Una semplice domanda!

Riconoscere, dare valore, esprimere e gestire le proprie emozioni permette di vivere una vita migliore con se stessi e con gli altri. Il corpo, come sede della vita emozionale, comunica importanti messaggi, attraverso sintomi e disagi, ma anche attraverso vibrazioni e flussi di energia. Obiettivo della discussione è favorire nuovi apprendimenti sulle emozioni e sul linguaggio del corpo.

Moderatore: Dr.ssa Sandra Pierpaoli

Rispondi
Alexis
Messaggi: 2
Iscritto il: 24 dicembre 2008, 16:39

Una semplice domanda!

Messaggio da Alexis » 24 dicembre 2008, 17:09

Buongiorno a tutti, e auguri di un sereno e felice Natale.
Sono nuovo, e non so neanche se questa è la sezione giusta del forum dove esporre il mio quesito.
Non è un problema, più che altro è una curiosità, una domanda che non riesce a trovare risposta, pur essendomi confrontato con molta gente! Mi è stato consigliato un forum di psicologia, e ho provato questo. Spero tuttavia di trovare qualcuno che sappia dirmi qualcosa, o che abbia provato questa cosa, perchè al momento non ho trovato nessuno!
Ebbene, comincio con l'esporre il quesito.
Fin da piccolo, mi succede molto di rado una manifestazione un po' particolare quando parlo con le persone. Ho cercato a lungo di collocare l'evento in un contesto preciso, ma i momenti nei quali questa cosa s'è presentata sono stati i più disparati, e di conseguenza, a tutt'oggi non sono riuscito a trovare un filo conduttore che potesse farmi individuare l'azione scatenante.
Descrivendo la sensazione che prende il sopravvento in me, è simile all'inebriatezza, testa leggera, ma è particolarmente piacevole. Un senso di totale abbandono, come se mi sentissi rapito da quell'evento, da quella persona... mi sento un po' rimbambito. Ripeto è una sensazione molto piacevole, estremamente rilassante, e non dura più di un paio di minuti purtroppo! Dico purtroppo, perchè è molto rara, ed è estremamente rilassante.
M'è successa in varie occasioni, addirittura una volta a ripetizioni quando andavo a scuola, semplicemente soffermandomi ad osservare l'insegnante che disegnava... ebbene quell'azione stava scatenando questa sensazione, come una specie di... "ipnosi"! La chiamo volgarmente ipnosi, perchè non so come descriverla, pur non avendo mai provato l'"ipnosi" in vita mia.
Una volta m'è successa quando mio fratello mi spiegava una cosa, oppure una volta davanti alla TV, e oggi m'è successo in Chat mentre leggevo cosa mi scriveva una mia lontana parente.
A volte è più intensa, a volte più leggera! Quando è intensa provo veramente una sorta di totale abbandono, come se fossi "cullato" da qualcosa, mi sento leggero, in pace, sereno, e spesso mi sale una sorta di brivido lungo la schiena o dietro la nuca. E' un fenomeno che non riesco a spiegarmi, non so dargli un nome, e non riesco a collocarlo in nessuna situazione, perchè, mi si presenta molto di rado, e nelle situazioni più diverse con le persone più impensabili, anche se noto che spesso mi succede con molta facilità con gente che conosco da poco, e non mi è mai capitato 2 volte con la stessa persona. Ma in tutte le situazioni, io ascoltavo, o osservavo. La persona mi parlava, gesticolava, o disegnava... e io ero come "scollegato" ricevevo e basta. Ho cercato di far palrare il più possibile chi mi stava di fronte, o farlo scrivere o disegnare, al fine di far durare il più possibile la "sensazione", in quanto un mio intervento, un mio parlare, l'avrebbe "soffocata". Se sto fermo e in ascolto, o in osservazione e l'altro è in "azione" allora può durare diversi minuti. Quando cessa, è come se mi fossi svegliato... mi sento leggermente spossato, un po' spaesato con una sensazione di vuoto alla testa.
Ho cercato di spiegarlo nel migliore dei modi possibili, anche se mi rendo conto che da una semplice lettura non si riesce a trasmettere ciò che si prova.
Ho provato a fare ricerche su internet, ma non ho trovato nulla, e non saprei neanche che parola chiave di ricerca utilizzare.
Magari è una cosa di una banalità assurda, e la provano tutti, e forse ho avuto la sfortuna di imbattermi in persone che non l'hanno provata, chissà! Più che altro mi piacerebbe dare un nome a questa cosa, magari cercare di "riprodurla" da me... a mio comando.
In attesa di risposte, vi porgo ancora auguri di buon Natale e felice anno nuovo.
Grazie.

Alexis

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 24 dicembre 2008, 19:30

Anche a me è capitato una cosa simile ..in varie occasioni e sin da quando sono piccola.A dire la verità non ci avevo mai pensato perché comunque è talmente rara e dura talmente poco che nonso descriverla. E' un senso di piacevolezza, come se fossi cullata, e mi ricorda una cosa materna. Mi succede quando qualcuno si prende cura di me (tipo mi spiega qualcosa, mi fa un the, scrive per me...) non so...cose semplici....è stranissima come cosa!!!!!!! indescrivibile..la prima volta l'ho provata quando una mia amica di infanzia giocava con le mie bambole...era una sensazione di serenità e sicurezza,come se qualcuno appunto si stesse prendendo cura di me... chissà come viene generata..probabilmente si tratta di sensazioni che vengono scatenate da situazioni che ci ricordano quando eravamo appena nati (non ricordare nel senso classico del termine...un ricordare più sensoriale...boh)

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 24 dicembre 2008, 20:35

Ho provato la stessa identica sensazione, esattamente come dice doom, cioè quando qualcuno fa qualcosa per me!
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 24 dicembre 2008, 23:28

Allora non sono pazza :lol:
Una cosa fondamentale che dimenticavo di dire è che la cosa succede solo se sono donne, ragazze, ecc.(femmine) a farlo..per questo sono convinta che sia una sensazione che richiama le cure della "mamma" di quando ero piccolissima..

Alexis
Messaggi: 2
Iscritto il: 24 dicembre 2008, 16:39

Messaggio da Alexis » 25 dicembre 2008, 12:01

Grazie per le vostre risposte!
A me succede con qualsiasi soggetto, e nelle situazioni più diverse! Solo che, non mi spiego perchè è così rara la cosa, anche se le situazioni dove una persona mi da attenzioni, mi considera sono numerose, ma soprattutto perchè a molte persone non è mai successo?
Può essere una teoria interessante quella delle cure materne nell'infanzia, non ci avevo mai pensato.

Marta
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 ottobre 2007, 17:30

Messaggio da Marta » 25 dicembre 2008, 22:50

quando ero bambina mi succedeva tantissime volte! :D
ora però non mi succede più :(
TAEDIUM VITAE

Rispondi

Torna a “Corpo ed emozioni”