ke mi succede???

Gli atteggiamenti e le motivazioni sessuali della maggior parte delle persone sono coerenti con il loro sesso biologico. Siano eterosessuali oppure omosessuali, la maggior parte degli uomini si considerano uomini e la maggior parte delle donne si sentono donne. Ci sono certi individui, invece, che hanno dei concetti di sé, che riguardano il sesso, che contrastano con il loro "sesso biologico". Un maschio può desiderare ardentemente di essere una donna ed una donna altrettanto desiderare di essere un uomo. Ci troviamo di fronte al fenomeno del transessualismo. Parliamone

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
solanelmondo85
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 giugno 2006, 17:02
Località: palermo

ke mi succede???

Messaggio da solanelmondo85 » 8 giugno 2006, 17:15

ciao a tutti sono nuova da queste parti e non so se sto facendo la cosa giusta ma voglio tentare.
poki giorni fa ho conosciuto un ragazzo molto carino e fin qui niente di anormale la cosa strana è ke ho conosciuto anche sua sorella!!!!
ho paura di essere.......secondo voi ke cosa è potuto succedere in me?
vi prego aiutatemi!!!
grazie
Giulia
Giulia85

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 8 giugno 2006, 17:22

se ti piacesse sua sorella lo considereresti anormale?
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

solanelmondo85
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 giugno 2006, 17:02
Località: palermo

Messaggio da solanelmondo85 » 8 giugno 2006, 17:30

non lo so ma la cosa mi fa paura!
il fatto è ke mi piace sua sorella mi ha colpito qualcosa in lei ke mi crea solo confusione...
Giulia85

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 8 giugno 2006, 17:52

forse eprchè fino ad ora pensavi di poter essere attratta solo da ragazzi, invece...può non essere così, ma non c'è davvero nulla di male.
è normale avere un po' paura come per tutte le cose nuove.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

solanelmondo85
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 giugno 2006, 17:02
Località: palermo

Messaggio da solanelmondo85 » 8 giugno 2006, 18:12

già ma perchè? ke dovrei fare ora? come si procede in queste cose? oddio di domande ke avrei da fare....
Giulia85

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 8 giugno 2006, 21:35

Ehi.. tranquilla!!
Non devi pensare che solo l'amore etero sia quello "normale"... la sessualità e il sentimento vanno vissuti secondo le modalità che ognuno ritiene più consone alla sua personalità!!

Non devi fare e nè dire nulla... solo essere spontanea e vedrai che le cose ti si chiariranno!!

PS. so perfettamente che non è facile..ma io sono qui proprio per ascoltarti!!
Fai tutte le domande che vuoi!!

Un abbraccio forte!! :wink:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

solanelmondo85
Messaggi: 6
Iscritto il: 8 giugno 2006, 17:02
Località: palermo

Messaggio da solanelmondo85 » 9 giugno 2006, 15:08

io la ringrazio tanto e comincio subito con le domandine hihi
allora perchè quando penso a lei mi sento un fornicolio ke mi provoca anche una certa eccitazione?
perchè se amo così tanto il mio raga penso a certe cose su questa nuova cosa?

grazie
Giulia85

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 9 giugno 2006, 15:33

...bhè... ci sono tante modalità per cui ognuno di noi vive la propria sessualità e anche la propria affettività!
Non ci sono regole precise al riguardo... posso solo dirti che sono "emozioni", qste, che si possono percepire, soprattutto quando si è in fase adolescenziale e che non vanno nè recriminate e nè soffaccate... tutto va vissuto con estrema spontaneità e solo con il tempo e con le esperienze è possibile "stabilire" un orientamento sessuale diverso...

Spero di essere stata chiara!
Un abbraccio :lol:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne o uomini?”