Ho bisogno di aiuto...

I rapporti con i coetanei e le coetanee; i rapporti con i genitori; le problematiche relative alla scuola; i rapporti con gli adulti.
Rispondi
NicolaNigra
Messaggi: 1
Iscritto il: 20 novembre 2011, 13:00

Ho bisogno di aiuto...

Messaggio da NicolaNigra » 20 novembre 2011, 13:25

Buongiorno dottoressa,
ho assolutamente bisogno di qualcuno con cui sfogarmi.
Premetto che ho 14 anni e frequento la seconda classe del Liceo Classico.
Il mio problema è che vengo preso in giro e picchiato dai miei compagni di classe tutto il giorno, per i seguenti motivi: ho dei buoni voti, i miei genitori sono "ricchi" e, probabilmente, sono omosessuale. La prima è stata un inferno, tutte le notti avevo paura del giorno seguente, di quando sarei andato a scuola... difatti, tanto per raccontarne una, tutte le mattine i miei compagni mi sputavano sulle scarpe firmate, perchè io le avevo e loro no. Poi durante le lezioni mi tiravano le palline di carta e durante i cambi d'ora mi picchiavano. Una volta mi hanno "infilzato" il braccio con la punta del compasso. Ma quello che odiavo (e odio tuttora) di più era lo spogliatoio prima e dopo la lezione di ginnastica. Ogni volta mi buttavano nel wc qualcosa, e ogni tanto tiravano pure lo scarico. Ho perso la mia giacca preferita in questo modo, finita in chissà quale fogna. Poi, ha marzo, hanno cominciato a intuire che fossi omosessuale. Dopo la lezione di ginnastica, nello spogliatoio, mi sono venuti addosso, mi hanno spogliato completamente, mi hanno schiacciato in mezzo alla porta i testicoli e mi hanno chiuso, sempre nudo, in bagno. Poi se ne sono andati, lasciandomi lì. Quando sono riuscito a uscire (la serratura è vecchia...) a rivestirmi e a tornare in classe, il mio insegnante mi ha pure fatto una nota per il ritardo. Ho pianto tutto quel pomeriggio. Io sono timido e gracile, non saprei come difendermi, ma non ho neanche coraggio di parlare con nessuno di queste aggressioni. Nell'estate ho cercato di pensare ad altro, ma poi è arrivato settembre, e con esso l'inizio della seconda. Pensavo che sarebbe andata meglio (alcuni bulli erano stati bocciati), ma è stato solo il riinizio dell'incubo. Venerdì scorso hanno buttato nel wc il tema in cui avevo preso 10, prima che io potessi, quel pomeriggio, mostrarlo con il poco orgoglio che ho ai miei genitori. Sabato, ieri, l'insegnante di Lettere si è arrabbiato perchè non avevo più il tema, e io non ho saputo giustificarmi. Sto pensando al suicidio.
Detta questa lunga manfrina, il fatto è che non so proprio che fare. Vorrei parlarne con i miei genitori o con gli insegnanti, ma non ne ho il coraggio. Vorrei dire che il mio tema è finito nelle fogne a causa loro, come la mia giacchetta da 400euro, ma non ci riesco, perchè ho paura di far vedere che sono il debole, l'oppresso da tutti. E anche perchè so che, da buon notaio, mio padre denuncerebbe i genitori dei bulli, e loro mi picchierebbero ancora di più...
Ho bisogno di parlare con qualcuno che non mi conosce, quindi Lei, dottoressa. Grazie in anticipo.

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: Ho bisogno di aiuto...

Messaggio da Haries Cavalier » 27 gennaio 2012, 20:11

Scusa, sono una semplice ragazza Nicola ...
é che leggendo la tua storia mi ha comosso un po'. nel senso che tanti problemi che subisci sono tipici, dellla forma del Bullismo, qualche cosa di cui ne so personalmente ma per l' incontrario di te quasi . Per il fatto che sono diversa e mi mostravo in mille modo il Primo, primo anno delle superiore ( sì, sono stata bocciata il prima superiore ... ) ho ricevuto forme anch' io di bullismo un tema che mi interessa e che vorrei anallizarlo perchè nella scuola che frequento ... ce ne sono tantissimi di questi atti ed spesso vengo a sapere che alcuni amici subiscono quello che ho subito anch' io e ( quello che in parte ma quasi niente più subisco ... ) e per dar voce alla mia rabbia, per il fatto che gli adulti( sì mi rendo conto che essi non sono dei carabinieri e anche se tentano qualche cosa di più oltre quello che è consentito vengono sgridati dall' autorità dell' isituto ) non facciano niente se non, con qualche nota sul registro e non di più Nicola .
Ti racconto questa, ad esempio non hanno fatto niente solo una nota e neache ben precisata - prima delle vacanze natalizie ( poco prima ) è successo un fatto abbastanza grave, anzi ... una ragazza ha preso un accendinno ( così ti avverto di quello che può accadere a scuola Nicola ) e ha bruciato una bomboletta di lacca creando una fiamma, così per scherzare ( tutto questo è accaduto durante il cambio d' ora ) ma poi continuando per mostrsi ad un' altra ragazza che, voleva fare il video ( ... ) ha preso in parte i capelli e un' orecchia di un compagno di classe il quale poi ce l' aveva tutta rossa, anzi fuxia ...
E qui ci siamo già capiti : NON hanno fatto niente gli insegnanti Nicola ... Questa è la mia rabbia per cui ti vorrei avvertire ( forse da te gli insegnanti se gli racconterai gli accuduti che hai subito e continui a subire faranno qualche cosa ... spero ): il fatto che certi "scherzi banali" non vengono considerati e le sanzioni non vengono attuate, ma stiamo scherzando ... oramai in questa società è tutto posto sulla scala della banalità ma sì dai, uccidiamo qualche uno tanto ... rompiamo un ombrello ( una delle azioni che mi hanno fatto in Prima, prima superiore ... ) ...
Io ho il coraggio di Raccontare nonostante subisco sguardi di disprezzo, nonostante quello che ho dovuto subire fino a qualche tempo fa, frequento la Seconda superiore adesso ( ho quasi 18 anni ... )e continuo a subire solo molto di meno ( con le aprole adesso ... ) ma sinceramente mi sto arrendendo perchè ... non succede niente ma almeno credo che ai nostri genitori Nicola possiamo raccontare quello che accade a scuola perchè se non lo fai con essi con cui potrai farlo?!'
come ti sentirai se tieni tutto dentro ?
Te lo dico perchè io facevo come te fino ad un anno fa, non mostrando i mie sentimenti fino ad esplodere ed esternando i sentimenti in un altro modo che, con le parole ... rischiando così di perdere i miei genitori .. . ed non è stato per niente bello !
Dobbiamo Avere il Coraggio di Parlare Nicola, se ci arrendiamo adesso poi come ci sentiremo Dentro di noi ?
Certo difficile con la gente che ti prende in giro, che ti emargina che ti picchia ... ma finchè non saremo come gli altri noi avremo la Vera Forza, quella di Essere Noi Stessi e di no essere condizionati per la maggior parte delle cose

Haries C.
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

Rispondi

Torna a “Adolescenza”