che ne pensate?

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 6 marzo 2008, 16:41

sì quelli degli altri moltissimo ma fino a 4-5 anni.
Immagine

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 6 marzo 2008, 16:45

:lol: :lol: :lol:

è vero, è l'età più bella!!

ma perchè tu non ne vuoi uno tuo?

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 6 marzo 2008, 17:06

perchè fino a quell'età sono gestibili,forse fino a 10-12 anni, ma dopo non avrei pazienza x stargli dietro, non sono come il mio compagno e starei sempre inc... e non sarei una buona madre xkè i figli di oggi fanno e vogliono fare tutto quello che vogliono e possono cadere in tante trappole, approfittano della bontà dei genitori, sono allo sbando, spesso molto soli anche a causa dei genitori stessi che non hanno tempo x loro. e comunque non voglio figli anche xkè il mio compagno me ha 1 e gli basta e io non mi sento pronta a fare un figlio con lui che ha 17 anni + di me, è separato con una moglie rompic...,una madre che non sta amai zitta e un figlio a cui deve stare sempre dietro.
Immagine

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 6 marzo 2008, 17:08

orchidea ha scritto:perchè fino a quell'età sono gestibili,forse fino a 10-12 anni, ma dopo non avrei pazienza x stargli dietro, non sono come il mio compagno e starei sempre inc... e non sarei una buona madre xkè i figli di oggi fanno e vogliono fare tutto quello che vogliono e possono cadere in tante trappole, approfittano della bontà dei genitori, sono allo sbando, spesso molto soli anche a causa dei genitori stessi che non hanno tempo x loro. e comunque non voglio figli anche xkè il mio compagno me ha 1 e gli basta e io non mi sento pronta a fare un figlio con lui che ha 17 anni + di me, è separato con una moglie rompic...,una madre che non sta amai zitta e un figlio a cui deve stare sempre dietro.
capito.. :roll:

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 6 marzo 2008, 17:28

e comunque lui non vuole figli e io non ne voglio xkè è una situazione troppo contorta
Immagine

lecturer
Messaggi: 417
Iscritto il: 11 agosto 2007, 1:31

Messaggio da lecturer » 6 marzo 2008, 20:47

orchidea ha scritto:ma facevi sesso e i tuoi genitori lo sapevano? gliel'avevi detto tu?
Non gliel'ho mai detto esplicitamente ma se lo immaginavano visto che avevo un ragazzo fisso con cui sono stata 2 anni e mezzo e che dormiva a casa mia (anch'io dormivo a casa sua)... Se i miei genitori non c'erano dormivamo nel loro letto, stavamo più comodi che nel mio singolo. Mia madre non mi ha mai chiesto "Avete fatto sesso nel nostro letto?", ma se lo immaginava. E magari capitava anche al pomeriggio se eravamo in casa e i miei genitori non c'erano.

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 6 marzo 2008, 21:44

purtroppo a me certe cose disgustano
Immagine

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 7 marzo 2008, 0:08

Ci credo che nel sesso non hai orgasmi...guarda quanti problemi che ti fai per la sessualità di due adolescenti. Sembra che tu abbia una grande inibizione e per ora tu non abbia proprio intenzione di superarla.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 marzo 2008, 0:58

bagno coi genitori magari non fino a 7 anni, un po' perchè si deve anche sviluppare un attimo il senso dell'intimità e un po' quello dell'indipendenza,e un po' perchè a 7 anni sono già grandini.
bagno insieme fretellini o fratellini e sorelline ok,anche li fino a una certa età anche perchè poi penso siano loro a volere più privacy.
a casa mia c'è molto senso della privacy,ma non perchè ci sono dei taboo,solo perchè in bagno ci si sta soli e basta. ma se si deve dire qualcosa riguardo al sesso signur..si dice
per qunto riguarda il tuo compagno secondo me è mitico..e in ogni caso mettendoti con uno che ha figli potevi prevedere che non sarebbe stata una storia 'libera'
sesso nel letto?! i miei lo sapevano che facevo sesso a casa,io non lo facevo nel letto dei miei perchè era scomodo,ma nel mio si, quando loro andavano via era mia madre a dirmi di chiamare a casa lui per non stare sola.
a casa dei suoi idem, dormivamo nel letto dei suoi, non lo abbiamo chiesto esplicitamente,ma era ovvio,e cmq sua madre diceva di stare li. e sua sorella ci diceva proprio che mentre lei e suo marito erano in vacanza potevamo usare il loro letto,e lo abbiamo fatto più volte.
che c'è di male?! mica porta a casa una prostituta il ragazzino no?!
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 7 marzo 2008, 11:07

io non sopporto che il mio compagon conceda tutto al figlio solo x paura che torni a vivere con la madre. e il figlio ne approfitta, dice bugie, promette e non mantiene...
Immagine

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 marzo 2008, 12:28

ma il figlio è un ragazzino,che vuoi pretendere?! che a 15 anni sia ligio e dica tutta la verità e mantenga tutti i propositi? è quasi impossibile...a 15 anni la maggior parte dei ragazzini,soprattutto oggi dire, fa quello che gli conviene di più.
evidentemente se lui fa così è perchè ama molto suo figlio e non vorrebbe doverci rinunciare. a questo non hai pensato?!
in ogni caso è lui che deve educarlo non tu...anche perchè tra te e suo figlio c'è meno differenza di età che tra te e il tuo compagno :) (questa è una battuta ovviamente)
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 7 marzo 2008, 16:03

purtroppo questa mia rabbia, questa invidia, questo senso di essere messa da parte hanno radici nella mia primissima infanzia, forse addirittura a partire dal 1° anno di vita. ho bisogno di un uomo che mi ami, mi coccoli, mi abbracci forte, sia attento a me, mi coinvolga nella sua vita xkè finora non ho mai vissuto queste cose. è come un bambino appena nato che muore di fame, si attacca a chi gli da da mangiare e non a chi lo ha abbandonato. fa parte della sopravvivenza, è una cosa forte, naturale, indispensabile alla mia vita. solo adesso che sto con lui sto meglio, sento di esistere x qualcuno, sento di valere qualcosa invece di sentirmi sempre una diversa, una mer...
Immagine

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 marzo 2008, 20:05

non a caso ti sei scelta una compagno papà...ma il punto è che per sentirti tutte queste cose positive non dovresti dipendere da una persona..cioè e se domani lui ti lascia?! tu sei punto e a capo...

secondo me l'invidia e la gelosia verso i figli è un non sense..i figli sono parte del tuo compagno e se ami lui ami anche loro..loro staranno sempre prima di te perchè hanno un legame di carne e sangue..che una compagna,qualunque,non può avere..nemmeno la ex moglie..
non metterlo davanti a scelte altrimenti penso che avresti la peggio.
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 8 marzo 2008, 14:50

lu ix fortuna mi capisce, mi ascolta, posso dirgli come mi sento e lui mi rassicura, sento di valere e di poter essere me stessa con lui, ieri gli ho parlato di come mi sono sentita, di cosa mi fa rivivere quando il figlio occupa + spazio del solito e lui mi ha capita.e abbiamo risolto il problema. purtroppo so che se non avessi lui la mia vita sarebbe finita ma x ora è così e non posso fare nulla xkè sono ancora troppo debole x stare "sola"
Immagine

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 8 marzo 2008, 15:00

mi dispiace di questa tua condizione..perchè dovresti sentirti degna a prescindere dal fatto di stare con qualcuno...a volte è l'idea di non riuscire a star sole e di essere disperse nel nulla a far paura,ma poi non si realizza..me ne sto accorgendo io :) si pensa di essere troppo deboli ma non lo si è...
cerca di fare fruttare al massimo la tua psicoterapia,perchè non dovresti avere bisogno di un'altra persona per sentirti come dici tu...
Immagine

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”