volevo semplicemente togliermela questa dannata verginità! Per farla breve, in vita mia ho avuto 5 differenti partner (compreso il mio attuale fidanzato, 2 sono stati partner occasionali) con cui ho avuto rapporti intimi più un mio amico con il quale non sono riuscita ad arrivare "fino in fondo" anche se mi piaceva moltissimo! Perché dico questo? Perché ora che ho trovato una persona con la quale sto bene, che sono sicura che sarà il mio compagno di una vita, mi domando se io mi sia "sfogata" abbastanza prima. Dai 18 anni in poi ho avuto un fidanzamento dietro l'altro, mai un periodo di stacco...il problema non è che io mi sentissi sola, ma prima di lasciare un ragazzo dovevo essere stra-sicura e nel mentre ne arrivava un altro e solo allora lo lasciavo. Una bella codarda.
Non sono mai stata una gran bellezza al contrario delle mie amiche che avevano scie di ammiratori ma sono sempre rimaste irreprensibili accanto ai loro fidanzati. Ammirevole. Io non so se avrei fatto altrettanto a 19-20 anni. E ora che mi si comincia a dire che sono cresciuta, il mio ragazzo mi ha fatto capire che quando io volessi andare a convivere e mettere su famiglia lui sarebbe pronto ( ha 8 anni più di me e questo un po' mi mette preoccupazione. Se lui volesse un figlio e io ancora non fossi pronta?! Cosa che sicuramente succederà... :-( ) e qual'è la mia reazione? Marcare il mio territorio sottolineando la mia indipendenza (nel senso che per ora sto bene nella casa che condivido con altri studenti fuori sede come me) desiderando e sognando altri ragazzi! Anche se a giudizio altrui sono sempre stata una ragazza molto responsabile (troppo!) ammetto che ho una paura folle di crescere! Questi sogni e questo desiderio è stato ricorrente durante qualsiasi fidanzamento io abbia avuto e ammetto che se mi capitasse un' occasione con una persona che mi attrae molto (e fossi sicura di non essere sgamata) non so se direi di no. Il giorno dopo sicuramente piangerei e non mi riuscirei a guardare allo specchio.
L'ultimo sogno risale a ieri. Non ha un inizio preciso...io sto camminando mano nella mano con un ragazzo famoso (famoso su Youtube ma sempre famoso :-D ) e sento una fortissima attrazione per lui, d'improvviso una ragazza che io non conosco mi saluta e guarda bene il mio accompagnatore e dice "Allora avevo visto bene è lui!", "lui" guarda e io gli dico, appena la ragazza si è allontanata, "è una mia compagna di unviersità". Stacco netto, cambio di scena. Sono seduta (chissà dove, forse in macchina) di fronte a un ragazzo con cui ho davvero avuto rapporti intimi, e ci stiamo baciando dolcemente. Non mi ricordo cosa ci siamo detti, mi ricordo solo le sue morbide labbra. Il mio ragazzo di ora non è un gran baciatore, ci baciamo solo durante i rapporti intimi, altrimenti sono baci a fior di labbra e pochi perché lui dopo un pò si stanca :evil:
Come mai ho sempre avuto, nonostante avessi un partner, tutto questo desiderio? Un pò può essere dovuto al fatto che ho avuto problemi di candida all'apparato riproduttivo. Non è stata subito individuata quindi ho fatto diverse cure che non essendo mirate non la debellavano del tutto e ho passato periodi in cui non potevo avere rapporti sessuali perché non stavo per niente bene. Ora che sono guarita, che il mio corpo voglia "recuperare"? Premetto che con il mio partner attuale c'è una bellissima intesa sessuale ed intellettuale. Quindi perché, se mi capitasse un' occasione, forse mi lascerei andare ad un'avventura? Perchè mi sento ancora indesiderabile pur avendo constato che per qualcuno desiderabile lo sono stata? Perchè mi sembra di aver avuto poche esperienze? E poi su quale base uno può dire di avere avuto poche esperienze? Forse in questo caso la tv mi ha rovinato...
Se non fosse chiaro, sono una che ha un pessimo rapporto con se stessa :? chissà se mi riuscirò mai a rappacificare...

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”