Ho 22 anni e stò morendo!!!

Il ricorso alle sostanze stupefacenti o la messa in atto di comportamenti capaci di evocare forti sensazioni di eccitazione e di euforia: tentativi di automedicazione che possono avere effetti disastrosi sulla persona, sul suo ambiente e sulla società. Parliamone. Per promuovere riflessione e consapevolezza. Sia nei diretti interessati che nelle persone a loro vicine.
Rispondi
Arx
Messaggi: 2
Iscritto il: 23 ottobre 2008, 20:21
Località: Fabriano

Ho 22 anni e stò morendo!!!

Messaggio da Arx » 23 ottobre 2008, 22:38

Ciao, volevo riportare la mia storia, è una storia assurda credetemi e ho un estremo bisogno di aiuto. Allora...due anni fà dopo il diploma sono andato a londra per imparare la lingua, lavoravo come pizzaiolo a Soho e studiavo in un college ma, sopratutto, ogni fine settimana mi sballavo come un imbecille di pasticche di ecstasy e di mdma.All'inizio tutto andava bene e mi divertivo...dopo le cose nn andavano più tanto bene,e i miei viaggi in ecstasy cominciavano a farmi paura, l'ansia mi soffocava e mi costringeva a sedermi,mi sentivo crollare,le mie emozioni nn venivano più fuori rimanevano dentro e mi uccidevano.Ero nel panico quando succedeva,era una cosa talmente tremenda ke mi perseguitava anke nei giorni dopo.Poi è subentrata la paranoia cioè,tutto quello ke mi circondava era riferito a me, anke la tv parlava di me,ma soprattutto i rapporti con le altre persone...è difficile spiegarlo ma era come se ero diventato debole, insicuro, penetrabile...non ridevo più, nn capivo più le battute, nn ero arguto come se la mia intelligenza fosse diminuita ma io ne ero perfettamente consapevole. Dopo ancora un assunzione queste sensazioni sono diventate parte di me e ancora oggi le ho.Io ho fatto un abuso di queste sostanze per un periodo di 4 mesi, i miei sintomi ora sono:incapace di provare emozioni quindi incapacità di comportarmi e perciò di vivere, tensione muscolare talmente forte ke quando mi muovo ho dei tremori su tutto il corpo, le mie orecchie fischiano, tutto quello ke mi circonda mi terrorizza, mi spaventano i rumori e le voci, ansia perenne ke qualke volta mi blocca i movimenti, atteggiamento suicida (giustificato!), insonnia, mi sembra di non essere vivo,nervosismo,agitazione,confusione mentale cioè praticamente ce l'ho tutte. Voi ora penserete ke sto esagerando ma vi assicuro ke nn è così...io ero un bel ragazzo ke aveva tutto,il prezzo è stato la vita per una serata di sballo anzi...il prezzo è stato una famiglia distrutta,amici distrutti,io ke ora sono in una comunità perchè in 2 anni ho 2 tentati suicidi e 2 mancati suicidi...l'ultima volta sono stato in coma una settimana con il monossido di carbonio....quindi pensatece prima de fà ste stronzate ke do stò io è pieno de persone ke stanno nella merda per colpa della droga.Va bè, io sò diventato razzista nei confronti della droga,comunque, io ho fatto TAC ed elettroencefalo e nn ho danni,gli psicofarmaci attenuano il mio malessere ma nn riesco a vivere ugualmente, la psicoterapia nn mi fà niente,sono riuscito a contattare sacha Shulgin lo scienziato che ha inventato l'mdma e mi ha consigliato l'holotropic breathwork,qualcuno conosce questa terapia?SE CONOSCETE ESPERIENZE SIMILI ALLA MIA O SE POTETE AIUTARMI IN UN QUALKE MODO VI PREGO SCRIVETEMI...VI PREGO


O fai di tutto per vivere, o... fai di tutto per morire

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 29 ottobre 2008, 4:04

SU Olontropica.it anno tutte le spiegazioni sulla tecnica della respirazione olontropica.... Non so quanto ci sia di serio, però potrebbe essere utile... Perlomeno è il sito ufficiale.....

Comunque da quel poco che so l'estasy (io ne ho fatto uso un paio di volte, senza conseguenze, ma tu hai detto di averne fatto un uso prolungato..) è pericolosa perchè alza la teperatura corporea , e perchè può distruggere le sinapsi (anche se non è sicuro), oltre ovviamente al fatto che squilibra completamente i valori della seratonina nell'organismo per lunghi periodi.... in effetti tutto ciò che danneggia il cervello può avere conseguenze irreversibili più o meno gravi... e se davvero l'MDMA distruggesse le terminazioni neurali potrebbe portare a vari disturbi, anche se sinceramente non so se siano compatibili con quelli che descrivi tu.... adesso non conosco bene la tua storia ma non pensi che possa aver influito il monossido di carbonio.?.. voglio dire, prima di arrivare al coma si resta senza ossigeno per un po', e questo può portare ad un'infinità di conseguenze....
D altraparte la tua condizione potrebbe essere temporanea...
Posso da quanto tempo non usi più l'ecstasy?
E, mi permetto di chiedertelo perchè esp del genere, anche se per ognuno e diverso le ho vissute anch io, cosa significa 2 suicidi e due tentati suicidi?
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Messaggio da leo » 29 ottobre 2008, 4:07

No, avevo letto male... ignora l'ultima domanda
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

Mery
Messaggi: 11
Iscritto il: 23 luglio 2008, 12:25
Località: Brescia

le "paste"

Messaggio da Mery » 13 novembre 2008, 13:23

Io direi che ti capisco io ho fatto uso di cocaina per svariati anni e di paste, cartoni, chiamali come vuoi per un certo periodo.
In quel periodo mi fermavo ad aspettare il treno alla stazione del mio paese per buttarmici sotto, da quando ho smesso ogni volta che ripenso a quello che facevo ho voglia di morire, piango e vorrei cancellare tutta quella parte della mia vita in cui sono stata una drogata, sono più che contararia alle droghe, a tutte le droghe perchè ho visto come mi han ridotta in questo stato, ho perso la mia memoria di ferro, sono letteralmente diventata "ignorante" io, che ho sempre avuto un cervello da 10 e lode.
Purtroppo non saprei come aiutarti, la mia famiglia e il mio ragazzo mi stanno vicini nei momenti di bisogno e apprezzo i loro sforzi, anche se ho visto che nei miei confronti è cambiato tutto, ma io mi sento ancora debole e impotente.
Spero tu riesca a trovare la serenità e la felicità che cerchi, ti auguro ogni bene.
Mery

Rispondi

Torna a “Dipendenze patologiche”