non mi piace il sesso con mia moglie!

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

fermat1971
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 agosto 2008, 12:12

non mi piace il sesso con mia moglie!

Messaggio da fermat1971 » 28 agosto 2008, 13:04

Salve a tutti.

Ho 32 anni e sono sposato da più di sette anni con una ragazza della mia stessa età. Premetto che amo molto mia moglie, abbiamo davvero un ottimo rapporto su tutti gli aspetti della vita coniugale... tranne sul fronte sesso.
Volendo partire dall'inizio, posso dire che quando ci siamo conosciuti circa otto anni fa lei era ancora vergine, decisamente inesperta, e ciò unito al fatto che le dimensioni del mio organo la spaventavano (è più grande della media ma non tale da avermi creato problemi con partner precedenti) hanno imposto un approccio alla sfera sessuale molto cauto.
Forse un po' troppo cauto visto che lei non ha mai abbandonato alcune sue preclusioni mentali che, potremmo dire, la configurano come una "ragazza all'antica": l'amore si fa esclusivamente a letto, possibilmente al buio (faccio ogni volta molta fatica se voglio tenere la luce accesa), sempre nelle stesse posizioni. Fin qui poco male, se non fosse che alcuni "no" proprio non li capisco: durante i preliminari non vuole che accarezzi i suoi genitali perchè "non si fa", lei di converso non tocca i miei (cosa che a me non dispiacerebbe), rapporti orali manco parlarne, fare l'amore sul divano assolutamente no...
La cosa che non capisco è che le rarissime volte in cui (insistendo) sono riuscito a farle un rapporto orale le è piaciuto moltissimo: ma allora perchè non farlo? La risposta è perchè "non sono cose che si fanno" (e io questo proprio non lo capisco).
Lei però è pienamente soddisfatta: raggiunge (inequivocabilmente) diverse volte l'orgasmo durante ogni rapporto mentre io mi ritrovo a seguire una routine che non mi piace.
Guai però se ad un certo punto mi stanco e smettiamo di fare l'amore senza che io abbia raggiunto l'orgasmo: lei ci rimane davvero male, si offende, comincia a pensare che non la amo più... insomma a volte devo fantasticare per raggiungere l'orgasmo (il che non è proprio una cosa bella) ed evitare quindi le discussioni seguenti.
Parlare del problema non è servito assolutamente a niente: dopotutto lei è contenta così e non vede perchè cambiare. Il fatto che io non sia soddisfatto viene visto (mi sembra di capire) come un problema secondario che si risolverà da sè.
A questo punto non so davvero che fare: sono io che pretendo troppo ovvero dovrei rispettare le sue scelte e adeguarmi di conseguenza? Oppure dovrei continuare a parlarne in modo tale da farla tornare sui suoi passi (ma la vedo davvero dura)? E soprattutto: se dobbiamo parlarne quali argomentazioni potrei portare a questo punto?

Grazie mille!

Francesca75
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 agosto 2008, 11:50
Località: Provincia di Bologna

Re: non mi piace il sesso con mia moglie!

Messaggio da Francesca75 » 28 agosto 2008, 13:43

fermat1971 ha scritto:Salve a tutti.

Ho 32 anni e sono sposato da più di sette anni con una ragazza della mia stessa età. Premetto che amo molto mia moglie, abbiamo davvero un ottimo rapporto su tutti gli aspetti della vita coniugale... tranne sul fronte sesso.
Volendo partire dall'inizio, posso dire che quando ci siamo conosciuti circa otto anni fa lei era ancora vergine, decisamente inesperta, e ciò unito al fatto che le dimensioni del mio organo la spaventavano (è più grande della media ma non tale da avermi creato problemi con partner precedenti) hanno imposto un approccio alla sfera sessuale molto cauto.
Forse un po' troppo cauto visto che lei non ha mai abbandonato alcune sue preclusioni mentali che, potremmo dire, la configurano come una "ragazza all'antica": l'amore si fa esclusivamente a letto, possibilmente al buio (faccio ogni volta molta fatica se voglio tenere la luce accesa), sempre nelle stesse posizioni. Fin qui poco male, se non fosse che alcuni "no" proprio non li capisco: durante i preliminari non vuole che accarezzi i suoi genitali perchè "non si fa", lei di converso non tocca i miei (cosa che a me non dispiacerebbe), rapporti orali manco parlarne, fare l'amore sul divano assolutamente no...
La cosa che non capisco è che le rarissime volte in cui (insistendo) sono riuscito a farle un rapporto orale le è piaciuto moltissimo: ma allora perchè non farlo? La risposta è perchè "non sono cose che si fanno" (e io questo proprio non lo capisco).
Lei però è pienamente soddisfatta: raggiunge (inequivocabilmente) diverse volte l'orgasmo durante ogni rapporto mentre io mi ritrovo a seguire una routine che non mi piace.
Guai però se ad un certo punto mi stanco e smettiamo di fare l'amore senza che io abbia raggiunto l'orgasmo: lei ci rimane davvero male, si offende, comincia a pensare che non la amo più... insomma a volte devo fantasticare per raggiungere l'orgasmo (il che non è proprio una cosa bella) ed evitare quindi le discussioni seguenti.
Parlare del problema non è servito assolutamente a niente: dopotutto lei è contenta così e non vede perchè cambiare. Il fatto che io non sia soddisfatto viene visto (mi sembra di capire) come un problema secondario che si risolverà da sè.
A questo punto non so davvero che fare: sono io che pretendo troppo ovvero dovrei rispettare le sue scelte e adeguarmi di conseguenza? Oppure dovrei continuare a parlarne in modo tale da farla tornare sui suoi passi (ma la vedo davvero dura)? E soprattutto: se dobbiamo parlarne quali argomentazioni potrei portare a questo punto?

Grazie mille!
Ciao...
certamente queste remore che tua moglie ha nel far sesso solo entro i modi "tradizionali" derivano dalla sua educazione...e purtroppo non credo che in questo tu la possa cambiare....nè ritengo che, essendo lei fermamente convinta nei suoi principi, potrebbe mai accettare un qualsivoglia aiuto fa parte di un esperto, per esempio...
Per come sono fatta io, tu non pretendi affatto troppo....solo che nella coppia ciò che è troppo e ciò che non lo è dipende da ciò che entrambi vogliono....il limite del troppo è solo ciò che si vuole tutti e due...
Tu l'avrai sposata perchè la ami, immagino, pur essendoti già accorto che fare l'amore con lei non ti piaceva...o forse avrai pensato che, col tempo, la cosa sarebbe cambiata....ma se in 7 anni non è cambiato nulla, personalmente dubito che possa cambiare mai....quindi sei stato già tanto paziente....
E' che il sesso in una coppia è un buon 80%....e se manca quello o se quello non è soddisfacente....
Io ne parlerei con un buon esperto, magari DONNA.....e cercherei di farmi consigliare da lei su come approcciare per non far sentire tua moglie non all'altezza di soddisfarti....e vedere un po' che ti dice...
Questo forum è bellissimo, sono certa che troverai tanti buoni consigli...

Un grosso bacio
Francesca

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 28 agosto 2008, 14:17

Potreste affrontare una terapia di coppia, è evidente che lei ha grosse inibizioni e l'unica ad essere soddisfatta qui è lei. Se aspetti ancora qualche anno temo che potresti perdere definitivamente l'interesse verso tua moglie...non ti biasimo, nel sesso tutto è lecito ed è assurdo privarsi di certe cose. Nessuno si merita di essere frustrato!

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 28 agosto 2008, 14:40

io sono per la via di mezzo. nel senso che dovreste venirvi incontro. senza dubbio lei ha una mente molto rigida su questo argomento , come già consigliato potresti provare a chiedere magari prima tu in prima persona ad un'aspeto cosa si può fare, quali sono le parole giuste e i suggerimenti per smuoverla.
non so se accetterebbe una terapia di coppia poichè per lei è evidente che questo non è un problema.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Re: non mi piace il sesso con mia moglie!

Messaggio da novembre » 28 agosto 2008, 18:40

fermat1971 ha scritto:dopotutto lei è contenta così e non vede perchè cambiare. Il fatto che io non sia soddisfatto viene visto (mi sembra di capire) come un problema secondario che si risolverà da sè.



mi sembra di capire significa che è una tua deduzione oppure che lei ti ha esplicitamente detto ciò?
A questo punto non so davvero che fare: sono io che pretendo troppo ovvero dovrei rispettare le sue scelte e adeguarmi di conseguenza? Oppure dovrei continuare a parlarne in modo tale da farla tornare sui suoi passi (ma la vedo davvero dura)? E soprattutto: se dobbiamo parlarne quali argomentazioni potrei portare a questo punto?
Fino ad ora ne avete parlato? Cosa le hai detto? E lei?

Prova a raccontarci qualcosa in più..[/quote]
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

fermat1971
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 agosto 2008, 12:12

Messaggio da fermat1971 » 29 agosto 2008, 9:34

Ne abbiamo parlato o meglio, io ho cercato di parlarne, ma non è facile. In un primo momento ho anche pensato in un certo senso ad "egoismo", della serie "a me va bene così quindi continuiamo così", ma ultimamente sono più propenso a credere che proprio non riesca a percepirlo come un problema.
Devo dire che poi mi fa anche sentire in imbarazzo perchè sembra che le chieda chissà quali perversioni (ma personalmente non considero un rapporto orale o farlo sul divano una perversione...) oppure insinua "ma allora vuoi dire che fare l'amore con me non ti piace?" il che porterebbe a dire che ho perso interesse nei suoi confronti.
Addirittura un giorno mentre navigavamo su internet ci siamo imbattuti su una quida al sesso su Yahoo: non era assolutamente nulla di che, tanto che non era un documento vietato ai minori. A lei sembrava un documento porno (!) e non ha voluto assolutamente darci un'occhiata.
Ribadisco però che per il resto abbiamo un'ottima intesa come coppia (e infatti ci siamo sposati) così come non ho avuto con nessun'altra prima di lei. Il fattore sesso però negli ultimi tempi comincia davvero a pesarmi...

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 29 agosto 2008, 9:53

ciao fermat
scusa ma cosa apetti ad ammetterlo?
parlale chiaro: si è vero fare l'amore con te non mi piace.
mi annoia perchè lo si fa sempre nello stesso modo,
non tiri fuori la tua fansia e non vuoi che io usi la mia.
farlo al buoi non mi piace,
farlo sempre a letto non mi piace.
sono tuo marito e con me dovresti sentirti libera di fare di tutto invece sei limitata dai tuoi "non si fa" e limiti anche me.

poi ovviamente devi rassicurarla sul fatto che la ami da morire che ami solo lei che non merai altra donna nella tua vita ecc. ecc. ecc.
però se non le dai la misura del tuo disagio se non ti fai vedere un po' incavolato e un po' deluso lei non capirà mai...

falle capire chiaro e tondo che il tuo problema sono i suoi limiti.
ci vuole coraggio è una vera e propria accusa nei suoi confronti e non penso che lì per lì la prenderà bene, però deve capire che con il marito certe storie da donna pudica bisogna che le metta da parte, per il bene della vostra intesa sessuale.
del resto sono anni che tu la accontenti e fai come vuole lei... ora sei tu che chedi uno sforzo a lei, lei ti ama abbastanza da farlo questo sforzo o no? e se no perchè?

sincerità, totale e spudorata sincerità.
a costo di farsi del male... tanto vi amate, fossero questi i problemi.

in bocca al lupo :wink:

fermat1971
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 agosto 2008, 12:12

Messaggio da fermat1971 » 29 agosto 2008, 17:55

Trovare il modo più adatto per parlarne con lei è uno dei motivi fondamentali per cui ho scritto su questo forum.
Se uso un approccio troppo delicato lei assolutamente non capisce che si tratta di un problema (come è avvenuto sinora) tuttavia, d'altro canto, sono un po' timoroso ad utilizzare un approccio più duro perchè non vorrei che fraintendesse (come spesso accade se mi azzardo ad accennare al problema sesso) il discorso e cominciasse davvero a pensare che non la amo più.
Avrei quindi il sincero timore di ferirla profondamente se le dicessi bruscamente "fare l'amore con te mi annoia". O è forse una fase necessaria per farla diventare consapevole del problema?
Se lo facessi però un po' di senso di colpa me lo porterei dietro...
La cosa che poi mi spaventa in ultima analisi (ma mi sto facendo troppe pare?) è che lei modifichi il suo comportamento per compiacermi ma si senta a disagio.
E' già successo: è capitato che insistessi per un rapporto orale (io l'ho fatto a lei). E' andato tutto molto bene, a lei è piaciuto, abbiamo continuato a fare l'amore ed è stato tutto molto bello. Dopo un po' ne abbiamo parlato: io lo ricordavo come un "gioco" che era piaciuto ad entrambi, ed invece lei mi ha detto che sì le era piaciuto, che sì aveva raggiunto più volte l'orgasmo in quei momenti ed anche dopo ma... che non si fa perchè non le va di farlo.
Per come la vedo io questo è un ragionamento assurdo e terribile allo stesso tempo: assurdo perchè se qualcosa piace ad entrambi non vedo perchè non farlo, terribile perchè io non posso accorgermi in alcun modo di farle qualcosa di sgradito.
Devo dire che il senso di colpa per averla sottoposta ad una specie di forzatura (e non essermene accorto!) mi ha fatto stare parecchio male. Ma dopotutto, come potevo accorgermene? Come potevo sapere che quel gioco che in quel momento la stava facendo raggiungere più volte l'orgasmo per lei semplicemente "non si fa" ?
Una cosa è certa: non voglio davvero che la cosa si ripeta, se facciamo qualcosa deve essere voluto ed accettato fino in fondo da entrambi.
... E questo ci riporta al problema iniziale: che approccio uso? Brusco a costo di ferirla o continuo come adesso sperando che lentamente le cose possano cambiare?

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 29 agosto 2008, 19:06

fermat1971 ha scritto: sono un po' timoroso ad utilizzare un approccio più duro perchè non vorrei che fraintendesse (come spesso accade se mi azzardo ad accennare al problema sesso) il discorso e cominciasse davvero a pensare che non la amo più.
Dire "fare l'amore con te mi annoia" è un pò "forte" e troppo vago. Dovresti spiegarle che cosa ti annoia esattamente: farlo solo ed esclusivamente a letto, al buio, nella stessa posizione...
Provare quindi a scomporre il problema, raccontandole come ti senti, cosa provi.. quello che hai detto a noi. Non dimenticarti mai di rassicurarla rispetto ai tuoi sentimenti.

Il sesso orale le è piaciuto molto, ma lo rifiuta perchè "non si fa". C'è proprio una discordanza tra ciò che vorrebbe e ciò che pensa non sia "giusto" fare. Prova ad approfondire un pò questo discorso..
E poi, secondo me, forse ha proprio bisogno di un pò di insistenza da parte tua. Quando sei stato più deciso lei non si è tirata indietro. Capisco che sia difficile, perchè pensi di ferirla, ma è un modo per assecondare il suo corpo, a discapito della sua ferrea ragione.
La prima volta ti ha seguito, la seconda no. Insisti finchè non diventi una cosa naturale.. avete un solido rapporto di coppia e una certa intimità, sono sicura che ha bisogno del tuo aiuto per lasciarsi andare.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

fermat1971
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 agosto 2008, 12:12

Messaggio da fermat1971 » 1 settembre 2008, 15:02

novembre ha scritto: E poi, secondo me, forse ha proprio bisogno di un pò di insistenza da parte tua. Quando sei stato più deciso lei non si è tirata indietro. Capisco che sia difficile, perchè pensi di ferirla, ma è un modo per assecondare il suo corpo, a discapito della sua ferrea ragione.
Il problema sta tutto lì però: insistendo sono riuscito a fare qualcosa che desideravo e a lei sembrava piacere, salvo però "rinfacciarmelo" a mente fredda a distanza di giorni. La cosa mi ha davvero sbalordito e ferito al tempo stesso. Non basta infatti che una cosa le piaccia (nel senso che raggiunge l'orgasmo) perchè lei ritenga che si possa fare. Se poi le chiedo perchè no, si limita a rispondermi che non si fa e basta, davvero non c'è verso di andare oltre e capire il perchè.

Lo stesso approccio al rapporto sessuale secondo me dice molto sul suo modo di concepire l'intimità: se vuole fare l'amore tende di più a dirmelo piuttosto che a farmelo capire (ad esempio vestendosi in un certo modo o assumendo certi atteggiamenti).
La dinamica così è sempre la stessa con i preliminari in cui io non posso fare ciò che vorrei (ad esempio accarezzarla) mentre lei fa ciò che piace a lei. Poi c'è il rapporto come piace a lei e io devo adeguarmi.
Vorrei farle capire che ci sono anch'io, che anch'io forse dovrei poter fare (nei limiti) ciò che mi piace, ma come faccio? Come faccio a dirle che voglio fare qualcosa se la risposta è sempre no? E soprattutto come faccio a chiederle di fare qualcosa sapendo che, se poi la faccio, a lei potrebbe piacere in apparenza ma in realtà non piacerle affatto (incredibile!)?

In altre parole, io credo davvero che lei mi dia per scontato: penso cioè che secondo lei ci sia solo il suo modo di fare l'amore e se io la amo allora mi devo adeguare e, soprattutto, MI DEVE piacere, perchè altrimenti significa che non la amo più.

Vorrei solo farle capire che da dovunque arrivi il suo modo di fare l'amore non è l'unico e se si gioca anche in altri modi non c'è nulla di male. Ma come faccio?

C'è da dire che il nostro rapporto non deve essere mai messo in discussione: si può dire che adesso io sia tutto ciò che lei ha ed è terrorizzata alla sola idea che qualcosa tra di noi possa non funzionare (cosa che in realtà c'è, il sesso non funziona).

Per inciso... Ma sono l'unico a cui è capitato un problema di questo tipo ? :(

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 1 settembre 2008, 15:35

l'amore e la preoccupazione che ci metti sono davvero grandiosi!
fossero tutti così i mariti per questo verso,
dall'altro verso la tua accondiscendenza ti si sta ritorcendo contro.
C'è da dire che il nostro rapporto non deve essere mai messo in discussione
ma discutere, farsi valere, non significa mettere in discussione l'amore che c'è tra di voi.
se l'amore c'è..c'è anche dopo un furiosa litigata, c'è anche dopo parole dette con rabbia o con delusione, c'è anche dopo lacrime e porte che sbattono.

ma voi non litigate mai?
non usate mai toni duri tra di voi?
Se poi le chiedo perchè no, si limita a rispondermi che non si fa e basta, davvero non c'è verso di andare oltre e capire il perchè.
e questa risposta mi sembra il pretesto perfetto per iniziare una costruttiva discussione...

Dani
Messaggi: 133
Iscritto il: 14 novembre 2007, 17:37

Messaggio da Dani » 1 settembre 2008, 16:33

Ciao fermat1971.
Per quello che è la mia esperienza personale e anche di altre persone che conosco, è normale che il sesso nel tempo cambi e che in una coppia che sta insieme da tanti anni si perda un pò di istinto e di passione. Vero è poi che è inutile girarci intorno, ma sul sesso chi tiene il cortello dalla parte del manico spesso e volentieri sono le donne. Generalmente all'uomo va sempre di fare l'amore mentre alle donne può capitare più o meno spesso che non vada. lo stesso dicasi per i preliminari... ad esempi anche a me capita che lei voglia i preliminari in un certo modo e che io faccio altre cose e si arrabbia. Lei lo vorrebbe più lunghi mentre io andrei subito al sodo :D . Se ti può confortare anche lei si arrabbia se le tocco troppo presto le parti intime... assurdo vero?? non per loro. insomma lo sai che gli uomini sono Marziani e le donne Venusiane no :cry: ?? le differenze su come si interpreta e si vive il sesso sono presenti senza ombra di dubbio e, se all'inizio delle storie non emergono perchè alla fin fine c'è voglia sempre da parte di entrambi, nel tempo il rapporto evolve e un pò sicuramente il sesso ci rimette. Detto questo, per quanto mi riguarda, io non mi lamento perchè la mia ragazza è molto disinibita e lo è sempre stata. La tua situazione è un pò diversa perchè se ho ben capito tua moglie ha sempre fatto sesso in questo modo. Cioè non è che è cambiata nel tempo. Perchè all'inizio ti andava bene ed ora non più? che cosa è cambiato? io sono d'accordo con tutto quello che hanno scritto gli altri nel senso che ci devi parlare però se lei ha questa mentalità, passami il termine, un pò bigotta, è veramente dura ottenere che cambi. Però quello che gioca a vostro favore è che mi sembra di aver capito che siete molto legati quindi buttati e insisti perchè è giusto che tu riesca a soddisfare le tue esigenze. Falle capire che non ti deve dare per scontato e che, pur non volendo mettere in discussione il rapporto, questa cosa ti fa stare male ed essere completamente insoddisfatto. Non consentirle di fare l'errore di pensare che il sesso non conti... e non sottovalutare nemmeno tu questa cosa in te perchè poi il rischio è che uno se le va a cercare fuori certe cose e li sono dolori. è un pò brutto da dirsi però se tu sei tutto quello che ha, sfrutta questa cosa perchè credo che anche lei possa provare a superare il propri tabù (o almeno una parte) in nome dell'amore che vi lega. E poi scusa è... quando ti dice questo non si fa, quello non si fa etc etc, incazzati perchè chi decide quello che si fa siete voi... quindi dille che avesse le palle di dire perchè certe cose non le vuole fare a maggior ragione se le piacciono. E' assurdo che ti rinfacci un rapporto orale tra l'atro fatto da te a suo vantaggio, per come la vedo io tu le potresti tranquillamente rinfacciare il fatto che lei non ne fa a te. Sono disocorsi un pò delicati però vanno fatti... ciao e in bocca al lupo.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 1 settembre 2008, 19:15

fermat1971 ha scritto:insistendo sono riuscito a fare qualcosa che desideravo e a lei sembrava piacere, salvo però "rinfacciarmelo" a mente fredda a distanza di giorni. :(

Hai detto bene, a mente fredda.

Secondo me è davvero difficile affrontarla con il dialogo, perchè il suo limite è proprio questo: a mente fredda lei rifiuta determinate pratiche, anche se non riesce a motivare la sua scelta. E' probabile che anche lei non sappia 'perchè' certe cose non si fanno.

Io credo che a lei sia piaciuto ricevere sesso orale, perchè il suo corpo ha reagito positivamente. Poi, a distanza di giorni, quindi ragionandoci, te lo ha rinfacciato.

L'"insistenza", secondo me, deve avvenire nella pratica, come hai fatto quella volta. Dovrebbe essere più un dialogo tra corpi.che tra menti. Quindi guidarla nei gesti, un pò alla volta, con pazienza.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

fermat1971
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 agosto 2008, 12:12

Messaggio da fermat1971 » 2 settembre 2008, 9:30

Ho provato ad intavolare un discorso con mia moglie ieri sera e sono giunto all'amara conclusione che non c'è niente da fare, parliamo due lingue completamente diverse su questo argomento e non c'è modo di capirsi. Io le dicevo "proviamo qualcosa di nuovo" e lei capiva "ho perso completamente interesse nel fare l'amore con te", io le dicevo "così mi annoio" e lei capiva "non ti amo più", insomma un dialogo tra sordi. Non c'è modo di uscirne e, soprattutto, dopo tanti anni credo di non voler più lottare per cambiare le cose. Sarà che la discussione è ancora recente ma al momento mi sento solo stanco di parlare con lei di questo argomento ed essere sempre al punto di partenza.

Ricciolina ha chiesto se non litighiamo mai: no, argomento sesso a parte, no, non abbiamo mai litigato. Abbiamo,credo (e forse questo è il male), una mente molto razionale entrambi, un approccio alla vita molto pragmatico. E devo dire che in questo senso stiamo perfettamente bene insieme (ancora, sesso a parte). Possiamo avere delle discussioni ma assolutamente non sono litigi, sono confronti tra opinioni, ognuna con le sue opzioni, i suoi pro e i suoi contro. Se abbiamo un problema lo scomponiamo nelle sue parti, le analizziamo e scegliamo la soluzione più adatta. E chissà, forse proprio per questo il sesso tra noi non può funzionare: il sesso dovrebbe essere qualcosa di istintivo, di trascinante e invece credo che lei soprattutto tenda a razionalizzarlo.
Anche quando "litighiamo" sull'argomento sesso però non si tratta di litigi con voce alta, porte che sbattono ecc., di questo proprio non ne siamo capaci entrambi: sono solo discussioni in cui non riusciamo ad andare alla radice del problema.

Dani ha fatto poi una domanda più che lecita: ho aspettato 7/8 anni per accorgermi che qualcosa non va? No, ma speravo che col tempo le cose si sarebbero sistemate. E poi c'è da dire che è volato: gli ultimi anni all'università, i primi inserimenti nel lavoro, la convivenza prima il matrimonio poi... se mi guardo in dietro mi sembra impossibile che sia passato tutto questo tempo, sembra che gli anni mi siano scivolati addosso quasi senza accorgermene.
Forse adesso la situazione mi pesa più di prima perchè adesso ci siamo, almeno in parte, sistemati: lei ha un lavoro che le piace, a me il mio non piace molto ma di 'sti tempi non si può far troppo gli schizzinosi, viviamo in un appartamento adatto alle nostre esigenze e ci stiamo sistemando una casa a parte... insomma, è tutto ok, manca solo l'intesa sessuale. E davvero, giunti a questo punto, credo che non ci sia più nulla da fare.

Dani
Messaggi: 133
Iscritto il: 14 novembre 2007, 17:37

Messaggio da Dani » 2 settembre 2008, 9:47

Concordo con quello che dice Novembre. Su queste cose non è produttivo parlare a mente fredda ma cercare di ottenere le cose piano piano quando fate l'amore. Hai detto bene che il sesso è, o almeno dovrebbe essere, istinto quindi parlarne e cercare di razionalizzarlo è sbagliato e controproducente. Certo è dura, perchè per quel poco che ho capito di tua moglie è molto razionale e soprattutta non si vuole spostare dalle proprie convinzioni. però quelle poche volte sei riuscito ad ottenere che si lasciasse andare un pò perciò punta su quello. cavolo pure lei è fatta di carne ed ossa... sinceramente mi chiedo se anche sulle altre cose è così. Va bene che il sesso è una cosa a parte però non dimostra un minimo di felssibilità e di apertura mentale e mi chiedo su tutte le altre cose della vita come fate. Le dai sempre ragione o prova a scendere a compromessi ogni tanto?? Vabbè piccola digressione. Comunque solo tu puoi capire come uscirne però non rinunciare ad avere soddisfazioni sul sesso perchè a lungo andare non so quanto possa reggere. Certo non credo che si possa porre fine ad una storia per una cosa del genere però vivere sempre con dei desideri insoddisfatti non è bello. In bocca al lupo :wink:

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”