Cocaina

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 8 marzo 2007, 0:17

ieri sono uscita con dei i miei amici e ho conosciuto una cugina di una mia amica di milano. la cugina della amica mi ha detto di ammazzarmi per il solo fatto che non bevo, non fumo e non mi drogo, mi sono salvata almeno nel fare sesso, certamente quello protetto anche con individui di stretta confidenza. io ho un atteggiamento compulsivo nei confronti degli sms e del telefono ma credo che questo è dovuto alla mancanza di qualcosa all'interno del mio incoscio. il mio compito è di scoprilo con l'aiuto sia psicologico sia farmacologico. purtroppo però gli psicofarmaci limitano molto il rapporto sessuale tra due individui. scusate. un abbraccio a tutti allegra :oops: :oops: :oops:

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 21 marzo 2007, 13:26

Allegra, come ti ha detto di ammazzarti?sicura ch enon ti ha detto "ammazzate!" ovvero espressione gergale dialettale italiana...
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
Calibano
Messaggi: 109
Iscritto il: 8 gennaio 2007, 18:37

Messaggio da Calibano » 21 marzo 2007, 14:39

Se é di Milano non credo proprio che abbia detto ammazzate... :roll:
You're untied again. And that door is open. You can walk through it.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 21 marzo 2007, 21:13

Ma non credo che abbia detto "devi ammazzarti" :shock:
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 22 marzo 2007, 0:29

invece si mi ha detto proprio di ammazzarmi, ma non nel senso di uccidermi, ma di cambiare atteggiamento e comportamento verso l'alcol,la droga e il tabacco. io sono cosciente che mi fanno male queste cose, per questo motivo non ne faccio uso. credo che divertirsi significa stare assieme ad agli altri, nel frattempo chiacchierare, mangiare qualcosa, andare al cinema, in qualche posto carino senza fare del male a nessuno. i pub e le discoteche sarebbero belli senza alcolici.anche perchè causano tanta morte di persone giovanissime.
per la dr.ssa
grazie per avermi risposto.
io quando mi sento male comincio a mandare sms sempre alla stessa persona, ma essa non mi risponde mai, fino a quando si secca e allora cerco un'altra persona e ricomincio daccapo.io non voglio infastitire la gente, ma voglio solo un conforto da parte di una persona che considero importante. io da piccola mi confidavo con una ragazza di 13 o 14 anni, lei mi voleva bene, mi proteggeva; forse per questo motivo cerco sempre una persona più grande di me, bella d'aspetto fisico e comincio ha confidarmi con lei, soprattutto con i messaggi telefonici. cara dr.ssa non so dovrei capirlo meglio.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 9 aprile 2007, 11:09

per quanto assurdo esistono delle motivazioni che spingono alla droga che vanno al dila del fenomeno di moda o di massa.

esistono dei motivi validi per drogarsi ?
dipende dai punti di vista .

mi fermo qui .. sono certo che verrò frainteso .
Perchè frainteso? In fondo molti artisti, persone che sono considerate i più grandi pittori/poeti/scrittori/musicisti della storia hanno fatto uso frequente di droghe.
Non è solo un fenomeno di massa. Può essere anche la naturale conseguenza di una successione di eventi che hanno caratterizzato la propria vita. O una via di mezzo fra le due cose.
La droga è solo chimica. E' assolutamente vero. Il problema è che la vita stessa è solo chimica.
Non posso neanche dire che non esistano scelte alternative.

kath
Messaggi: 69
Iscritto il: 9 aprile 2008, 12:07
Località: toscana

Messaggio da kath » 9 aprile 2008, 13:43

non riesco nemmeno a leggere tutti i messaggi, avrò avuto a che fare con qualla roba due o tre volte forse un pò di più e comunque non per volontà mia e questo tendo a sottolinearlo non la vedo da più di 4 mesi.. Forse un pò di più.. E solo a sentire quel nome impazzisco.. Il problema è che ero così anche prima di provarla anche se dicevo sarà per una volta... Bhe ora credo che se conoscessi la gente giusta.. Non avrei pace.. ansi sarebbe proprio la pace che cercherei.. Dottoressa, le ho mandato anche un email privata... E' assurda questa situazione quella maledetta polverina è peggio del diavolo veramente e decisamente troppo... So che sono pazza, anche perchè è veramente la cosa peggiore del mondo dipendere da qualcosa soprattutto da un' idea.. Farsi condizionare la vita perchè intravedi una possibilità.. Vendersi l'anima e io so che lo farei o forse lo sto facendo.

mescalina
Messaggi: 25
Iscritto il: 9 novembre 2007, 22:43

Messaggio da mescalina » 9 aprile 2008, 20:11

Kath ci sono passata anche io: ne sono stata ossessionata per mesi e mesi prima d provarla e impazzivo dopo, quando capivo che non l'avrei più avuta. e come te non l'avevo utilizzata così tante volte da poterne essere assuefatta. è un bisogno psicologico, il che implica che c'è qualcosa di te o della tua vita che non ti sta bene. forse hai solo bisogno di qualcosa di nuovo, quindi sforzati di trovare qualcosa di altrettanto eccitante ma "sano", qualcosa che ti faccia sentire una scossa di adrenalina ma lascia stare la coca. e soprattutto stai lontana dalle "persone giuste", non mettere alla prova la resistenza che ora non possiedi. prima dimenticala. non l'avrai più a portata: fattene una ragione e dai un senso al perchè è meglio che sia così. cerca di capire che cosa ti spinge a vedere nella coca la salvezza, può essere anche una cosa banale ma di certo c'è qualcosa dietro. e sforzati di risolverla in un altro modo.
sei ancora in tempo per non rovinarti la vita.

kath
Messaggi: 69
Iscritto il: 9 aprile 2008, 12:07
Località: toscana

Messaggio da kath » 10 aprile 2008, 18:16

Ciao mescalina, quando ho letto le ultime date mi è preso male, ho pensato, nessuno risponderà mai... Senti, quello che dici è vero, ma il mio problema è che non ci vedo niente, ma proprio niente di male, si dopo poco magari hai voglia di continuare all'infinito, ma passati quei due o tre giorni almeno io non ci pensavo più ero contenta di essermi un pò "stravolta" e basta.. Poi magari passato un mese o anche più tornavo all'attacco... Fondamentalmente le volte che l'ho provata ero così felice ed in sintonia che il giorno dopo o anche alcuni dopo mi sembrava di avere ancora l'effetto addosso.. Solo una volta mi svegliai e per qualche minuto ebbi proprio la classica depressione... Bho.. io vedo la gente che per fare qualcosa contro corrente si scola litri di alcool e a me fa schifo, soprattutto quel maledetto senso di pesantezza allo stomaco che dopo viene, poi io quando bevo dormo! Comunque non sono una che ama stravolgersi metodicamente, ma a volte mi piace.. Ora come ora mi sto sentendo veramente una suorina... Comunque quello che dici è vero, poi soprattutto questo mito del distruggersi, dello stravolgersi... Io non sono ASSOLUTAMENTE, una religiosa, ma avevo un professore di religione alle superiori che mi piaceva proprio e lui una volta parlò del diavolo e disse: Non è brutto e cattivo è stupendo e sembra buono, perfetto, ma difetta di un unico dettaglio fondamentale che conduce alla dannazione.. Per me la coca è questo.....

mescalina
Messaggi: 25
Iscritto il: 9 novembre 2007, 22:43

Messaggio da mescalina » 10 aprile 2008, 20:07

Non è questo solo per te. Ed ecco il motivo per cui ti dicevo che il problema sta nel capire che cosa ti spinge a vedere la coca in questo modo. Capisco che tu non ci veda nulla di male in quello che fai ma, a parte che questo è un'idea "sbagliata" perchè è quella che ti può fregare, non è tanto della cosa in sè che ti devi preoccupare (non sto a sottolineare che fa male perchè lo sanno anche i bambini) ma è della causa che ti porta ad usarla.
non so se mi sono spiegata, nel caso la mia risposta non sia inerente al tuo problema, significa che non ho capito quale è.

kath
Messaggi: 69
Iscritto il: 9 aprile 2008, 12:07
Località: toscana

Messaggio da kath » 11 aprile 2008, 16:59

No, non è che non hai capito, forse ancora prima di cerare di capire la causa devo capire che ne esiste veramente una... Il mio problema ora come ora è questo: (apparte che fumo più di un pacchetto di sigarette il giorno) che mi sento veramente una suorina.. I miei amici ogni tanto bevono e li vedo allegri che poi chiacchierano delle loro sbornie... Nessuno di loro è alcolizzato e hanno tutti una vita più che rispettabile.. A loro basta questo, è divertente oggettivamente andare a volte fuori dalle righe, per poi ritornare nei ranghi con divertita compiacenza, osservando tutto con un pochina di ironia in più... Ma a me l'alcol fa schifo alla fine mi abbrutisce e basta e mi addormento quasi subito... Gli spinelli sumentano solo la paranoia.. E allora ecco che si ritorna li... Comunque apparte che devo farmene una ragione, ma non riesco a trovare il vero errore se uno ne fa l'uso che ho detto per l'alcool, io non ho mai pensato nemmeno per un secondo che non sarei riuscita a fare una data cosa senza l'ausilio di "una spintina energetica".. Bho forse sono solo un pò stupida!?

mescalina
Messaggi: 25
Iscritto il: 9 novembre 2007, 22:43

Messaggio da mescalina » 11 aprile 2008, 18:17

Ok ora credo di aver capito. beh il problema allora è nel vedere "normale" l'uso della cocaina come se fosse l'alcool. entrambi possono creare problemi e dipendenza ma la cocaina ha un effetto molto più forte e può portare a conseguenze molto più gravi (non che l'alcool non ne porti di gravi ma evidentemente è più difficile raggiungere un livello paragonabile a quello di overdose da cocaina) senza contare che i rischi sono comunque più alti (es. se è tagliata male).
quindi l'errore è nel mettere entrambe le cose sullo stesso piano. indipendentemente dalla quantità di cui tu ne hai fatto uso o pensi di farne, è facile che la situazione ti sfugga di mano.
la cocaina ha un potere enorme ed è in grado di metterti in ginocchio senza che tu te ne accorga e senza che tu lo voglia.
quindi devi trovare un modo per non sentirti una "suorina" che non sia usare sostanze. il che credo possa implicare che devi lavorare su te stessa, sul motivo per cui tu ti senti così e non ti accetti invece per quello che sei. se una persona non fuma, non beve o non si droga non vuol dire che sia una "suorina", puoi essere una "pazza" (nel senso buono del termine, non so se mi spiego) anche senza tutte queste "cose ausiliarie"...

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 11 aprile 2008, 18:31

Secondo me non sei così grave da pensare che tu sia dipendente da quella sostanza... Ti dico per esperienza che basta cambiare compagnia, giro di amicizie e persone con cui uscire per smettere... Ad esempio se tu ora ti autoconvinci a non prenderla, ma poi sabato sera esci con i tuoi amici e loro la usano è ovvio che poi ti viene voglia di farlo. Se invece non hai la possibilità materiale, non ci pensi più dopo un po', non è come l'eroina, che ammazzeresti anche per trovartene un po'... E comunque il primo segnale che la cocaina non va bene per te è quando cominci a farti le paranoie. paranoie su qualsiasi cosa, e poi paure strane e sensi di colpa. può succedere anche dopo averla usata una sola volta eh..ognuno reagisce a modo suo.

Avatar utente
LEFTFIELD
Messaggi: 402
Iscritto il: 26 luglio 2006, 23:52

Messaggio da LEFTFIELD » 12 aprile 2008, 21:10

per fortuna la cocaina non da dipendenza.. e neanche assuefazione..
si puo' smettere facilmente..
ha ragione.. doom....

basta cambiare amicizie e abitudini .. e farla finita . stop..

almeno per me è stato facile smettere.

Avatar utente
LEFTFIELD
Messaggi: 402
Iscritto il: 26 luglio 2006, 23:52

Messaggio da LEFTFIELD » 16 aprile 2008, 23:19

mille volte meglio la cocaina . .dell' eroina o delle pillole.
comunque è vero che non da dipendenza..
se non psicologica..
e questo non vuol dire sottovalutarla . ma solo essere sinceri .

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”