Problema autostima e dimensioni

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

trevor
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 ottobre 2007, 17:44

Problema autostima e dimensioni

Messaggio da trevor » 20 ottobre 2007, 17:51

Salve, ho 26 anni e ho un problema del quale è abbastanza imbarazzante parlare.
E' relativo alle dimensioni (appena 10-11 cm). Questo problema, oltre ad impedirmi di tentare qualsiasi contatto con le ragazze, mi sta creando ulteriori problemi legati all'autostima.
Ho interrotto qualsiasi attività (palestra, calcio, piscina, ecc.) dove può esserci anche la più remota possibilità di essere visto da altre persone per paura di essere preso in giro.
Per non parlare dei rapporti con le ragazze, praticamente nulli.

Dott.ssa M.Letizia Rotolo
Messaggi: 241
Iscritto il: 14 marzo 2006, 21:09
Località: Bologna

Messaggio da Dott.ssa M.Letizia Rotolo » 21 ottobre 2007, 12:10

Caro trevor, per iniziare le riporto qualcosa di scientifico delle dimensioni del pene, poi vorrei farle alcune domande, per poter capire meglio la sua sofferenza, la percepisco.
Le dimensioni del pene sono estremamente variabili.
Riporto da uno studio:
"Alcuni autori ritengono che la lunghezza media del pene (con misurazione sul dorso del pene, cioé sulla sua superficie rivolta verso l'addome e stando in piedi) sia circa 10 cm a pene flaccido e circa 15 cm a pene in erezione; la circonferenza media misurata alla base del pene, cioé sulla sua parte più vicina all'addome, sarebbe di 9 cm a pene flaccido e 12 cm in erezione.
Se sulle dimensioni medie non ci sono molti dubbi, c'è ancora molta incertezza su quali possano essere considerate le dimensioni minime e massime del pene, tali da essere considerate ancora nella norma.


la lunghezza media della vagina é di circa 7 cm
le pareti della vagina sono molto elastiche, ma una loro eccessiva distensione può essere dolorosa;
sono più numerose le donne con orgasmo clitorideo (a prescindere dal fatto che la stimolazione del clitoride avvenga con la penetrazione del pene in vagina o con altre modalità) piuttosto che con orgasmo vaginale;
il contatto violento tra glande e collo dell'utero (la parte di utero che é posta al termine del canale vaginale, come a costituirne una sorta di tappo) può determinare dolore per la donna.
Un pene con dimensioni ai limiti inferiori di norma può talora impedire di praticare tutta la gamma di posizioni sessuali immaginabili e che prevedano la penetrazione in vagina, ma spesso alcune posizioni sono comunque praticabili;
la lunghezza minima del pene, che sia considerabile nella norma, é senz'altro minore quando entrambi i partner siano magri. Se entrambe i partner sono magri, quindi, anche un pene di modeste dimensioni può essere sufficiente per un rapporto completamente soddisfacente.
si può ipotizzare che le dimensioni medie del pene non siano solo finalizzate all'attività sessuale, ma rispondano in parte anche a canoni estetici.
In una certa fase dell'evoluzione dell'uomo, infatti, i suoi antenati avevano già assunto la posizione eretta ma non l'abitudine a vestirsi. Proprio per questo motivo per un lungo arco di tempo il pene potrebbe avere assunto anche il significato di richiamo sessuale, come, ad esempio, la statura, la massa muscolare, la distribuzione dei peli, i lineamenti del volto, il tono della voce.
La selezione naturale potrebbe quindi avere favorito dimensioni del pene superiori a quelle strettamente necessarie per l'attività sessuale esclusivamente per motivi estetici.
CONCLUDENDO...

Dimensioni minime:
Sulla base dei punti sopra elencati, in un uomo magro che abbia come partner una donna magra ritengo che un pene lungo 10 cm (ma forse potrebbero essere sufficienti 8 cm) e con una circonferenza in erezione di circa 7 cm permetta, oltre che la penetrazione, anche una ampia gamma di posizioni durante l'attività sessuale"

Stia tranquillo Trevor, le dimensioni non sono così importanti, come vede. Con le sue dimensioni penso proprio che sia in grado di avere rapporti soddisfacenti anche per la donna. Ma qua siamo nel campo dell'andrologia... Piuttosto se vuole mi parli un pò della sua vita, di lei, dei suoi problemi, quando sono iniziati e fino a che punto questo fatto le condiziona l'esistenza? Ha mai provato a parlarne con qualcuno?
Capisco l'imbarazzo... ma noi moderatori siamo qua per comprendere empaticamente i problemi degli utenti.
Anche gli altri utenti possono fare ciò.
Un Caro Saluto.
Dott.ssa Rotolo
Ultima modifica di Dott.ssa M.Letizia Rotolo il 21 ottobre 2007, 12:13, modificato 1 volta in totale.

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 21 ottobre 2007, 12:37

un ragazzo con cui mi frequentavo aveva un pene molto grande ma 1)non sapeva niente di come sono fatte le donne ma a lui non interessava perche evidentemente si sentiva talmente "dotato" che pensava che questo bastasse 2) a me spesso faceva molto dolore

se ti puo interessare come esperienza.......conta molto di piu conoscere l'anatomia femminile e saperci giocare......ps il tuo non è poi così piccolo!!c'è di peggio stai sereno.

trevor
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 ottobre 2007, 17:44

Messaggio da trevor » 23 ottobre 2007, 18:40

Dott.ssa M.Letizia Rotolo ha scritto:Stia tranquillo Trevor, le dimensioni non sono così importanti, come vede. Con le sue dimensioni penso proprio che sia in grado di avere rapporti soddisfacenti anche per la donna. Ma qua siamo nel campo dell'andrologia... Piuttosto se vuole mi parli un pò della sua vita, di lei, dei suoi problemi, quando sono iniziati e fino a che punto questo fatto le condiziona l'esistenza? Ha mai provato a parlarne con qualcuno?
Capisco l'imbarazzo... ma noi moderatori siamo qua per comprendere empaticamente i problemi degli utenti.
Anche gli altri utenti possono fare ciò.
Un Caro Saluto.
Dott.ssa Rotolo
Questi problemi sono iniziati verso i 18 anni.
Questi problemi mi hanno condizionato nel senso che i miei rapporti con l'altro sesso sono praticamente nulli. Se vedo una ragazza che mi piace, mai e poi mai penserei di provarci in quanto credo di avere qualcosa che non va. Sarebbe solo tempo perso.
E' chiaro che di conseguenza ho perso anche un po' di entusiasmo a livello generale, nel senso che non ho grandi obiettivi da raggiungere: in pratica vivo come un vecchio di 80 anni.

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 23 ottobre 2007, 18:50

trevor ha scritto:
Dott.ssa M.Letizia Rotolo ha scritto:Stia tranquillo Trevor, le dimensioni non sono così importanti, come vede. Con le sue dimensioni penso proprio che sia in grado di avere rapporti soddisfacenti anche per la donna. Ma qua siamo nel campo dell'andrologia... Piuttosto se vuole mi parli un pò della sua vita, di lei, dei suoi problemi, quando sono iniziati e fino a che punto questo fatto le condiziona l'esistenza? Ha mai provato a parlarne con qualcuno?
Capisco l'imbarazzo... ma noi moderatori siamo qua per comprendere empaticamente i problemi degli utenti.
Anche gli altri utenti possono fare ciò.
Un Caro Saluto.
Dott.ssa Rotolo
Questi problemi sono iniziati verso i 18 anni.
Questi problemi mi hanno condizionato nel senso che i miei rapporti con l'altro sesso sono praticamente nulli. Se vedo una ragazza che mi piace, mai e poi mai penserei di provarci in quanto credo di avere qualcosa che non va. Sarebbe solo tempo perso.
E' chiaro che di conseguenza ho perso anche un po' di entusiasmo a livello generale, nel senso che non ho grandi obiettivi da raggiungere: in pratica vivo come un vecchio di 80 anni.

perchè pensi che sia tempo perso? hai paura di un rifiuto oppure peggio di essere deriso?
Si può essere rifiutati o derisi anche per altri motivi, oppure potresti sorprenderti ed essere pienamente apprezzato.
Perchè non ci dici qualcosa di te stesso che ritieni possa essere interessante o apprezzabile? quale ritieni che sia il tuo più grande talento?

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Messaggio da Eddd » 29 febbraio 2008, 17:22

Credo che per tranquillizzare Trevor ci vorrebbero delle testimonianze di donne abbastanza soddisfatte che stanno o che sono state con uomini che hanno le sue stesse misure.

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Messaggio da Eddd » 16 marzo 2008, 10:19

Il problema delle dimensioni non è connesso alla funzionalità dell'organo secondo me ma al pensiero che certi nostri aspetti fisici non risultino abbastanza attraenti. Avevo esortato qualche ragazza e donna a lasciare qualche testimonianza, perché è così difficile farlo? :roll:

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 17 marzo 2008, 1:25

Il più grande amore della mia vita aveva il pene piccolo... ovvero, più piccolo degli altri uomini che ho conosciuto e con cui ho fatto sesso. Nonostante ciò è rimasto il mio più grande amore... Ho avuto anche un uomo con un pene enorme, ma veramente enorme... e allora? Il mio grande amore rimane l'altro (quello che ho ricontattato dopo non averlo sentito per 10 anni, per chi ha letto la mia storia). E poi ho un bellissimo ricordo del sesso con lui, era dolce e gentile e io odio il sesso animalesco.

ciccia
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 20:53

Messaggio da ciccia » 8 aprile 2008, 13:12

Ti posso assicurare che un pene troppo grosso ,soprattutto addosso a chi non lo sa usare,può fare veramente male.Tra l'altro la maggior parte dei centri nervosi del piacere sono all'entrata della vagina,e rimane il fatto che,come ha detto doom,è più importante conoscere l'anatomia femminile e imparare a giocarci..Mi rendo conto però che un'infinità di uomini non riesce a rassegnarsi all' idea che le dimensioni sono secondarie...

Dani
Messaggi: 133
Iscritto il: 14 novembre 2007, 17:37

Messaggio da Dani » 9 aprile 2008, 17:11

Ciao Trevor.
Ma scusa perchè fai dipendere la stima che hai di te dalle dimensioni del tuo pene?
Il tuo valore non è minimamente legato a questo ma ad altre cose.... e soprattutto il successo che puoi avere con le ragazze dipende dalla tua simpatia, dalle cose che dici, da come ti poni, sicuramente anche dall'aspetto fisico ma non dal tuo coso :D . Scusa che quando una ragazza si presenta la prima cosa che ti dice è:" ciao quanto ce l'hai lungo?" :) . Credo proprio di no.... Per arrivare a fare sesso con una ragazza generalmente prima devi averla un pò colpita e se l'hai colpita non è certo per le tue dimensioni, ma per altre cose. Poi quando arrivi al dunque ci sono un sacco di cose da fare e poi anche li, come mi sembra ti stiano confermando le ragazze che sono itervenute nel post, il tuo successo, se così si può chiamare, è legato poco alle dimensioni ma più a come sai prendere la tua partner e soprattutto se riesci ad interpretare ed intuire i sui desideri ed agire di conseguenza.
ciao

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 24 aprile 2008, 16:29

..tutto quello che si dice qui è vero però vorrei che ci fosse meno ipocrisia da parte delle donne: chi tra quelle qui dentro se la sente di negare che prova d'istinto maggiore interesse verso un pene non dico gigantesco ma di dimensioni armoniche e, diciamolo pure, sostenute? Non mi si dica che non è vero....anche solo esteticamente una donna preferisce un pene più grande ad uno più piccolo....che poi siano sufficenti i fisiologici 9 cm è vero...ma allora a ben vedere anche meno perchè è sufficente che il pene assolva alla sua funzione di effondere il seme in vagina per dirlo sano e funzionale!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 24 aprile 2008, 18:23

semplicemente penso che ce ne freghiamo caro
quando vediamo un uomo non facciamo come molti uomini che giudicano in base alla taglia del reggiseno o alla forma del sedere, quindi non pensiamo subito 'chissà se ce l'ha grosso?'
inoltre un pene troppo grosso fa male..ma gli uomini questo non lo capiranno mai..altro che godimento...però al solito vogliono sentirsi confermare i loro incubi e quindi che alle donne importa della dimensione...
ovvio che un pene da 6 cm non è normale, ma l'italiano medio lo ha dai 14 ai 17...tra 11 e 14 non è che ci sia questa gran differenza...
poi il corpo maschile da guardare non è che sia questa gran bellezza e armonia...non è un corpo femminile...quindi cosa c'entra l'estetica del sesso con il fare sesso?!
Immagine

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 24 aprile 2008, 18:28

Twilight ha scritto:semplicemente penso che ce ne freghiamo caro
quando vediamo un uomo non facciamo come molti uomini che giudicano in base alla taglia del reggiseno o alla forma del sedere, quindi non pensiamo subito 'chissà se ce l'ha grosso?'
inoltre un pene troppo grosso fa male..ma gli uomini questo non lo capiranno mai..altro che godimento...però al solito vogliono sentirsi confermare i loro incubi e quindi che alle donne importa della dimensione...
ovvio che un pene da 6 cm non è normale, ma l'italiano medio lo ha dai 14 ai 17...tra 11 e 14 non è che ci sia questa gran differenza...
poi il corpo maschile da guardare non è che sia questa gran bellezza e armonia...non è un corpo femminile...quindi cosa c'entra l'estetica del sesso con il fare sesso?!
vorresti venirmi a raccontare che per te è la stessa cosa vedere un pene di 10 cm ed uno di 18? Ti suscita esattamente la stessa sensazione? Lo stesso desiderio?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 25 aprile 2008, 17:06

io desidero l'uomo non il suo pene
Immagine

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 27 aprile 2008, 21:31

chicco ha scritto:
vorresti venirmi a raccontare che per te è la stessa cosa vedere un pene di 10 cm ed uno di 18? Ti suscita esattamente la stessa sensazione? Lo stesso desiderio?
Ma tu credi veramente che sia la vista del pene a fare eccitare le donne???

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”