...

Una “variante” del comportamento umano che si connota con il desiderio di amare, desiderare, persone dello stesso sesso, con cui poter “progettare” un legame affettivo ed erotico-sessuale. Condizione esistenziale permea di tutti questi contenuti (affettivi, relazionali e progettuali) che a volte difficilmente vengono “vissuti”, per pregiudizio, paura, dubbi e dinamiche (interne ed esterne) che non si riescono a gestire. Questo spazio rappresenta un 'opportunità per riflettere assieme, sulla propria percezione di sè, dell’altro e dei desideri … Vi aspettiamo.....

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
giantana

...

Messaggio da giantana » 27 aprile 2009, 22:03

....
Ultima modifica di giantana il 4 luglio 2009, 11:01, modificato 2 volte in totale.

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 8 maggio 2009, 17:00

Comprendo il tuo disappunto.
I percorsi di psicoterapia prevedono che ci siano dei "cambiamenti" e qsti, cosiddetti, salti di qualità si verificano sempre con una certa sofferenza... i cambiamenti spaventano, perchè non sappiamo a cosa posiamo andare incontro e se potremmo stare meglio in quel "camiamento".
Molto probabilmente in qsto periodo tu hai bisogno solo di "osservare" chi ti sta intorno e non avere ancora la necessità di esporti da un punto di vista affettivo!
Parlane con il tuo terapeuta, è importante.
Un caro saluto
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Avatar utente
Aikiko
Messaggi: 198
Iscritto il: 12 giugno 2008, 21:52

Messaggio da Aikiko » 16 maggio 2009, 12:17

Questa cosa della sessualità "incerta" affligge anche me...
Non ho mai stabilito relazioni sessuali né con uomini né con donne però ho sempre pensato che il mio orientamento sessuale fosse decisamente etero. Adesso sta vacillando anche questa certezza.
Ti capisco Giantana, sarebbe un sollievo potersi collocare da qualche parte nell'universo sessuale/sentimentale ma si vede che non è ancora arrivato il momento.
Leggendo vari interventi in giro per il forum, mi è sembrato di notare una certa correlazione tra autolesionismo e omosessualità femminile.
C'è qualche correlazione? Scusate se magari è un po' off topic.
Ciao

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 1 giugno 2009, 19:30

ma... nn direi!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “L'omosessualità”