HELP

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
strange82
Messaggi: 10
Iscritto il: 14 dicembre 2006, 14:39

HELP

Messaggio da strange82 » 14 dicembre 2006, 14:41

mi trovo in una situazione davvero spiacevole, sono piena di dubbi e di domande e vorrei delle risposte, spero possiate aiutarmi perché si tratta di una persona alla quale io tengo molto,e non voglio rinunciare.
Ho passato lo scorso fine settimana a casa del ragazzo che avevo cominciato a frequentare, da giovedì notte a domenica mattina..per noi era la prima volta, prima ci eravamo diciamo “ arrangiati “ nella macchina, limitandoci ai preliminari. E fin li tutto bene..anzi…un intesa perfetta, un forte desiderio..forte attrazione ed eccitazione.. A casa sua, finalmente ci troviamo nel suo letto, e decidiamo di andare fino in fondo, quindi di avere un rapporto completo..non ci siamo riusciti ( o forse “ lui “ non ci è riuscito ? ), ci abbiamo provato mille volte, in diverse posizioni, ma niente…per tutti e tre i giorni..era sempre forte il desiderio nei mie confronti, lui aveva l’erezione come al solito, ma non riusciva a mantenerla…iniziava a penetrarmi ma dopo un po doveva uscire..non è mai venuto, al contrario delle volte in cui facevamo sesso orale….lui l’ha presa subito male, all’inizio era mortificato, continuava a dirmi che si vergognava, si scusava, non sapeva cosa dirmi…io lo incoraggiavo, gli stavo vicino..così ci si riprovava di nuovo..ma niente di niente…Morale? All’ennesimo tentativo, sabato notte, si è così preso male che all’improvviso mi ha detto che “ tra di noi non andava “, diceva “ non ci siamo “ “ non mi è mai capitato “ , “ con le altre ragazze è successo subito, cera subito feeling “ “ tra me e te non c’è feeling “ e cose così….quindi lei può immaginare come io mi senta adesso…insomma domenica mattina mi ha lasciata, dicendomi che non sono la donna per lui…che siamo troppo diversi, che non centra “ quello che è successo “ a casa sua..che ha capito che io e lui non stiamo bene insieme..mi ha anche detto che in realtà non si sentiva a suo agio con me, che non stava bene .Io non gli credo, e non voglio credergli..sarò una stupida e una testarda..ma i tre giorni da lui, nonostante quel problema, sono stati belli, io l’ho visto felice…a anche i giorni prima..insomma la storia era iniziata bene, lui mi dimostrava tanto, dovevamo fare un sacco di cose…so che non voleva solo sesso…e come le dicevo prima, in macchina andava tutto bene..Vorrei sapere..siamo di fronte ad un caso di ansia da prestazione? E se fosse così…la sua reazione è normale? A me sembra tutto così strano..se davvero tra di noi non cera feeling allora perché le altre cose fatte prima gli piacevano così tanto? Se non cera feeling allora non doveva essere tutto così bello…a me sembra strano che lui sia giunto a questa conclusione proprio in quella situazione..dopo che non siamo “ riusciti “ ad andare fino in fondo…Se non cera feeling non passavamo le ore in macchina sotto casa mia..insomma..lui secondo me stava bene, e io ora non riesco ad accettare questa cosa..Ho sempre pensato una cosa io, che il sesso è sesso, è sempre uguale, è sempre sesso, in qualunque modo si faccia, e che quindi, se a un ragazzo non deve piacere, non deve piacere in nessun modo..è assurdo pensare che ci fosse coinvolgimento solo in un modo e non nell’altro modo, o sbaglio?Vorrei un vostro parere, capirci qualcosa di più, e magari anche un consiglio, se lasciare perdere questo ragazzo, credendo a quello che mi ha detto, o riprovarci…Grazie

anita
Messaggi: 74
Iscritto il: 3 maggio 2005, 19:51

Messaggio da anita » 14 dicembre 2006, 16:21

Io credo che sia solo spaventato, mortificato e umiliato. Penso che il fatto di averti detto che tra voi non c'è feeling sia una giustificazione per non dover ammettere dentro sè stesso che "non è stato all'altezza".
Se fosse che davvero tu non gli piaci, come hai detto anche tu, non sarebbe andata bene nei vostri incontri in macchina.

Dott.ssa M.Letizia Rotolo
Messaggi: 241
Iscritto il: 14 marzo 2006, 21:09
Località: Bologna

Messaggio da Dott.ssa M.Letizia Rotolo » 22 gennaio 2007, 16:54

Sì credo anch'io, che la situazione può dipendere da una certa ansia, eccessiva preoccupazione, sentimento di non sentirsi all'altezza da parte del suo partner. Il sesso non sempre è uguale, in qualunque modo lo si faccia ,questa è una tesi forse un pò estrema, non siamo delle macchine, ci possono essere emozioni che sfuggono al nostro controllo. Se al suo ragazzo non piaceva, non piaceva nemmeno nell'altro mdo. Mi scusi per la risposta ritardataria, e se vuole mi racconti come vanno le cose. Tanti cari auguri! Dott.ssa Maria Letizia Rotolo

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”