Per la dottoressa:...

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Per la dottoressa:...

Messaggio da resident2006 » 7 novembre 2006, 22:38

Mi sembra di aver capito, leggendo Psicologia delle masse e analisi dell'Io di S. Freud, al paragrafo intitolato "L'identificazione", che l'orientamento sessuale deriva dall'identificazione, la quale avviene con il complesso di Edipo.

Ma è possibile che avvenga una "inversione" del complesso di Edipo, ovvero che il bambino maschio si identifichi con la madre provando gelosia per il padre?

Freud ha detto che la rimozione è un meccanismo di difesa, se non sbaglio, che ci permette di "rimuovere" il complesso portandolo alla sfera inconscia su di un piano orizzontale, almeno questo secondo anche gli ultimi studi psichiatrici. Ma come facciamo ad essere sicuri che avvenga davvero il fenomeno della rimozione?

Grazie x il kiarimento!!!
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Dott.ssa M.Letizia Rotolo
Messaggi: 241
Iscritto il: 14 marzo 2006, 21:09
Località: Bologna

Messaggio da Dott.ssa M.Letizia Rotolo » 12 novembre 2006, 16:11

L'edipo invertito è un repertorio difensivo nei confronti dell'edipo diretto e si può verificare analizzando il bambino piccolo.
L'edipo invertito è considerato come parte integrante del complesso edipico: in questo caso il meccanismo di difesa prevalente è la regressione, in cui la rivalità con il genitore del sesso opposto si smorza o sparisce.
Ma lei si riferisce anche ad un orientamento sessuale psicopatologico, nel senso che il bambino ha fantasie o compotamenti legati al sesso opposto?
Dott.ssa Maria Letizia Rotolo

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 17:18

Io mi riferivo piuttosto all'omosessualità. Volevo sapere se è possibile che, data un'identificazione del bambino con il genitore di sesso opposto, lo stesso bambino diventi omosessuale.
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 12 novembre 2006, 17:25

In questo senso però l'omosessualità sarebbe un errore o potrebbe essereinterpretata come malattia, non credi?

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 17:53

Porca miseria, ma ci vuoi sempre tu a contraddire e andare a fare la maliziosa ovunque????? L'ho chiesto alla dottoressa, quindi nemmeno ti rispondo. La dottoressa sicuramente ha capito. Se non ne sai niente ke intervieni a fare!?
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Avatar utente
ivy
Messaggi: 2049
Iscritto il: 7 agosto 2005, 17:38

Messaggio da ivy » 12 novembre 2006, 18:00

[a me quella di lala sembra una domanda solo per capire meglio, quando vuole metterci la malizia, lo fa più vistosamente, non partire prevenuto per occasioni precedenti, e non ho nessun intento polemico, solo quello di non far finire questo topic in un battibecco, rileggi... :wink: ]
... ci sono sofferenze che scavano nella persona come i buchi di un flauto, e la voce dello spirito ne esce melodiosa.
Da Paolo il caldo, Vitaliano Brancati

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 12 novembre 2006, 18:02

Bella,ivy :wink:

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 18:05

Vi rispondo: il destinatario era la dottoressa. Lei lo ha capito. Non importa che voi lo abbiate capito o meno, quindi pensatela come volete, oppure rifletteteci se vi va. Io non chiarirò i vostri dubbi solo perché leggete fraintendendo tutto e cercando di rigirare le mie parole in modo che vadano contro i vostri e miei principi.
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 12 novembre 2006, 18:06

Non credo proprio che io abbia rigirato in mezzo.Ho esposto il mio dubbio e equesto forum è ancora libero.Non voglio che mi risponda tu ma chi ne sa di più,chi è istruito a riguardo,chi ha studiato.Grazie.

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 18:11

No, la domanda l'hai fatta a me come provocazione solo xkè ho esposto IO il dubbio, non tu. L'hai chiesta su una mia affermazione, quindi la tua scusante non regge.
Cerchi di aizzare la folla, semini zizzania ovunque. Lo si vede strabene, quindi intervieni rispettando gli altri e senza voltare le loro parole. Anche perché non vedo ove tu abbia inteso ke io facessi dell'omosessualità un sinonimo di malattia. Avanti, dimmi da cosa l'hai dedotto!
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 12 novembre 2006, 18:13

Non sei al centro dei miei pensieri.Se ti anadava di rispondermi bene, avremo avuto un dialogo costruttivo,ma siccome evidentemente non vuoi,allora mi rimetto alla dottoressa e a chi sa parlare con tranquillità.Non solo, non ho detto che tu vedil'omosessualità come malattia ma,se davvero l'omosessualità deriva da un rapporto edipico vissuto in modo non ordinario,allora ci sarebbe stato il rischio di intendere l'omosessualità come se fosse un errore.Evidentemente non vuoi capirmi o vuoi vedere solo il marcio.Mi sono davvero rotta di essere sempre aggredita da te.Ciao.

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 18:20

Ma allora xkè sei entrata in un mio topic? Ma ki ti vuole!? Chi ti ha chiamato!? Sei stata tu a vederci l'errore, non io. Vai a dispensare i tuoi consigli altrove; la domanda l'hai fatta a me e io ho esposto un dubbio alla dottoressa. Non ti ho chiamata in causa, non hai la scusa di essere aggredita da me!
I tuoi dialoghi sono provocatori, non costruttivi, quindi non rivolgerti più a me, per favore. Addio!
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 12 novembre 2006, 18:23

Mah! :roll:

Comunque sarò grata alla dottoressa se mi risponderà :D

Avatar utente
resident2006
Messaggi: 1167
Iscritto il: 1 ottobre 2006, 20:22
Località: Milano

Messaggio da resident2006 » 12 novembre 2006, 18:29

Ma tu hai parlato di me con la dottoressa, o comunque di una mia ideologia, e questo non è corretto. La dottoressa mi ha posto a sua volta una domanda, se hai letto, e io le ho risposto. Non ti devo dare giustificazioni.
Roberta 6 la mia vita... t amo tantissimo... nn potrei + vivere senza d te...

Immagine

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”