stilnox, zolpidem, ambien

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Rispondi
turion
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 ottobre 2009, 22:59

stilnox, zolpidem, ambien

Messaggio da turion » 27 ottobre 2009, 23:05

posto qui perchè nn trovavo una sezione psichiatrica...se qualcuno la conosce prego di reinderizzarmi..


io prendo stilnox per dormire e ne sono dipendente fisicamente nel senso che senza nn dormo..

pensavo che per avere un effetto non più forte ma più immediato avrei potuto sniffarlo...sapete se è possibile?
l'eccipiente è lattosio...
la dose me la trovo io partendo da un quarto di pastiglia a salire...ma dite che cambia qualcosa??

per favore solo esperti...n vorrei perdere il naso...vi ringrazio

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 28 ottobre 2009, 11:29

Spero che ti risponda uno specialista, ma nel frattempo volevo chiederti alcune cose.

Il farmaco te lo sei prescritto da solo o sei seguito da un medico? E in quest'ultimo caso, perché non ti sei rivolto a lui?

Le terapie farmacologiche possono essere di grande aiuto nel breve periodo, ma molto dannose nel lungo. Hai mai provato a farti seguire da uno specialista, invece di continuare ad aumentarti le dosi da solo?

Hai mai cercato di risolvere il tuo problema di sonno in modo "non farmacologico"?

Perdona l'invadenza, ma ovviamente non posso sapere il percorso che ti ha portato a prendere più di 4 volte la dose consigliata.

Quello che vorrei farti capire è che una pastiglia può essere una facile soluzione nell'immediato, ma quasi mai risolve i problemi.

E non pensare che ormai sei arrivato a quattro e da questa strada devi passare.

Rifletti su quello che stai facendo. Trattati bene.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 2 dicembre 2009, 21:21

Ciao, neanch io sono uno specialisia, ma neanche un bigotto. Quindi non farò prediche... mi limito a dire:

lo stilnox appertiene alla famiglia delle benzodiazepine, è un sonnifero ipnotico, ma non è particolarmente potente.. non come i barbiturici per intenderci...

l'astinenza è SOGGETTIVA, anche se come hai detto tu l'effetto più grave è proprio quello di non riuscire ad addormentarsi

SECONDO ME sniffarlo non dovrebbe distruggerti il setto nasale. Quello che so per certo è che l'effetto sarà più rapido.
L'idea socialmente diffusa della droga sniffata che provoca vari danni ai tessutti ed alla mucosa si rifà come sai alla cocaina.... ma in questo caso c è un'enorme differenza, la coca, anche la più pura , per essere prodotta necessita di benzina ammoniaca ed ACIDO solforico... chissà perchè i Milanesi ci rimettono il naso, Annaway,

Esistono molti modi per combattere l'insomnia.spesso occorre fare i conti coi farmaci....
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

keraf
Messaggi: 75
Iscritto il: 9 settembre 2009, 10:22

Messaggio da keraf » 2 dicembre 2009, 21:33

...
Ultima modifica di keraf il 27 giugno 2010, 16:48, modificato 1 volta in totale.

keraf
Messaggi: 75
Iscritto il: 9 settembre 2009, 10:22

Messaggio da keraf » 27 giugno 2010, 16:46

..

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”