Pagina 1 di 1

Un dubbio - urgente- help

Inviato: 9 luglio 2014, 7:54
da silenzio
Gentile Dott.ssa, spero in una sua risposta o in un parere generale.
Sono una ragazza, ormai donna, con una relazione stabile da oltre 5 anni..
Stabile nelle abitudini perché dopo i primi tre anni abbastanza movimentati a causa di varie incomprensioni, la relazione si è momentaneamente interrotta e si è spostata su un piano meno concreto ( senza interferenza delle famiglie e con maggior distacco delle abitudini e delle frequentazioni).
In un primo tempo questa nuova modalità mi ha fatto sentire meglio e meno costretta in una situazione per niente serena, ma quando ho provato a riaccendere il rapporto ( nel quale ovviamente sono stati persi gli intenti di matrimonio e/o convivenza) ho visto che le strade continuavano a svilupparsi parallelamente pur senza mai lasciarci e mantenendo abitudini che hanno spento molta vitalità, ma che allo stesso tempo credo mi diano sicurezza, anche se in alcuni casi, da parte di lui mi sono sembrate esagerate e un pò meccaniche.
Un anno e mezzo fa ho conosciuto una persona a sua volta impegnata, della quale mi sono invaghita e con la quale c' è stato un iniziale contatto sessuale superficiale dopo molti mesi. Fortunatamente questa persona molto negativa a livello emozionale per me, si è allontanata.
Adesso ho conosciuto una nuova persona con la quale parlo molto e con cui sto bene a livello di amicizia. Questo ragazzo è libero sentimentalmente ma ha una visione della vita molto molto diversa dalla mia a livello di valori. Ciò non toglie che ci piacciamo. Mi mette di fronte alcune mie contraddizioni e ci confrontiamo.

Il problema sessuale se così lo vogliamo definire però è il seguente.
Continuo ad avere rapporti con il mio ragazzo, ma senza troppo entusiasmo.
Non mi sento molto in colpa del fatto di provare attrazione per altri, più che altro mi preoccupa il fatto di essere scoperta.Ma non è questo il nocciolo del problema che espongo qui (cioè la parte "Morale" chiamiamola così, per la quale spero non verrò giudicata) anche se fa parte di un tutto.
Non sono riuscita ad avere un rapporto completo con il primo del quale mi ero invaghita, ed attribuivo questo alla situazione che si era creata al fatto che non avevo mai tradito, al fatto che la persona in se conoscendola meglio non mi era piaciuta.
Adesso però ho conosciuto un altro e mi sento comunque a disagio, da un lato sempre perché ho in piedi l'altro rapporto e poi perché non mi vedo fisicamente attraente.Mi sento bloccata in tutto, anche in un bacio.

Il mio desiderio è spento, sia con il mio ragazzo, con il quale vado per abitudine e quasi senza più baciarci, sia con nuove conoscenze con le quali sono bloccata, sia nei pensieri, nel senso che non riesco a fantasticare, non mi eccita nulla.
Mi chiedo sessualmente cosa sta accadendo.
E' vero che non mi sono mai lasciata molto andare se non con il mio attuale fidanzato, proprio perché mi proponeva una situazione stabile, ma un calo del desiderio e un disagio su me stessa così non lo avevo mai provato, comunque prima la voglia c' era anche di baci coccole ecc.!

Ad oggi vado con il mio ragazzo senza entusiasmo, ma nello stesso tempo non mi sento a mio agio o invogliata a sperimentare con una nuova persona. Attribuivo questa mancanza di desiderio al fatto che mi sentissi "soddisfatta" e sicura con il fidanzato, che avessi paura di una gravidanza con un altro non stabile, che avessi anche paura di qualche sorta di contagio ( con tutte le cose che si sentono) e quindi non cercassi fuori appagamento sessuale ma mentale ( cosa che non mi da più la relazione con lui)...ma credo che ci sia qualche contraddizione in più...perché vedo il mio comportamento cambiato...insomma almeno fantasticare o cercare coccole e baci è normale...non so mi sento inaridita...impacciata...

Attendo un parere su questa situazione che spero sia momentanea.
Grazie mille