Padre in crisi totale..

Problemi di comunicazione tra due generazioni

Moderatori: Dott.ssa M.Letizia Rotolo, Dr. Vittorio Tripeni

Rispondi
padreincrisi
Messaggi: 1
Iscritto il: 21 giugno 2009, 13:19

Padre in crisi totale..

Messaggio da padreincrisi » 21 giugno 2009, 13:37

Ho 49 anni e scopro che potrei essere il padre di una ragazza di 30,
quasi tutto coincide, le date, i tratti del viso, il carattere..
Dopo la storia con me la mamma è ritornata al paese d'origine, e dopo tantissimi tentativi per rintracciarla, ora, ecccomi in totale crisi davanti a
una cosa più grande di me.
Anche lei ha passato tutti questi anni alla ricerca di un padre, senza che la madre le avesse mai voluto dire chi fosse.
Abbiamo iniziato a parlarci e a mandarci mail, lei vorrebbe che ci sottoponessimo al test del DNA per essere certi che non ci siano dubbi, anche se non penso il risultato sia diverso..
Ora, non so da dove iniziare questo rapporto, forse dovremmo prima cercare di diventare amici, lei è rimasta sola, la mamma è mancata
qualche tempo fa, ed io ho una folle paura di sbagliare qualcosa..
Qualche consiglio? Grazie di cuore..
padreincrisi

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 21 giugno 2009, 13:52

A cosa è collegata la tua paura?Hai una famiglia?altri figli?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 21 giugno 2009, 15:41

Anch’io vorrei ricercare la mia famiglia biologica, ma non è facile.

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 22 giugno 2009, 14:04

E' una novità per te, ma una novità buona.
Non si può essere padri dal nulla, ma instaurare per lo meno un rapporto di amicizia...

Dott.ssa M.Letizia Rotolo
Messaggi: 241
Iscritto il: 14 marzo 2006, 21:09
Località: Bologna

Messaggio da Dott.ssa M.Letizia Rotolo » 25 agosto 2009, 15:21

Gent.mo padreincrisi credo che le paure di fronte a una storia così complessa e "pesante" ci possono stare, perchè non ci racconta qualcosa di lei di che cosa ha veramente paura, della sua storia e della genitorialità (se è già genitore, cosa comporta essere genitore, cosa la spaventa ecc.)
La ringrazio anticipatamente
Dott.ssa Rotolo

Rispondi

Torna a “Genitori e figli:quando il dialogo è difficile”