Non sopporto più mio padre!

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

Rispondi
cami
Messaggi: 21
Iscritto il: 24 gennaio 2010, 15:12

Non sopporto più mio padre!

Messaggio da cami » 3 luglio 2010, 13:42

(ho 18 anni, mi chiamo Camilla)
......
Non ce la faccio più!
Non sopporto più mio padre..non abbiamo un dialogo..il massimo che mi chide è "A che ora torni?" oppure " Ti sei divertita ieri sera?c'era gente?C'erano anche i tuoi amici del mare?" ...e basta..mi sembra uno di quei padri che per comprarsi l'affetto del figlio gli da i soldi e basta..ecco al posto che darmi dei soldi mi da degli ordini e fa finta di interessarsi alla mia vita..
mi ordina sempre cosa fare per esempio "Prendi il motore e portalo in garage"; "lava il cane"; "vai su a prendere il mio telefono"..
Non riesco mai a stare sola con lui in una stanza..mi sale un nervoso incredibile quando siamo solo noi 2..pensa di sapere sempre tutto lui..sono arrivata al limite..!! tutte le volte cerco di non ascoltarlo, di pensare ad altro mentre parla..ma, ovviamente, il nervoso mi sale comunque..lo odiooo non so più che fare per stare rilassata quando mi parla..
vi prego aiutatemi !! consigliatemi qualcosa.. voi cosa fareste?
ciao! grazie cami

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 5 luglio 2010, 16:52

Se credi che cercare di pensare ad altro risolva il problema, temo che non funzionerà. Anche se ti sembra assurdo, potrebbe invece funzionare il contrario: ascoltalo bene. Dici che "mi sembra che ... fa finta di interessarsi alla mia vita". Sei veramente sicura che faccia solo finta? Sei sicura che magari invece, per personalità, per storia personale, per chissà cosa, non sia capace di trovare un altro modo di interessarsi alla sua vita?
Sei sicura che questo pensare di sapere tutto non nasconda invece una fragilità interiore?
Cerca di comprenderlo come persona, accettando magari il fatto che forse non è il padre che vorresti avere, ma è quello che la vita di ha dato, con i lati negativi, ma anche, spero, con qualche lato positivo.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 10 luglio 2010, 19:07

Io non è che ho capito molto dalla tua descrizione, puoi fare un esempio di dialogo tra te e tuo padre che ti infastidisce?

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Non sopporto più mio padre!

Messaggio da panorama » 30 aprile 2011, 9:59

Immaginaria risposta di un padre al figlio (dal web)

Caro figlio mio….
Il giorno in cui mi vedrai vecchio e non lo sarò ancora,
abbi pazienza e cerca di comprendermi……

Se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi….
Ricorda il tempo che ho trascorso ad insegnartelo.

Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose……non mi interrompere …Ascoltami !
Quando eri piccolo dovevo raccontarti ogni sera la stessa storia fino a che non ti addormentavi….

Quando non voglio lavarmi,non biasimarmi e non farmi vergognare….
Ricordati quando dovevo correrti dietro inventando delle scuse perché non volevi farti il bagno…

Quando vedi l’ignoranza delle nuove tecnologie,
dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel sorrisetto ironico….

Ti ho insegnato talmente tante cose…..
A vestirti, a mangiare, ad affrontare la vita…..

Quando ad un certo punto non riesco a ricordare
O perdo il filo del discorso…..
Dammi il tempo necessario……e se non ci riesco, non ti innervosire….
La cosa più importante non è quella che diciamo ma il mio bisogno di essere con te;
ed averti li che mi ascolti…..

Se non voglio mangiare, non mi sforzare.
Se divento divertente, sopportami.

Quando le mie gambe stanche non mi consentono di tenere il tuo passo…..
Non trattarmi come se fossi un peso.
Vieni verso di me con le tue mani forti…
Nello stesso modo in cui io l’ho fatto con te quando muovevi i primi passi.

Quando dico che vorrei essere morto…
Non arrabbiarti un giorno comprenderai
CHE COSA MI SPINGE A DIRLO

Cerca di capire che alla mia età non si vive, si sopravvive.

Un giorno scoprirai che,
nonostante i miei errori,
ho sempre voluto il meglio per te
e che ho tentato di preparati la strada…

Dammi un po del tuo tempo.
Dammi un po della tua pazienza.
Dammi una spalla su cui poggiare la testa….
Allo stesso modo in cui io l’ho fatto con te
Anche se eri insopportabile….

Aiutami a camminare,
aiutami a finire i miei giorni con amore e pazienza.
Io in cambio ti darò un sorriso e l’immenso amore che ho sempre avuto per te.

Ti amo figlio mio e prego per te.
Anche se mi ignori.
Papà

cami
Messaggi: 21
Iscritto il: 24 gennaio 2010, 15:12

grazie a tutti!!!

Messaggio da cami » 6 maggio 2011, 22:29

scusatemi..ho visto solo ora che mi avete risposto..non mi era arrivata nessuna email.. comunque per ora il rapporto con mio padre va meglio..cioè..va proprio bene!!
però..stavo pensando di affittare un monolocale per andare via di casa.. (ho 19 anni, a novembre 20!) sembra una follia, e infatti lo è ..ma mi sembra l'unico modo per capire realmente cosa voglio e per iniziare ad essere più adulta..soldi da parte ne ho. se decidessi realmente di trasferirmi andrei a lavorare da qualche parte (anche un bar va benissimo!)per guadagnare un po' di soldi!
forse vi starete chiedendo: perché trasferirsi se va tutto bene?? perchè non va tutto bene! è un periodo che sono veramente arrabbiata con tutti..mi sento obbligata a fare tutto! sono insicura e mi sento grassa! appena esco con i miei amici mi diverto, sono serena...cerco sempre di uscire di casa, di fare dei giri anche da sola..fortunatamente sono all'università tutto il giorno fino al giovedì ma appena i miei genitori tornano a casa dal lavoro sento salire un'ansia e un nervoso incredibili!
Non vorrei sembrare una vittima..se vi do quell'impressione scusate..non è mia intenzione, anzi!!
per favore datemi dei consigli..
Grazie, Camilla
ciao! grazie cami

Kelneli
Messaggi: 67
Iscritto il: 1 giugno 2019, 11:47
Località: Portugal
Contatta:

Asian Viagra Kelneli

Messaggio da Kelneli » 11 giugno 2019, 19:00

Doxycycline In Mexico cheap levitra Sinus Infection Dosage Amoxicillin Priligy En Generico

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”