Autostima

Sezione del forum dedicata alle problematiche scolastiche: dislessia, disgrafia, discalculia, disturbi d'attenzione con iperattività, scarsa motivazione...cosa sono davvero? cosa si può fare? come comportarsi?

Moderatore: Dr.ssa Silvia Zanette

Rispondi
ponente
Messaggi: 1
Iscritto il: 8 agosto 2009, 17:42

Autostima

Messaggio da ponente » 8 agosto 2009, 18:18

Gent. Dott.ssa,
sono una ragazza di 34 anni.
Il mio problema, per quanto possa sembrare futile, condiziona la mia vita in modo totale compromettendo anche il mio interagire nel sociale. Detto nella maniera più sintetica possibile ma a mio avviso esaustiva, colleziono fallimenti in tutti i campi, qualsiasi cosa intraprenda; è come se avessi un blocco, mi predispongo all'insuccesso ancora prima di affrontare il compito, commetto continuamente errori, spesso ho difficoltà di espressione, il mio tono di voce è basso, insicuro e questo succede in particolar modo quando so di essere sotto esame. Questo da sempre anche se la cosa va peggiorando col passare del tempo. Sono laureata e ho appena terminato un dottorato di ricerca ma tuttavia questo non mi serve ad aumentare la mia autostima, praticamente inesistente, perchè sono convinta di aver raggiunto questi risultati più per la caparbia tenacia che per intelligenza. Sono arrivata al punto di ritenere di avere un limite e desidererei avere la prova tangibile di questo. Perchè se così non fosse potrei sperare che, intraprendendo una terapia adeguata, il mio problema si possa magicamente risolvere.
La mia domanda è:
Quale figura specifica potrebbe essere appropriata per uscire da questo baratro? La mia età permette ancora la possibilità di un intervento?
La ringrazio per l'attenzione

Dr.ssa Silvia Zanette
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 aprile 2009, 12:52
Località: Trieste

Messaggio da Dr.ssa Silvia Zanette » 25 agosto 2009, 20:19

Gentile Ponente,

ovviamente c'è lo spazio per iniziare un intervento! Non esiste un limite di età per poter iniziare un intervento, sopratutto se, come nel suo caso, c'è il desiderio di intraprendere un percorso per alleggerire il disagio ed il malessere che prova.

Penso che uno psicologo/psicoterapeuta sia la figura più indicata per affrontare con lei questo tipo di percorso.

Le faccio un grosso augurio,
e ovviamente resto a disposizione per qualsiasi domanda o curiosità.

:D

Rispondi

Torna a “Difficoltà di apprendimento e comportamento”