x la dottoressa

Riconoscere, dare valore, esprimere e gestire le proprie emozioni permette di vivere una vita migliore con se stessi e con gli altri. Il corpo, come sede della vita emozionale, comunica importanti messaggi, attraverso sintomi e disagi, ma anche attraverso vibrazioni e flussi di energia. Obiettivo della discussione è favorire nuovi apprendimenti sulle emozioni e sul linguaggio del corpo.

Moderatore: Dr.ssa Sandra Pierpaoli

Rispondi
delusa
Messaggi: 1
Iscritto il: 26 agosto 2008, 8:55

x la dottoressa

Messaggio da delusa » 26 agosto 2008, 9:03

Quanto è attendibile il linguaggio del corpo?
è possibile interpretare anke le espressioni del volto di persone ke si conoscono pochissimo e da li dedurre i loro sentimenti?
quanto è rischioso basare le proprie sensazioni solo sulla comunicazione non vebale?
ho bisogno di 1 consiglio di 1 esperto
Ultima modifica di delusa il 26 agosto 2008, 9:16, modificato 1 volta in totale.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 26 agosto 2008, 9:13

non credo tu debba guardare il viso, il movimento di mani e piedi è più affidabile per esempio, perchè non si possono controllare bene come l'espressione del viso. per esempio se una persona mente il suo viso può essere molto convincente, ma "l'ansia" per la balla viene espressa in altro modo, col movimento delle mani per esempio.
cmq non sono esperta.

quello che mi sento di dirti è che spesso tendiamo ad interpretare un atteggiamento dell'altro come vorremmo che fosse o come temiamo che sia, quindi i gesti vengono fraintesi.
esempio palese: una donna guarda spesso un uomo per vedere se lui la guarda, e in effetti scopre che lui la guarda...lei penso che lui sia interessato, invece può essere (come spesso è) che lui la guardi perchè si è accorto che lei lo guarda con insistenza e non capisce come mai.

poi certamente alcune cose possono essere carpite e intese nel modo giusto.
Immagine

sandra.pierpaoli
Messaggi: 123
Iscritto il: 20 gennaio 2005, 10:07
Località: Roma

Messaggio da sandra.pierpaoli » 1 settembre 2008, 9:25

Si parla molto del linguaggio del corpo come di un canale che, a differenza delle parole, non mente e smaschera i reali sentimenti e le reali intenzioni di una persona.
Da un lato ciò è sicuramente vero, perchè il non verbale (almeno una parte) non è filtrato dalla coscienza e dunque svela e mette a nudo una dimensione a volte poco consapevole per la persona stessa,
Ci sono moltissimi studi sulla comunicazione non verbale e sul linguaggio del corpo.. la bioenergetica di Lowen si basa ampiamente sullo studio dei caratteri, intesi come l'insieme degli aspetti psichici e di quelli somatici, cosicchè la struttura caratteriale consiste in un'organizzazione corporea oltrechè psicologica.

Tuttavia per leggere questo linguaggio in modo corretto e non contaminato dalle proprie aspettative, percezioni, proiezioni è necessario un notevole lavoro su se stessi, che porti ad assumere una consapevolezza sempre più ampia e sottile dei propri vissuti nei riguardi dell'altro, per rendere possibile una lettura "pulita".
Come è noto, la grande maggioranza degli psicoterapeuti ha effettuato un lavoro di analisi personale, oltrechè una formazione professionale.
Nel caso degli psicoterapeuti che privilegiano la lettura del corpo e del suo linguaggio, il training formativo e di analisi personale, è molto attento a sviluppare la capacità di cogliere i segnali non verbali all'interno di una relazione, e quindi a saper riconoscere le proprie attribuzioni, per non "scaricarle" addosso alla persona.

Quindi, per rispondere alla domanda:
il linguaggio del corpo è il canale più attendibile per conoscere molti aspetti di una persona, ma è un linguaggio che è necessario studiare in profondità,come succede per tutte le lingue, ma tenendo conto che gran parte di questo studio, a differenza delle altre lingue, avviene sul proprio linguaggio corporeo, sulle proprie emozioni, sulla propria storia..

Rispondi

Torna a “Corpo ed emozioni”