c'è ancora amore dopo 9 anni di dipendenza?

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Rispondi
sabrina90
Messaggi: 1
Iscritto il: 14 dicembre 2016, 13:43

c'è ancora amore dopo 9 anni di dipendenza?

Messaggio da sabrina90 » 14 dicembre 2016, 13:45

Ciao, mi sono iscritta in questo sito perché sto attraversando un periodo davvero difficile e ho bisogno di consigli e pareri che mi aiutino a capire meglio come comportarmi e reagire. Sono fidanzata da 9 anni con un ragazzo di 28 anni e ho 2 anni in piu di lui. Abbiamo sempre vissuto la nostra storia molto attaccati l'uno all'altro creando forse un rapporto di dipendenza affettiva alimentata da gelosia e paure. siamo comunque stati felici infatti a distanza di anni ce ne siamo accorti solo adesso. La cosa che ha fatto precipitare il tutto è stato secondo me il mio modo di vivere insieme gli ultimi mesi prima della rottura in particolare avevo la voglia di iniziare insieme una convivenza dopo tutti questi anni di fidanzamento cosa che lui inizialmente aveva preso bene ma piu il tempo passava piu è diventato freddo e distaccato senza parlarmene mentre io diventavo sempre piu esigente e non ritenevo normale dopo tutti questi anni di fidanzamento non voler compiere questo passo. Ci siamo lasciati per un breve periodo e lui ha iniziato a dirmi che doveva ritrovare se stesso e che anche io avrei dovuto iniziare a pensare piu a me stessa e alla mia felicità. Dopo qualche settimana siamo tornati insieme promettendoci di vivere la nostra storia in modo piu maturo e libero. Lui ha deciso di prendere casa con gli amici e io presto andrò a vivere da sola. Lui mi ha confidato che non si sentiva libero ma era frustrato e pensava che parlare di questa cosa non avrebbe risolto nulla perchè sapeva come la pensavo. Io ammetto di essere gelosa ho sempre paura nel momento in cui conosce e instaura un rapporto con nuove persone del sesso opposto e so che è dovuto alla mia insicurezza. Ora sto cercando di lasciargli i suoi spazi. Ci sentiamo molto meno per telefono ma quando siamo insieme (ci vediamo solo il sabato e a volte la domenica o il venerdi) mi dimostra cmq affetto e dice di amarmi..in settimana ora ha un sacco di impegni e non ci vediamo praticam mai se non quando glielo propongo io.. Io adesso sto male perchè non lo vedo piu come un punto di riferimento e ho paura che cambi da un momento all'altro e soprattutto mi chiedo se puo essere ancora innamorato di me o se sia solo affetto..ho paura che presto troverà qualcun altra con cui farà tutto quello che ora non si sente di fare insieme a me..io ero pronta..ma non posso certo obbligarlo..quando torno a casa però mi sento sola..avete qualche consiglio? grazie

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”