Problemi di relazioni

I rapporti con i coetanei e le coetanee; i rapporti con i genitori; le problematiche relative alla scuola; i rapporti con gli adulti.
Rispondi
emme90
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 febbraio 2011, 13:21

Problemi di relazioni

Messaggio da emme90 » 27 febbraio 2011, 16:45

Salve, sono un ragazzo di 21 anni. Nella mia vita ho sempre avuto problemi nel fare amicizia con una ragazza. Nella mia mente sembra che manchi l'intera funzione per poter fare amicizia con una ragazza. Riesco solo ad innamorarmene (O per lo meno la vedo come la ragazza che mi piace) e non riesco a stabilire un rapporto di amicizia come succede con i miei amici maschi. Nella mia comitiva ho seri problemi a relazionare con le mie amiche, perchè quando ci parlo dentro me si accende sempre la speranza che possa andare "Oltre l'amicizia" (e non mi riferisco solo a cose sconce XD) mi riferisco a un vero rapporto di fidanzamento ecc... Alcune volte mi sono fatto avanti ma senza successo, e la cosa, che si è sempre ripetuta, mi ha causato grandi disagi sia a livello personale che a livello di stress. Così che sono stato costretto a troncare i rapporti con queste persone per poter soffrire di meno e dimenticalre più in fretta. Anche se poi ogni tanto la rabbia accumulata continua a farsi sentire come se fosse ieri, anche dopo alcuni anni. Oggi sono arrivato al punto che per me non è possibile fare amicizia, neanche leggera con una ragazza e questo è causa di piccoli disagi all'interno della mia comitiva. Esempio: una ragazza a cui non parlo, oppure delle volte non esco per sentire quella ragazza che racconta di come sia andata l'uscita con un ragazzo ecc... mi causa una rabbia e una tristezza che preferisco rimanere a casa e rinunciare ad uscire con gli amici. Mi è capitato di avere legami profondi con delle ragazze, ma da parte mia era sempre buon viso a cattivo gioco. Ovvero loro mi consideravano un amico fidato, io invece mi impegnavo nel far capire che quel rapporto profondo significasse di più per me. Fino a che non mi sono dichiarato apertamente perdendo l'amicizia e acquistando sempre più rabbia e tristezza. Oggi mi tengo sempre a distanza dalle amicizie perchè ho paura di me stesso e di causare ancora quelle situazioni bruttissime. Forse sono troppo sensibile, perchè alcuni dicono "Fregatene" ecc... Io vorrei capire se sono sbagliato io oppure no, perchè il mio comportamento lo riscontro in quello di molti altri "Buon viso ecc.." però a lor se la cosa non va in porto sembra non importare molto mentre ame si aggiunge al pesante carico delle situazioni passate. Spero che sappiate darmi una risposta che mi possa, non so, "alleviare o darmi una soluzione a cio" ma spero soprattutto di aver reso l'idea della mia situazione perchè è un discorso abbastanza complesso da esprimere a parole. Grazie per l'attenzione :)
Se una cosa è stupida ma funziona, non è poi così stupida

Avatar utente
°°Orchidea°Selvaggia°°
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 dicembre 2009, 15:52
Località: Bologna

Re: Problemi di relazioni

Messaggio da °°Orchidea°Selvaggia°° » 28 febbraio 2011, 4:36

La tua situazione è delicata ma non "impossibile".
Innanzitutto finchè rimani chiuso in casa di ragazze ne potrai conoscere ben poche e di possibilità di trovare una ragazza ancora meno.

In secondo luogo devi fare chiarezza su "quello che vuoi".
Vedi, se in una compagnia di amici ci provi con una ragazza, poi ti va male... ci provi con un'altra... anche questa non ci sta... ma alla fine tra ragazze c'è il passaparola del tipo "guardate che quello ci prova con tutte".. e potresti anche esserti fatto etichettare un'appellativo che impedisce loro di fidarsi di te.

Quindi ti dico, impara, impara davvero, cerca di regolare i tuoi senimenti, di "provarci" almeno, cerca di vedere le ragazze con cui fai amicizia come se fossero "UOMINI".. immagina la barba, e che in mezzo alle gambe siano maschi (lo so starai ridendo, ma provaci davvero), solo così potrai vedere certe ragazze sotto forma di AMICHE e basta.

Dai tempo al tempo, cerca solo di essere amico.

Fidati, provaci. Esci, prova questo metodo per cercare di vedere oltre l'aspetto fisico, guarda la persona, la ragazza come un amico maschio.
Ecco, una volta imparato vedrai........
quando incontrerai la ragazza che sarà LEI A VEDERTI PIU' DI UN AMICO.. sarà lei a fartelo capire... e a quel punto potrai iniziare a guardarla con occhi diversi.


E' difficile ma è l'unico modo per trovare davvero una ragazza interessata. Devi imparare a GUARDARE LE RAGAZZE CON OCCHI DISINCANTATI, è l'unico modo per evitare che tu abbia un coinvolgimento emotivo troppo dirompente, rischiando di AUTOILLUDERTI e rovinare un rapporto che poteva essere bellissimo perchè fidati, la vera amicizia tra uomo e donna potrebbe essere una cosa davvero stupenda anche se è rara.

E con il tempo magari la tua VERA RAGAZZA non la troverai nel giro della tua compagnia ma magari in un contesto totalmente diverso da quello a cui avevi immaginato (in vacanza al mare, sul lavoro, in una serata in discoteca, durante un viaggio ... ecc....).

Mi raccomando. Provaci a guardare le donne come se fossero uomini.
|
| "Il ricordo della felicità non è più felicità, il ricordo del dolore è ancora dolore." (Albert Einstein)

emme90
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 febbraio 2011, 13:21

Re: Problemi di relazioni

Messaggio da emme90 » 28 febbraio 2011, 20:55

Vedremo... Grazie 1000!!!
Se una cosa è stupida ma funziona, non è poi così stupida

Avatar utente
°°Orchidea°Selvaggia°°
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 dicembre 2009, 15:52
Località: Bologna

Re: Problemi di relazioni

Messaggio da °°Orchidea°Selvaggia°° » 5 marzo 2011, 3:23

Prego :wink:
|
| "Il ricordo della felicità non è più felicità, il ricordo del dolore è ancora dolore." (Albert Einstein)

Colin
Messaggi: 2
Iscritto il: 5 ottobre 2011, 10:40

Re: Problemi di relazioni

Messaggio da Colin » 5 ottobre 2011, 10:47

Mi sembra molto contraddittorio al tuo cuore! Irrequietezza! Inoltre, i 21 anni d'età è sempre stato uno dall'età sapere!

Rispondi

Torna a “Adolescenza”