combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre cose

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
nonsochefare
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 luglio 2014, 14:52

combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre cose

Messaggio da nonsochefare » 29 luglio 2014, 15:55

Salve a tutti. Scrivo qui perché ho bisogno di un aiuto. Premetto che ho molta vergogna, soprattutto per il fatto che alla mia età mi ritrovo questi problemi ancora da risolvere.
Ho 39 anni, mio marito 43. Stiamo insieme da 14 anni, conviviamo da quasi 3. Ho molta paura che i problemi oramai si siano incancreniti da troppo tempo e dispero di trovare una soluzione.

Quando ci siamo conosciuti eravamo non giovanissimi entrambi, ma entrambi alla prima esperienza sentimentale, entrambi vergini. Entrambi molto "timidi", non so se sia la parola giusta, e del tutto inesperti. I primi giochi sessuali sono iniziati dopo un paio d'anni che ci frequentavamo, ma io ho avuto fin da subito un forte dolore se anche solo mio marito mi toccava la vagina con le dita, nonostante che lo desiderassi ardentemente. Tuttavia fin dall'inizio sono sempre riuscita ad avere orgasmi attraverso lo sfregamento esterno, mentre lui con la masturbazione.

Siamo andati avanti cosi' per diversi anni. per lavoro abitavamo lontani e ci vedevamo ogni due settimane. Quindi questo, chiamiamolo "sesso" era comunque estremamente saltuario, alla fine non piu' di un paio di volte al mese. Nel 2007 abbiamo deciso di provare a risolvere questo mio problema del dolore, da soli. Facendo esercizi e insistendo siamo riusciti ad inserire il pene, senza risolvere pero' del tutto il problema del dolore.
Sono però venuti fuori vari altri problemi, che permangono tuttora:
1) il pene riesce ad entrare solo in una posizione (io sotto) e tenendolo fermo con la mano. Non entra mai da solo e se si toglie la mano esce;
2) In ogni caso entra sempre poco, oltre un certo limite c'è un muro. Mio marito riferisce che in questo modo viene stimolato poco e a volte per lui è difficile mantenere l'erezione, che però ritrova subito con la stimolazione manuale se esce.
3) A volte ho dolore all'inserimento o dolore tipo punture piu' profondo. In ogni caso, come ho scritto sopra, c'è sempre un "muro".
4) Uno degli altri principali problemi è che io ho un orgasmo velocissimo, dopo pochissimi minuti, e molto intenso. Se il pene esce dopo che io ho avuto l'orgasmo, non riesce più a rientrare, la vagina si chiude completamente.
5) Se comunque rimane dentro, di solito ho ipersensibilità e fastidio, e mio marito deve uscire per questo motivo.
6) Lui invece ha il problema inverso: l'eiaculazione ritardata. Fa sempre una fatica tremenda, peraltro con una stimolazione manuale fortissima (un ritmo che non sarebbe possibile sostenere in altro modo, a meno di non essere super-atleti) e ci vuole sempre un sacco di tempo. A volte addirittura rinuncia.
7) Da quando viviamo insieme il sesso è ulteriormente diminuito. In un anno lo avremo fatto 5 o 6 volte al massimo, sempre però in questo modo avvilente e frustrante.
8) Mio marito praticamente non ha desiderio. Non mi cerca mai. Quando a volte mi faccio avanti, spesso mi rifiuta perché è stanco, è tardi etc. Ovviamente potete immaginare come mi sento.
9) la settimana scorsa sono andata dopo tanto tempo a fare la visita ginecologica e la visita non è stata possibile a causa del mio fortissimo dolore. Questo problema l'ho sempre un po' avuto, ma l'ultima volta (nel 2007, quando le cose erano migliorate) la visita era stata possibile. In pratica la assenza di "esercizio" direi, mi hanno fatto tornare indietro. Sono preoccupata perché in queste condizioni non sono in grado di fare nemmeno un pap-test!

Per il resto, siamo una coppia affiatata, ci amiamo, abbiamo molte affinità.
Però il sesso non funziona per niente, non ha mai funzionato ed ultimamente è anche peggio.

Io sono disperata. Attribuisco l'assenza di desiderio di mio marito al fatto che per lui il sesso con me in pratica non c'è mai stato.
Non può essere attratto da una cosa che non esiste.
Però è un circolo vizioso: se non ci proviamo io torno indietro, e ogni volta che ci proviamo è piu' difficile. Lui riesce ad entrare solo e sempre nella stessa posizione e in modo superficiale, cosi' perde l'erezione. Io raggiungo subito l'orgasmo e poi lo espello. Per eiaculare allora deve masturbarsi, ma sempre con grande fatica .....

Una gran parte della responsabilità è anche, secondo me, nella mia inesperienza. Di cui ho grande vergogna, soprattutto data l'età.
Non riesco a fargli provare piacere: questa è la verità.
Mi sento una donna a metà, anzi, peggio, una vecchia che non è mai stata una donna completa e che non riesce nemmeno a farsi visitare da un ginecologo e dunque a badare alla propria salute.

Capite perché sono disperata: perché prima o poi lui cercherà altrove. Anzi, è strano che non l'abbia già fatto.
Mi piacerebbe dargli quello che per tutti è la cosa più naturale del mondo: perché non per noi?

Non so davvero cosa fare.

jessyca
Messaggi: 234
Iscritto il: 27 aprile 2014, 0:26

Re: combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre

Messaggio da jessyca » 29 luglio 2014, 18:32

No, scusa; ma nonostante che il problema si sia presentato subito, come mai non l'avete risolto prima di sposarvi?
Non è un rimprovero, ma per la vostra felicità sarebbe stato meglio risolvere il tutto prima del matrimonio.

Scrivere su un forum non so quanto possa essere d'aiuto, ma nel mio piccolo potrei suggerire di rivolgervi a qualche bravo specialista in materia, a tal proposito ti rimando a questo sito http://www.alessandragraziottin.it/it/d ... smo?ID=429
Ultima modifica di jessyca il 31 luglio 2014, 1:46, modificato 1 volta in totale.

jessyca
Messaggi: 234
Iscritto il: 27 aprile 2014, 0:26

Re: combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre

Messaggio da jessyca » 29 luglio 2014, 18:44

Comunque mi pare che la dr.ssa Rotolo di questa sezione sia presente anche nella chat di Bluebook http://www.psicologi-psicoterapeuti.it/ ... 17&t=21275
prova a contattarla, chissà che possa aiutarti.

nonsochefare
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 luglio 2014, 14:52

Re: combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre

Messaggio da nonsochefare » 31 luglio 2014, 14:29

Grazie jessyca per le risposte.

Vorremmo appunto trovare un bravo specialista, ma a trovarlo! Già la ginecologa da cui sono andata l'altro giorno non va bene: dato che non riusciva a visitarmi, mi ha prescritto un'ecografia trans-vaginale e il pap-test. Voglio vedere come faccio a farli!

Abbiamo bisogno sia di un bravo ginecologo/sessuologo che andrologo/sessuologo e perché no, anche forse di uno psicoterapeuta/sessuologo. Non possiamo permetterci specialisti privati. Non so se nelle asl della Toscana ci sono figure adatte, anzi, se ne conoscete vi sarei grata se me li segnalaste. Noi non conosciamo nessuno. La Graziottin è a Milano, troppo lontana, non è fattibile.

jessyca
Messaggi: 234
Iscritto il: 27 aprile 2014, 0:26

Re: combinazione vaginismo + eiaculazione ritardata + altre

Messaggio da jessyca » 31 luglio 2014, 16:27

Beh immagino che lavoriate, o che almeno uno dei due lavori; tenendo conto che si tratta di qualcosa di molto importante che riguarda la vostra vita, qualche sacrificio, sia per spostarvi in un'altra città, sia per quanto riguarda il fattore economico penso che possiate affrontarlo. Poi, certamente l'asl offre servizi del genere, basta parlarne (almeno accennare qualcosa) al vostro medico di famiglia; ci sono anche i consultori, no? Poi mi sembra strano che la ginecologa non sia riuscita proprio ad effettuare la visita, con un po' di professionalità si trova il modo di completarla, anche perché l'ecografia trans-vaginale e il pap-test si effettuano allo stesso modo! Informati tra i familiari, parenti o amiche su i ginecologi più bravi della tua città (i ginecologi degli ospedali una volta erano tra i più bravi, adesso, com'è conciata la sanità pubblica, non saprei), però ti consiglio sempre una visita privata, è meglio.

È probabile che basti solo un bravo ginecologo.

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”