strane amicizie su facebook

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

Rispondi
Maurizio56
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 giugno 2012, 19:01

strane amicizie su facebook

Messaggio da Maurizio56 » 2 giugno 2012, 19:31

Salve a tutti. Sono qui perchè ho bisogno di un consiglio. Premetto che fino a oggi sono riuscito insieme a mia moglie a gestire il rapporto con mia figlia di 16 anni, abbastanza bene, merito anche del suo carattere . Ma ora è arrivata una situazione dal quale non so come affrontarla e adesso la descrivo.
Come tutti i ragazzi ( non solo ) anche lei ha un account su facebook e su questo non ci sarebbe nulla di strano se non fosse per il fatto che ha fatto amicizia con un ragazzo più piccolo di lei e nello scambio di messaggi lui le rivolge frasi che nemmeno il più porco pervertito si sognerebbe di dire e lei non risponde, non dice nulla. Questo è un altro aspetto strano.

Purtroppo siamo a conoscenza della password e casualmente siamo venuti a conoscenza di questa cosa. Lei sa che entriamo nella sua pagina per controllare le attività scolastiche e chiaramente è così ingenua da non immaginare nulla di tutto questo. Come padre ho sempre portato avanti con lei il discorso del rispetto reciproco e questo fatto di entrare nella sua pagina mi disturba , ma mi preoccupa il rapporto con questo ragazzo perchè lei non ha avuto ancora nessun approccio sessuale, non ha nemmeno ancora baciato un ragazzo.
Voi potreste pensare che siamo dei genitori ingenui ma non è così, se avesse avuto delle esperienze lo avrebbe già detto, magari a sua madre . Ma non è l'unica della sua classe , ce ne sono parecchie nella sua condizione. Per tornare al problema centrale sinceramente non so che fare. Di certo non posso dirle che siamo al corrente della situazione, non posso nemmeno contattare il porcello anche perchè è minorenne, almeno credo. Fare finta di nulla non ci riesco, forse devo prendere coscienza che certe cose deve imparare da sola a gestirle ? Oppure devo rischiare di perdere la sua fiducia ?
Avete qualche consiglio ?
Saluti
Maurizio

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”