Bere per sentirsi più sicuri

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Rispondi
Dix
Messaggi: 35
Iscritto il: 5 giugno 2007, 13:26

Bere per sentirsi più sicuri

Messaggio da Dix » 24 giugno 2007, 19:53

Ultimamente sto avendo l'abitudine di frequentare un gruppo di amici che sono soliti recarsi la sera in vari locali a bere sostanze alcoliche. Anche io ho fatto la mia prima esperienza e devo dire di esserne rimasto molto entusiasta. In effetti sto attraversando un periodo un pò buio e confuso e l'alcol mi ha aiutato a disinibirmi nelle relazioni e a socializzare di più con gli altri, anche con una ragazza in particolare che mi piaceva molto. Ovviamente non ho nessuna intenzione di abusare di alcol. Semplicemente mi sento meglio dopo aver bevuto. Mi sento più sicuro di me, non ho paura di niente e ho più successo nel corteggiare le ragazze. Certo, a volte esagero anche facendo un pò il buffone davanti a tutti x mettermi in mostra e attirare l'attenzione su di me. Non so se può essere in un certo senso positivo, entro certi limiti, questo mio comportamento. Ecco, ho bisogno di consigli e risposte che mi schiariscano bene le idee. Ripeto che nn ho nessuna intenzione di fare abuso di sostanze alcoliche e mi sento psicologicamente abbastanza forte da reggere l'alcol. Soltanto i fine settimana con gli amici mi capita di bere uno o due bicchieri massimo di alcolici. Niente di più. Lo faccio perchè mi piace, perchè lo fanno più o meno tutti e perchè mi aiuta a scacciare i brutti pensieri. Una assunzione razionale e controllata di alcol, dunque, è positiva?

schoen
Messaggi: 65
Iscritto il: 14 maggio 2007, 20:49

Messaggio da schoen » 24 giugno 2007, 20:59

mmh...beh...di solito si comincia cosi, poi le cose vanno male x qualche motivo e ti cali un bicch in + x uella volta e poi resta, poi diventa iol bicch x consolarti xke' 6 solo, poi quello xke' stai male, poi xke' nn riesci a dormire...e le cose degenerano.
il solo fatto che tu ti ponga il problema la dice lunga...
ad ogni modo ciascuno e' diverso...

Dix
Messaggi: 35
Iscritto il: 5 giugno 2007, 13:26

Messaggio da Dix » 27 giugno 2007, 0:35

Grazie della risposta, dottoressa. Ovviamente so che non è in fondo cosa saggia fare uso di alcol per scacciare i brutti pensieri ma in effetti io mi sento meglio dopo aver bevuto e devo dire di sentirmi più sicuro di me e nelle relazioni con gli altri. D'altro canto, sono un ragazzo un pò introverso e l'alcol (ovviamente non eccessivo) mi ha aiutato molto a sbloccarmi, in modo particolare con le ragazze. Per me è un pò difficile rinunciarci , in questo momento. Ovviamente so tutti i rischi che si corrono e bla bla bla... ma io bevo birra e altri cocktail alcolici soltanto in quantità moderata e soltanto una volta alla settimana. E poi essere un pò brilli non fa poi così male, ti senti meglio e riesci a dimenticare pian piano tutti i tuoi problemi. Naturalmente non voglio aggirare o evitare di affrontare i problemi, per carità...sono semplicemente momenti di spensieratezza che ogni ragazzo della mia età deve per forza sperimentare. Io mi sento a posto con la coscienza... non ho nulla da aggiungere...

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”