che ne pensate?

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 10 aprile 2008, 10:48

stanotte ho sognato che il mio compagno mi lasciava xkè non ero stata a letto con lui. stamattina ci siamo sentiti, ho aspettato che mi chiamasse quando era libero un attimo. ora è tranquillo, ci è rimasto male anche lui x ieri sera, non so se x me o x il figlio. ha detto che gli dirà di nuovo che deve andare in camera sua con la ragazza, gliel'aveva già detto anche se non ci credo del tutto. tra poco inizierà la causa x prenderlo in affidamento e ha paura che gli scappa di casa se gli dice le cose. però il figlio della madre e del suo compagno non ne vuole sapere proprio nulla, assolutamente.
Immagine

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 10 aprile 2008, 15:39

beh adesso la situazione è decisamente eccessiva.
dal mio punto di vista hai tutte le ragioni per prendertela.

io se fossi stato nel padre entravo in camera e li trascinavo nudi nati per un orecchio fuori, poi con voce grossa gli spiegavo per bene che a scopare deve rimanere nella sua stanza perchè ogniuno ha la sua camera e gli spazi altrui non si invadono se no la convivenza diventa una guerra.

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 10 aprile 2008, 17:25

io ho tanta paura xkè da un lato non posso fare nè dire nulla xkè non è compito mio, dall'altro ieri sera eravamo andati a cena fuori col mio amore x cui il figlio nonostante il padre gli abbia detto che deve usare il suo letto ha approfittato dell'assenza del padre. a me da fastidio anche quando io e lui siamo in camera e torna il figlio xkè dorme col padre x cui vorrei sbrigarmi a lasciare la camera libera. probabilmente se avessi l'età del padre, una separazione alle spalle, dei figli miei tanti problemi nemmeno me li farei, forse mi sento troppo lontana dal padre e troppo vicina al figlio come età. Sono a metà tra loro anagraficamente parlando.
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 11 aprile 2008, 15:50

ricciolina forse sei l'unica a pensarla come me, effettivamente provo un fortissimo disagio, ansia quando so che c'è il figlio con la ragazza in casa ma l'altra sera ci hanno rovinato la serata e siamo andati a letto ognno a casa proprio a muso lungo. io piangevo la sera, pensavo che il mio uomo ce l'avesse con me xkè non ho aspettato che i ragazzi se ne andassero. poi però il giorno ancora piangevo e lui mi ha rassicurata molto, gli ho detto che non è colpa mia se mi sento così male in certe situazioni, che mi sembrava di fare la fila dal dottore... insomma, fare l'amore nello stesso letto, appena usato, ancora caldo, con gli odori dei ragazzi, forse anche i liquidi... x me è emotivamente insopportabile, non mi piace detto in parole povere strusciarmi sullo sperma e i liquidi vaginali del figlio del mio uomo e della sua fidanzatina.
Immagine

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 11 aprile 2008, 17:12

Beh stavolta anche io sono d'accordo con te orchidea, e al sondaggio risponderei che metterei il mio letto a disposizione dei miei figli solo quando io non ci sono oppure quando sono in casa ma ho comunque da fare altre cose che non comprendano l'uso della camera da letto!
In questo caso mi sembra che si stia parlando di spazi privati e di violazione di questi, piuttosto che di libertà sessuale e abitudini familiari...in soldoni quando è troppo è troppo :roll: . Mi spiace per te

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 11 aprile 2008, 17:49

doomgeneration ha scritto: metterei il mio letto a disposizione dei miei figli solo quando io non ci sono oppure quando sono in casa ma ho comunque da fare altre cose che non comprendano l'uso della camera da letto!
No no, non sono affatto d'accordo. Io trovo che in questo eccesso di permissività ci sia una necessità di controllo da parte dei genitori. Come a dire.. almeno so dove siete.
Oltre a questo, anche una forte insicurezza rispetto al proprio ruolo.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 11 aprile 2008, 17:55

No ti spiego... ad esempio, se mio figlio/a avesse un letto minuscolo, e io una notte dormo via o sono in vacanza per 3 giorni, se lui/lei me lo chiedesse, cioè posso dormire nel tuo letto finché sei via, poi che ci porti la ragazza o meno è uguale, gli/le direi di sì.
Io da figlia anche se i miei non ci fossero stati non avrei comunque usato il letto dei miei, ma dipende dalle abitudini, avevo amiche che facevano così mi sembrava normale, perché non sei d'accordo?

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 11 aprile 2008, 18:04

orchidea ha scritto:
allora diciamo che per me non è giusto che il mio compagno si prende sempre e solo lui certi impicci visto che lui ha un figlio e tutti gli altri sono figli di altre coppie che se ne fregano di portare a ballare i figli o riprenderli, lui invece si accolla tutti


e io gli facico un applauso al tuo compagno!

ce ne fossero di padri così!

mi dispiace per i tuoi disagi, la tua intimità rubata, il tuo tempo in coppia disturbato, capisco che ne hai sincermante bisogno e spero che troviate presto il vosto tempo insieme. te lo auguro di tutto cuore!!!
ma come dice doom, la realtà è che il figlio è sempre più importante di qualsiasi compagna.
per questo orchidea ti consiglio viamente di rivedere il tuo punto di vista, fatti forza e cerca di metterti nei suoi panni, tu non lo comprendi perchè vieni da una realtà opposta, ma lasciatelo dire: questa realtà è di gran lunga migliore di quella che hai vissuto tu.
che fortuna avere un padre come il tuo compagno!
ma il figlio è un ragazzino,che vuoi pretendere?! che a 15 anni sia ligio e dica tutta la verità e mantenga tutti i propositi? è quasi impossibile...a 15 anni la maggior parte dei ragazzini,soprattutto oggi dire, fa quello che gli conviene di più.
evidentemente se lui fa così è perchè ama molto suo figlio e non vorrebbe doverci rinunciare. a questo non hai pensato?!
non sei tu suo padre, non sei tu che educa e decide.
a lui sta bene così evidentemente e quindi va bene così.
secondo me è molto meglio che stiano a fare 'le loro cose' come le chiami tu a casa piuttosto che chissà dove..sono giovani non hanno nemmeno la macchina..cosa cavolo deve dirgli? torna alle 3 perchè devo fare sesso con la mia compagna che sennò si altera e tu vai in un angolo di un vicolo perchè non puoi stare nel letto di papà?
cioè...tu hai 29 anni...dovresti avere una capacità di ragionamento sviluppata..e non metterti al pari del figlio sedicenne..così sembra che fai i capricci,,,perchè sei invidiosa..
allora questi riferimenti sono ancora validi o il figlio ha superato i limiti? o anche io e il mio compagno abbiamo diritto alla nostra intimità, letto, stanza, tempo...? il figlio fa tutto in dieci minuti e ha tutto il pomeriggio casa libera ma ogni volta ce lo troviamo in casa o che sta x uscire o che rientra quando siamo soli[/quote]
Immagine

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 11 aprile 2008, 18:26

Per me vanno bene fino a un certo punto, ma arrivare al punto che il padre deve aspettare con la sua donna fuori dalla porta finché il figlio abbia finito di fare le sue cose mi sembra assurdo, è una inversione di ruoli che può portare solo conseguenze negative...
Però mi viene in mente una cosa...tanto tempo fa sentii una ragazza parlare del fatto che la madre le diceva di andarsene o di non farsi trovare in casa in determinati momenti perché voleva stare sola con il proprio compagno (uno nuovo non il padre della ragazza)...ovviamente lei ci rimaneva male e anche io non avevo una bella sensazione.. quindi mi immagino il figlio che può provare sensazioni simili, se il padre gli dicesse di non tornare a una data ora perché ci sei tu, oppure di non portare la ragazza perchè ci sei tu...boh...
sai qual è la soluzione? ognuno dorme e fa le sue cose IN CAMERA SUA!Come mai il figlio non ci vuole stare in camera sua? Secondo me tutto si risolverebbe se il padre dicesse al figlio di non usare più la sua camera, così ognuno potrebbe entrare e uscire di casa quando gli pare e piace, senza incrociarvi oppure dover "aspettare" il proprio turno per entrare in camera.........povera orchidea :?

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 11 aprile 2008, 18:40

xkè ha dormito fino a 13 anni coi genitori e tutt'ora dorme cola padre, e credo dormisse con la madre finchè non è arrivato a conviverci il nuovo compagno. il figlio anche se il padre gli dice di tornare + tardi se deve bighellonare solo e senza me ta torna a casa e lo facciamo entrare noi, non lo facciamo aspettare fuori. il figlio dice che il suo letto è scomodo (certo è singolo) ma il padre ha sempre la battuta pronta, gli ha detto di prendere un altro letto e affiancarlo al suo, e gli ha detto anche di rifarlo il letto.
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 12 aprile 2008, 13:28

adesso il figlio è talmente preso dalla fidanzatina che non fa un passo senza di lei. vuole portarla anche alla cresima della cugina!! io non andrò xkè c'è la ex del mio compagno col suo nuovo compagno e comunque la madre della ragazza che si cresima è sorella della ex moglie del mio compagno, solo che suo figlio vede la madre col compagno, il cugino con la ragazza e anche lui vuole portarsi la fidanzatina.
Immagine

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 13 aprile 2008, 16:35

jesus... ma cosa c'è di male se porta la sua ragazza a una ricorrenza????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
non va bene nemmeno questo?
boh io proprio non ti capisco,tu odi il ragazzo perchè sei in competizione con lui, ecco cosa..a tratti mi sembri più infantile di lui...
sto ragazzino ha 15 o 16 anni, pretendi che un maschio di quell'età ragioni come un adulto? impossibile, è ovvio che approfitta. lo fanno tutti. tu non hai mai potuto quindi forse hai anche un po' di invidia.
suo padre sta più sicuro a tenerlo a fare sesso in casa piuttosto che spedirlo chissà dove e io sono d'accordo!
non si tratta di eccessiva permissività,ma di prudenza e controllo. se lo sbatte fuori casa questo va a farsi la ragazza su una scala in periferia alle 11 di sera! ma scusate!
visto che impedirgli di avere una ragazza no si può allora si trovano delle soluzioni pratiche.

orchidea tu trovati un monolocale. lavori. puoi farlo. ti fai aiutare dal tuo compagno a pagare l'affitto se lo stare in casa sua ti causa tutti questi problemi ossessivi...

e poi non capisco se sei invitata perchè non vai alla cerimonia. che fastidio ti dà la ex moglie se oltretutto è presente col nuovo compagno? e cosa ti interessa? hai paura della competizione?
mi sembra che tu ti crei da sola troppi problemi inutili. come se non riuscissi a stare senza fartene. hai 29 anni e ti preoccupi perchè tua mamma se dormi fuori pensa male di te...ma non hai ancora capito come funziona a casa tua? se lo hai capito dovresti fregartene dopo tutto questo tempo no?! invece che concentrarti per riversare la tua frustrazione sul figlio del tuo compagno...
oppure trovarti un fidanzato senza figli e senza ex mogli.
in una discussione ho letto che ti senti molto poco piacente e che nessuno secondo te ti abborda o abborderebbe mai..quindi mi chiedo se non resti in questa situazione che ti crea tutti sti problemi solo perchè l'alternativa secondo te è stare sola.. non so, mi viene da chiedermi questo...anche perchè sembra che non stimi per niente questo compagno. per niente proprio..
Immagine

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 13 aprile 2008, 19:20

xkè ha dormito fino a 13 anni coi genitori e tutt'ora dorme cola padre, e credo dormisse con la madre finchè non è arrivato a conviverci il nuovo compagno. il figlio anche se il padre gli dice di tornare + tardi se deve bighellonare solo e senza me ta torna a casa e lo facciamo entrare noi, non lo facciamo aspettare fuori. il figlio dice che il suo letto è scomodo (certo è singolo) ma il padre ha sempre la battuta pronta, gli ha detto di prendere un altro letto e affiancarlo al suo, e gli ha detto anche di rifarlo il letto.
Penso che Twilight nonabbia dato abbastanza attenzione a queste parole...
Stavolta mi sembra eccessivo...io ci vedo un padre senza carattere e senza autorevolezza, e un figlio che emotivamente sembra avere 9 anni...
Dormire con i genitori (in 3 in un letto?!) fino a 13 anni...non l'avevo mai sentito :? :shock:
Le uniche volte in cui dormivo nel lettone era quando facevo gli incubi,fino a 5-6 anni oppure quando mio padre lavorava di notte e mia madre era sola.
:?

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 13 aprile 2008, 20:06

l'ex moglie del mio compagno coi genitori ci ha dormito fino al matrimonio!!! 24 anni!!! caro twilight. e siccome lavoro con i minori sinceramente penso che questo figlio è pauroso, debole e molto viziato. non può portarsi la fidanzatina dappertutto solo xkè il cugino alla cresima della sorella si porta la ragazza. la maturità non sta nel fare tutto quello che gli altri fanno ma nel valutare bene prima la situazione. allora se ogni ragazza che cambia se la porta dappertutto è normale secondo te, la porta da tutti i parenti, zii, nonni, madre, padre, cugini... se il mio compagno aveva i soldi mi aiutava a pagare l'affitto ma con 1000 euro non so se sai che non si vive, non arriva a fine mese xkè la moglie non caccia un soldo x il figlio. e se il ragazzino non deve portarsi dietro sempre la ragazzina è soprattutto xkè nelle situazioni "ufficiali" lei non c'entra nulla, tanto + che la madre e il compagno l'hanno criticata e si sonn fatti sentire dal figlio e dalla ragazza che lei non piace alla madre nè al compagno, così come non piace a me al mio compagno, alla nonna..... ma questo non c'entra. dopo se il figlio 16enne e la ragazza riescono ad affrontare una situazione ufficiale senza subire critiche o battute poco piacevoli della madre buon x loro ma la madre ha + di 40 anni, lui è un ragazzino e certe situazioni meglio che non se le crei da solo se no poi le critiche se le prende e zitto, lui e la ragazza.
Immagine

orchidea
Messaggi: 750
Iscritto il: 14 dicembre 2005, 20:15
Località: italia

Messaggio da orchidea » 16 aprile 2008, 20:57

lunedì ci sono stati i colloqui a scuola del figlio del mio compagno, non è andato lui nè la ex moglie e oggi ho visto il ragazzo che andava in giro con la ragazza quando era ora di scuola. Si ricomincia... io l'ho detto al mio compagno ma non dico altro, tanto della scuola non gliene frega niente a nessuno in quella casa e nemmeno in quella della madre.
Immagine

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”