Problemi di coppia...

Un forum in cui confrontarsi con un esperto sui temi riguardanti la sessualità e le sue problematiche. Uno spazio per esprimere perplessità, dubbi o semplici curiosità. La sessuologa vi guida nel trovare chiarimenti e indicazioni.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 marzo 2009, 17:19

Rosathea.lascialo perdere,non puoi avere risposte che neanche lui non ha.ghuarda altrove.Lui non si sa neanche se prima o poi crescerà.Mi viene in mente che vuole sistemarsi perché vede che la sorella lo sta facendo e lui no ma al contempo si sente bloccatoLascialo stare.Tu vorresti aiutarlo, e non puii.mA anche puta caso che ci riuscissi,sei proprio sicura che poi lui non guarderebbe altrove?della serie "grazie che mi hai aiutato,adesso ho risolto i miei problemi.Ok,ci si vede eh?" e ti lascia lì come una cogliona.di solito purtroppo le donne amano tanto aiutare l'uomo che amano ma poi rimangono sempre, per una ragione o per un'altra, con un palmo di naso.
è chiaro che ha difficoltà a stare con gli altri.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 17:27

Io penso solo che ha difficoltà a stare con me, veramente. La sorella si sta sistemando ora, ma noi stiamo assieme da più tempo. Io voglio capire, ogni volta che dicevo qualcosa, che uscivo fuori i miei dubbi, mi diceva che mi facevo i film. Ora l'ho lasciato, non si fa sentire ed io sto male. Forse dovevo affrontarlo meglio (posso ancora comunque, anche se non mi va di fare il primo passo..e forse lui, conoscendo la mia prevedibilità, non si muove apposta) o avere più pazienza...

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 15 marzo 2009, 17:34

Ma da quanto tempo l'hai lasciato e lui non si fa sentire? secondo te questo non vuol dire qualcosa?
E' brutto da dire ma molte volte ci inventiamo improbabili cause che spieghino la "loro" incoerenza quando forse e dico forse per non sembrare troppo categorica, la questione si fa immediatamente chiara se pensiamo che evidentemente lui non è poi così interessato da rimettersi in discussione. He's just not that into you?
Non è questione di essere orgogliosi, di avere dei problemi di relazione and stuff like that, un uomo innamorato l'orgoglio non sa neanche cos'è quando si tratta di riprendersi la sua donna!
Ergo non è innamorato di te (ma mi sembra chiaro, visti gli aneddoti che ci hai raccontato su come si comportava con te). So che è dura da accettare ma non me la sono inventata io questa cosa...

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 17:41

Hai ragione. Ci siamo lasciati da 10 giorni. Vorrei togliermelo dalla testa, dimenticare tutto e andare avanti serena. Però non capisco...

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 15 marzo 2009, 17:47

10 giorni mi sembrano un po' tanti... Forse non c'è niente da capire..ti ripeto.. non capisci perché nella tua testa lui è ancora quello che ti vuole bene, che ha "problemi" e preferisce allontanarsi da te piuttosto che farti male (??!).... allora sì che non ha senso! Non ha senso perché quando ami profondamente qualcuno non lo lasci, anche se hai paura, anche se "ti caghi sotto perché hai paura di impegnarti" (parole di lala)...queste paure scompaiono magicamente quando uno si innamora!!! Invece , se provi a ragionare, nel momento in cui ti rendi conto che il suo interesse per te non è così forte come pensavi, non ti è tutto più chiaro? mi dispiace rosethea ma a volta è meglio fare un bagno freddo nella realtà piuttosto che continuare a stare male chiedendosi se è possibile risolvere le cose...i problemi si risolvono se c'è amore da entrambe le parti..
è più facile pensare "ha problemi a stare con gli altri, quindi ha problemi a stare con me" piuttosto che "ha problemi a stare con me perché non mi vuole veramente". La realtà è dura ma almeno ti toglie dalla testa quell'idea che tu forse puoi "salvarlo" ed essere la sua "redentrice".

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 marzo 2009, 18:02

Tutto molto semplice e lineare da come dice Doom.allora che accidenti esiste a fare la psicoterapia?Tanto c'è l'ammmore! :lol:
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 18:08

Molto probabilmente (se non sicuramente) è vero quello che dite. Se mi amasse non si farebbe lasciare così, farebbe qualcosa. E' difficile da accettare la fine di una storia, non l'ho fatto la prima volta e siamo tornati assieme (non so perchè però). Il mio problema, a parte i sentimenti che provo per lui, è il fatto che vorrei delle risposte alle mie domande. Certo, può avere paura di impegnarsi, ma se mi amasse come lo amo io forse nemmeno si porrebbe il problema...So tutte queste cose, solo che non mi capacito, non accetto la situazione. Preferisco credere che tornerà, come è tornato la prima volta, come (chi lo conosce) mi dice che succederà. Ma sicuramente sbaglio ad illudermi, solo che non riesco a non farlo. Gli faccio pena? Non mi ha lasciata lui per questo? Potrebbe darsi...

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 18:11

Però se, come dice Doom provo a ragionare, ad usare la mia testolina (bacata a volte, come dico io) non capisco alcuni comportamenti. Insomma...PERCHE' STARE CON UNA PERSONA CHE NON TI INTERESSA?

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 15 marzo 2009, 18:11

Tutto molto semplice e lineare da come dice Doom.allora che accidenti esiste a fare la psicoterapia?Tanto c'è l'ammmore
ahahah...non è questo che intendo dire..
tra il rifiutare categoricamente di stare con qualcuno per "paura" di legarsi e lo starci, magari con difficoltà, ma starci, c'è una bella differenza.
Anche se hai problemi, quando ti innamori, non accetti di perdere una persona perché hai "paura". E se proprio la perdi, poi cerchi di riconquistarla, in qualche modo. Chiaramente senza psicoterapia alcuni grossi problemi non si risolvono e magari la storia naufraga lo stesso, ma ti assicuro che tra il provarci anche se andrà male e il non provarci per principio la differenza è che nel primo caso sei innamorato, nel secondo no.
E poi dai da che mondo è mondo "ho paura di legarmi" suona tanto come una scusa. Da quando adesso significa che quel tipo è asociale e vede il sesso come una violenza? :roll: Non so. E' come dire che in salotto c'è un elefante rosa e nessuno se ne accorge.


Ps. x rosethea: non mi sembra che con te sia stato 5 anni, ma solo pochi mesi, forse quelli necessari per realizzare quanto appunto una persona ti interessa o no, e agire di conseguenza. Infatti non mi sembra che ti abbia ricercata (e anche se lo facesse, ti consiglio di andarci con i piedi di piombo!)
scusa se sono cinica, ma a volte penso che essere pessimisti sia meglio che essere ottimisti. La maggior pare delle volte ci si azzecca.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 marzo 2009, 18:31

sono d'accordo con la prima parte.
sulla fine ti dico che a volte è una scusa e a volte no.non si può generalizzare come dice Davide.
certo,Rosa, se fosse innamorato qualcosa la farebbe.Tipo l'analisi o roba simile,sforzi,che ne so.ma lui sa di avere un problema?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 18:34

Forse, ma spinge finchè non arriva al limite. Ha avuto problemi di salute, se li portava da qualche anno e tutti gli consigliavano di regolare il suo stile di vita. Lo sta facendo ora, perchè era arrivato al limite e ilmedico lo ha fatto seriamente spaventare. E' cosi, lui. Si ritiene più intelligente degli altri e crede (veramente!) che quando gli vanno male le cose poi accade sempre qualcosa (il colpo di fortuna) che ribalta tutto e lo salva.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 marzo 2009, 20:09

comodo.se ci pensa la fortuna allora lui non deve muovere un dito
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 15 marzo 2009, 20:16

Mi viene in mente un articolo che ho letto stamattina a proposito di una commedia che uscirà a breve: "la verità è che non gli piaci abbastanza". Le donne tendono a voler giustificare ogni comportamento dell'uomo: non mi chiama perchè ha paura, non si vuole legare perchè teme di fallire, mi tratta male perchè è stato scottato dalle storie precedenti. Forse dovremmo partire da noi, da quello che proviamo, da come stiamo, invece che tentare di indovinare le cause del comportamento dell'altro e di perderci in spiegazioni fantascientifiche. Tenti di baciarlo e corre in bagno a fare pipì, manda messaggi ambivalenti, non vuole comunicare con te. Perchè? Non possiamo saperlo. L'unica cosa che sai è che questa storia ti fa più male che bene, non ti sta portando da nessuna parte, non state costruendo niente. Paradossalmente pensate alla villa bifmiliare, ma non sapete nulla l'uno dell'altro. Probabilmente non ti chiama perchè non vuole, perchè sta meglio così, perchè non ha niente da dire. So che è molto difficile perdere una persona senza avere alcuna spiegazione, ma talvolta l'unica soluzione è accettare che le cose sono andate così e che forse non era la persona adatta a noi. Mi ha colpito una frase che hai scritto e che condivido pienamente: tutto ha un inizio e una fine (in un modo o nell'altro) ma il durante dev'essere vissuto con convinzione.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 15 marzo 2009, 20:27

Brava novembre! E' proprio quello che intendo dire io.
E' difficile accettare questa visione delle cose, ma almeno smettiamo di sperare che lui cambi per noi! Chi lo dice che lui ha un problema? Perché dovrebbe andare in analisi? Solo perché preferiamo pensare che lui abbia problemi a relazionarsi anzinché accettare che la sua assenza di attenzione è motivata dal suo scarso interesse. Allora paradossalmente tutti i ragazzi che non si legano a noi e non ci vogliono hanno dei problemi ? Ovviamente no, semplicemente non gli piacciamo.

Rosethea
Messaggi: 31
Iscritto il: 13 marzo 2009, 23:53

Messaggio da Rosethea » 15 marzo 2009, 22:13

Tutto quello che dite è legittimo, non c'è dubbio. Ma se non c'è interesse, la mia domanda rimane sempre la stessa: perchè non dirlo? Io (e pure voi credo) non sto con una persona per la quale non provo niente. Forse questa situazione, questa sorta di abitudine, potrebbe venirsi a creare dopo anni e anni di convivenza, ma in una storia di 8 mesi non regge! Se non gli piaccio, se non ha un interesse, seppur minimo, per me, perchè restare? Perchè farmi regali, tentare di farsi perdonare quando sono arrabbiata, coinvolgermi con la sua famiglia (sapendo cosa significa per me)? E' masochista? Deve espiare qualche colpa? Razionalmente, questo comportamento non induce a pensare un disinteresse nei miei confronti. Per questo motivo credo ci sia dell'altro. Mi dicesse: non mi piaci, non voglio stare con te. Ok! Ma non me lo dice!!! Vuole tenermi in caldo per quando gli farà piacere? Non lo so, possibile. Ma sempre punto e a capo siamo: evidentemente non gli faccio ribrezzo! Magari sto usando parole un pò forti, ma è per rendere meglio il mio concetto.

Rispondi

Torna a “Sessualità e dintorni”