mio padre mi annulla e non mi capisce

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

Rispondi
Konfy
Messaggi: 28
Iscritto il: 13 febbraio 2006, 15:28

mio padre mi annulla e non mi capisce

Messaggio da Konfy » 6 dicembre 2007, 3:04

Salve a tutti, ho 19 anni e sono davvero delusa dai genitori.
Stasera ho chiesto a mio padre il "permesso" di poter trascorrere una serata fuori città in compagnia del mio ragazzo che, per questioni di lavoro, si dovrà fermare a dormire fuori.
Ho pensato che dopo due anni di fidanzamento ormai ufficiale, sarebbe stato carino fermarmi in albergo con lui a fargli compagnia. Quando l'ho detto a mio padre, sembrava quasi che gli avessi preannunciato di stare per compiere un omicidio! Mi ha risposto che non posso chiedergli formalmente di dare il suo consenso a questa cosa! Ma dove siamo? Nell'800??!
Credevo che non ci fosse nulla di male nella mia richiesta, che fosse una cosa tenera e normale tra due innamorati... ora mi sento in colpa per aver pensato che fosse giusto trascorrere fuori quella serata. Non sopporto l'influenza che mio padre ha su di me! Mi fa stare male... non mi fa sentire apposto con me stessa. Mi sento delusa dalla sua reazione e ingenua per aver pensato che avrebbe capito. Ora ho la sensazione di aver chiesto qualcosa di sbagliato :(
ho soggezione del suo caratteraccio e ho paura che questo condizioni la mia libertà e i miei principi... non voglio diventare un'ottusa moralizzatrice bigotta come lui :cry:
Spero che potrete darmi dei consigli.. come posso "difendermi" ? Grazie..

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 6 dicembre 2007, 9:27

Io so che non puoi fare niente.è normale se pur assurdo che i tuoi non si vogliano sentire complici di una cosa del genere che per loro ahimè è quasi un omicidio.Come fanno tutte le altre persone?Mentono. Vado da un'amica,amico,che neso...è rischioso lo so,ma purtroppo sono rari i genitori nati intorno agli anni 50 che ti danno il permesso per tali cose.Io ad es ora posso andare in vacanza col mio ragazzo ma non perché me l'hanno permesso loro, per i quali si va in vacanza solo insieme al proprio marito,ma perché mi sono impuntata e sono partita.Uè,io ho 6 anni più di te quindi magari iio ho potuto farlo meglio.Tu a malapena sei maggiorenne.
E poi..a chi vuoi darla a bere :wink: volevi andare in hotel con lui per fargli compagnia ?? :lol: :wink:
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Konfy
Messaggi: 28
Iscritto il: 13 febbraio 2006, 15:28

Messaggio da Konfy » 6 dicembre 2007, 19:58

Grazie Lala per la tua risposta, credo di aver scritto troppo di impulso il mio post di ieri, presa dall'arrabbiatura di non aver avuto comprensione da parte di mio padre :oops: hai ragione.. per queste cose si mente, quante cose stupide ci spingono a fare i genitori :roll: mio padre stesso ieri sera mi ha stupita con una frase del tipo "tu e il tuo ragazzo avete molte occasioni per stare da soli e fare ciò che volete, ma non mi puoi chiedere l'autorizzazione per stare con lui in albergo..!!" quindi il concetto è "fate quello che vi pare, purchè io non lo sappia ufficialmente" ? non ho parole... fortuna che dovrebbe essere un adulto maturo e ragionevole. Di bugie gliene ho dette in passato ma ora, dopo due anni in cui hanno conosciuto il mio ragazzo e dove loro stessi ci hanno lasciati a casa da soli alcune volte, mi sarei aspettata una risposta diversa. E poi si, avrei voluto fare compagnia al mio ragazzo in hotel, perchè per fare "altro" avremo e abbiamo avuto migliaia di altre occasioni ma a questo mio padre evidentemente non ci arriva, possibile che si è dimenticato com'è essere giovani? oppure si ricorda solo quello che gli fa comodo..
Un'ultima cosa tra un mese compio 20 anni, lo so non c'è molta differenza, però mi sento un pò più grande di "appena maggiorenne" :) comunque grazie ancora per la tua risposta, mi ha fatto piacere leggerti :wink:

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”