Hashish, per favore aiutooo

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
mescalina
Messaggi: 25
Iscritto il: 9 novembre 2007, 22:43

Messaggio da mescalina » 11 gennaio 2008, 20:37

Ecco il tono (l'illuminami) mi indispongono un pò, ma sorvolo.
Non sono qui per illuminare nessuno, la mia era curiosità per cercare di dare un "perchè" ai tuoi discorsi. Qui tutti hanno un problema e in quanto problema chiedono aiuto, consigli, ecc... tu sembri non averne bisogno. Non sono l'unica di certo ed essersi accorta che in quello che dici qualcosa non va. Tu hai molti problemi comuni a me e ad altri ma non ritieni di dover chiedere aiuto. Mi chiedevo come potesse essere possibile. E l'unica spiegazione che mi sembrava logica era la tua "giovane" età. E non fraintendere quando parlo di giovane età. Non sono molto più grande di te e non ho la scienza in mano... Quello che voglio dirti è di pensarci davvero molto a quello che fai, pensi e dici. La vita cambia in fretta, da un giorno all'altro sarai proiettata nel mondo degli adulti dove non ti sarà più permesso fare quel che vuoi (non intendendo che ora sia concesso) o meglio: se quello che fai è considerato "ok" da te, non lo sarà da altri. Quello che fai è sintomo di qualcosa che non va. E prima che sia troppo tardi...il mio consiglio è quello di considerare quello che fai come un problema che va risolto.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 16 gennaio 2008, 5:17

E' sempre difficile stabilire che cosa sia 'normale' e cosa no. Qualcuno ha definito Darkgirl ingenua, ma a me sinceramente è sembrato l'opposto leggendo un suo messaggio nella discussione aperta da shoen.
Quando si hanno dei problemi in linea di massima sarebbe bene risolverli.. ma non penso che iniziare un percorso di analisi, di qualsiasi genere, possa essere la soluzione per tutti.. a volte l'aiuto arriva dall'esterno, a volte arriva da noi stessi, a volte non arriva...Mi chiedo: COnvivere con se stessi e con i propri 'problemi', con la propria 'anormalità' può essere la soluzione?
Infondo ciò che importa è sentirsi a proprio agio nel territorio di mezzo
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 16 gennaio 2008, 11:12

ricciolina ha scritto:ciao realz
anche io uso e abuso.
ma sono una consumatrice discontinua, ovvero posso stare senza canne 3 o 4 mesi e poi per una mese fumare di brutto tutti i giorni poi smetto, poi ricomincio...
beh quando smetto sto molto meglio e per quanto riguarda il cambiamento della personalità devi tenere conto che la tua persona non è quella che sei sotto l'effetto del thc è quella senza, quindi ovviamente cambi quando fumi non quando non fumi.
se quella che vedi quando non fumi non ti piace è un'alto discorso, ma ti assicuro che le cose vanno meglio quando sei lucida
alla faccia di quelli che dicono che le canne sono innocenti trastulli!!!
Sarò proibizionista a oltranza!!!

Avatar utente
ricciolina
Messaggi: 873
Iscritto il: 19 luglio 2007, 10:59

Messaggio da ricciolina » 16 gennaio 2008, 11:56

veh chi si rivede!

ciao chicco :lol:

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 16 gennaio 2008, 11:58

ti sono mancato? :D

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 20 gennaio 2008, 20:10

alla faccia di quelli che dicono che le canne sono innocenti trastulli!!!
Sarò proibizionista a oltranza!!!

Il thc non è dannoso come alcuni vorrebbero far credere. E' giustissimo avere le proprie opinioni, ma secondo me bisognerebbe attenersi soltanto a quello che realmente si sa sull'argomento. Un giorno forse qualcuno scoprirà che l'hashish è una sostanza pericolosa, o che crea dipendenza.. ma ad oggi nulla del genere è stato ancora provato....
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 12 febbraio 2008, 4:10

Mi scusi dottoressa, non sono laureato e non pretendo di saperne più di lei... ma da ragazzo ' di strada' parlando con persone dedite all'uso di canne non ho mai sentito nessuno fare riferimento a vere e proprie crisi di astinenza. Personalmente non uso molto quel tipo di sostanze perchè mi fa stare male... quindi non posso nemmeno farmi un'idea per esperienza diretta ..
Comunque, ad eccezione dell desiderio (certamente di origine psicologico) - che non credo si possa definire malessere, soprattutto se paragonato alle vere crisi di astinenza - di fumare non mi è mai stato mai descritto niente di grave....
Le scrivo non per fare il saccente ma soprattutto per avere la sua opinione in merito e magari qualche fonte da cui poter imparare qualcosa di nuovo sull'argomento.
Grazie
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 12 febbraio 2008, 4:14

alla faccia di quelli che dicono che le canne sono innocenti trastulli!!!
Sarò proibizionista a oltranza!!!

Hai mai fumato una canna?

Posso chiederti se hai avuto cattive esperienze (dirette o indirette) con la droga?
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 15 febbraio 2008, 2:21

Perchè ai tecnici? FOrse..non è...

Non voglio fare polemiche. Quindi questo è l'ultimo mex che lascio in questa discussione ma: SOno gli artisti a dipingere i quadri .... ovvero quelli che intingono il pennello nei colori , che si sporcano i vestiti, che lasciano impronte e lacrime sulla tela.... gli scrittori passano le notti ad esplorare gli abissi delle proprie vite per comporre romanzi... Certo, spesso i critici non creano... NON sono artisti... NON hanno esperienza diretta del processo creativo ... (questo non significa che le critche non valgano nulla, ma cos è più importante: l'opera o la recensione?)
Modestamente credo che l'esperienza DIRETTA si fondamentale per poter parlare di un qualsiasi argomento.... perlomeno come complemento(importante) alla teoria, all'accademico sapere del chimico. MAledizione... la vita (in tutte le sue espressioni) non è forse chimica...?


Tra l'altro, dichiarando di non ssere laureato non intendevo dire che mi ritengo intellettualmente inferiore ad una persona laureata...


Su Internet si trova di tutto. E' forse troppo democratico il web... Su internet entrambe le posizioni sono confermate.... C'è un sito che mi piace molto .... Ed è scritto da un ex-tossico....

[/quote]
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”