Gioco d'azzardo

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Rispondi
luna70
Messaggi: 1
Iscritto il: 28 luglio 2011, 11:34

Re: Gioco d'azzardo

Messaggio da luna70 » 28 luglio 2011, 11:57

Buongiorno,
vi scrivo perchè la dipendenza da gioco è diventato un problema molto serio per mio fratello e di conseguenza per tutta la famiglia.
La situazione è diventata insostenibile e la preoccupazione è soprattutto per lui e per il suo futuro dal momento che ha quasi 30 anni.
Credo che abbia cominciato a giocare alle slot da quando è morto nostro padre, da allora la mia famiglia ha contratto molti debiti che ha quasi finito di pagare. Forse nessuno si è reso conto del problema o si è pensato che non fosse poi così grave.
La situazione attuale è che gioca appena ha soldi a disposizione, arrivando a far debiti al bar o addirittura a prelevare di nascosto soldi dal bancomat. Ha perfino venduto un bracciale di nostra madre per poter andare a giocare. E' da quasi un anno che cerchiamo di convincerlo a farsi aiutare e credo sia la volta giusta. Vorrei sapere dove rivolgermi a Salerno e se è utile, oltre i gruppi di mutuo aiuto, anche uno psicologo o psicoterapeuta. So che è difficile guarire da questa patologia ma spero che possa risollevarsi e tornare a vivere...
Grazie saluti

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Re: Gioco d'azzardo

Messaggio da Sergio67 » 28 luglio 2011, 12:36

Personalmente credo che uno psicologo o uno psicoterapeuta possa sicuramente dare un contributo importante per la risoluzione di questo problema. Non so darti un nome ma credo che anche tra i moderatori qui sulle pagine blu ci siano psicologi di quella zona. Puoi provare a rivolgerti direttamente a loro.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”