IL CANCELLO DELL' ANIMA : Saper Stare con gli altri ...

I rapporti con i coetanei e le coetanee; i rapporti con i genitori; le problematiche relative alla scuola; i rapporti con gli adulti.
Rispondi
Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

IL CANCELLO DELL' ANIMA : Saper Stare con gli altri ...

Messaggio da Haries Cavalier » 17 novembre 2012, 18:41

Salve a tutti,

mi rivolgo a lei francesca che apro questo tema ma possono partecipare anche altri, anzi son ben lieta di accogliere consigli da voi !

La mia storia è questa ...

Storia:
Le Ferite dell' Anima non guariscono, capita che si plachino solo un po' ma sono quelle che ti rimangono Dentro mentre, quelle del Corpo vanno via facilmente ...
Non so perchè ma riescon fin troppo bene a capire ciò che provi : la sensazione della Solitudine è davvero immensa,un incubo completamente buio ...
Sin da piccola sono stat presa in giro, emarginata specie alle medi e in Prima superiore ...
<< "Alla Solitudine non ci si abitua mai" >>
mi ha detto una persona
eppure diventa Compagna Nemica della nostra vita ...
anch' io come te mi sono chiusa e sono caduta, tanto che preferisco tenermi tutto dentro e le emozioni non le vorrei mostrare ...
perchè parlare con qualche uno che ti tratta male, perchè fidarsi degli altri ?
tanto i giovani sono immaturi ( non tutti per fortuna )e non sono aperti :
poche persone, rare sanno l' Arte dell' Ascoltare senza contrabbattere ... e tante hanno imparato in modo crudele a Giudicare ...
Cercavo l' Amicizia anch' io, non l' ho mai ottenuta :
più cerchi una cosa meno la ottieni ...
ho trovato alle medie qualche uno che mi assomigliasse, che provava le mie stesse emozioni ...e cercavamo in tutti modi di attirare l' attenzione : era l' unica cosa che sapevamo fare ...
ma poi forse non era tanto amico perchè non ci vediamo quasi mai e mi ha lasciato stare subito dopo gli anni delle scuole medie :
in tutta la mia vita fino a 17 anni ritenevo di aver almeno trovato qualche uno, due persone che potessero essere mie amici veri dopo anni di fallimento ma poi ...anche queste ultime speranze che mi erano avanzte si sono frantumate e così ...
seppur avevo imparato la Lezione, ora son certa che non esistano più le amicizie di una voolta, quelle vere ...
ma cerco di lasciare che le cose vadano per la loro strada ora ...seppur continuoa portare questa grande ferita ...
L' unica cosa per placare almeno un po' questa sensazione di Solitudine è qualche cosa che ce lo possono dare solo gli altri seppure abbiamo perso la Fiducia : L'Affetto !non l' Amore, l' affetto ...

[ Conversazione con una persona, quel che ho riportato sopra]

Ora non subisco più prese in giro di una volta, son migliorata un po' avendo ricevute bastonate dalla vita ... tuttavia per il fatto che sono ribelle tendo a chiudermi nei confronti degli altri avendo subito ok, critico ora magari non verbalmente tutto ciò che i compagni di classe fanno ...attraverso il linguaggio del corpo, spesso sbuffando, stando seria ... non capisco perchè io, persona che tendo a non arrabbiarmi con gli altri, giudico ... son diventata come loro : forse è un modo vendicativo per come mi hanno fatto sentire una volta gli altri ragazzi ...delle scuole precedenti ...mi sento continuamente frustrata perchè non sopporto la maleducazione e l' arroganza ed allora reagiso un po', lo ammetto ...la gente mi consiglia, come mia madre di rilassarmi, lasciare che le cose vadano, far finta di niente ma non riesco ... mi controllo per un po' ma poi ...
Ho bisogni di consigli per favore ...

Buona serata,

Haries Cavalier
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

Rispondi

Torna a “Adolescenza”