Mi sento una delusione per tutti

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

Rispondi
Benedetto
Messaggi: 1
Iscritto il: 22 febbraio 2016, 21:15

Mi sento una delusione per tutti

Messaggio da Benedetto » 22 febbraio 2016, 21:37

Salve, mi chiamo Benedetto, è la prima volta che esprimo come mi sento ultimamente, questo perchè credo di aver raggiunto il limite. Quando ero piccolo(7 anni) i miei genitori si sono separati e dopo quest'evento la distanza fra i due si è fatta sentire molto, almeno il modo differente di ricevere l'affetto e soprattutto le continue lotte tra i due in cui io venivo messo in mezzo ed ero portavoce dell'una e dell'altra parte. Iniziato il liceo non andavo benissimo, così mi sono stati un pò addosso soprattutto mia nonna e mio padre, tranne l'ultimo anno, in quel periodo sono stato del tutto autonomo. Da quando però ho iniziato l'università io mi sento oppresso, mi sento di avere un macigno sulle spalle. Scegliendo la facoltà di fisica ho degli orari assurdi (parto alle 6 per tornare alle 20:30), i quali non mi permettono di studiare tutto. Adesso che è il periodo degli esami mi stanno addosso, io cerco di dare il massimo ma loro mi opprimono continuamente mi fanno sentire una delusione, un incapace, sono sempre triste, vorrei essere libero, ma non ce la faccio, vorrei lasciare tutto. Ho fatto due esami e li ho sbagliati: mia madre mi dice che non ho fatto abbastanza, eppure sto li chiuso in casa a studiare come il matto, mio padre stessa cosa, mia nonna (paterna) mi tormenta mi fa sentire davvero incapace, io so che si preoccupa, ma è troppo. Appena quest'ultima e papà parlano mi dicono 'scemo,stronzo,non fai nulla,sei un idiota' io mi sento una delusione e per questo ce la metto tutta, ma questa facoltà sta diventando una montagna intramontabile, la sto odiando, anzi la odio, vorrei tanto fare altro. L'unica cosa che mi calma è la bici, faccio ciclismo da quasi tre anni, mi sfogo quando pedalo, mi piace tantissimo. Per studiare mi sono limitato parecchio con gli allenamenti, esco solo nei week-end se mi va bene e non sto tanto fuori, mentre con gli amici e la mia ragazza sto fuori solo il sabato sera, eppure la cosa che mi sento dire di più è..'pensi solo alla bicicletta' e questo mi fa tanto male. La mia ragazza, mi fa sentire amato, forse è l'unica, la amo alla follia. Spero di ricevere risposte, non riesco più a stare bene e a volte la notte non dormo. Grazie dell'attenzione.

Randbum
Messaggi: 302
Iscritto il: 31 maggio 2019, 1:27
Località: Taiwan
Contatta:

Al Maximo Kamagra LesPrayek

Messaggio da Randbum » 16 giugno 2019, 13:27

Viagra Pfizer Online Celebrex For Sale Online Keflex Dosage For Adults achat de viagra sur le net en chambery Levitra Opiniones Cytotec Et Hemorragie

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”