Stalking... gran bella parola ma poi???

Lo Stalking è un fenomeno di cui sempre più spesso si parla nella cronaca. Il significato del termine è "molestie assillanti": "molestie" che possono includere una minaccia all'incolumità fisica e in casi estremi condurre all'omicidio.

Il forum vuole promuovere la conoscenza e lo scambio di opinioni tra coloro che ne sono o ne sono state vittime, coloro che temono di esserlo e chi vuole capire e prevenire il fenomeno.

Rispondi
kikka85
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 aprile 2011, 12:56

Stalking... gran bella parola ma poi???

Messaggio da kikka85 » 26 aprile 2011, 13:44

Vorrei solo esprimere la mia rabbia per la situazione reale dello stalking. Hanno cambiato la parola da molestie a stalking, hanno fatto una gran pubblicità a questa "nuova" legge con tanto di testimonial famoso ma poi??? Poi inizia per la donna un rimpallo di responsabilità... Ecco la mia esperienza: sto subendo violenza psicologica dal mio ex marito che da 3 anni a questa parte sembra impazzito. Premetto che non ho mai allontanato questa persona in quanto ci siamo lasciati 20 anni fà in rapporti ottimi tanto da avere una piccola attività stagionale insieme, da fare le vacanze con i nostri amici, da conoscere i nostri rispettivi partners (questo per chiarire che non esistono piu implicazioni affettive di coppia ma ci sentivamo come fratelli) Tre anni fà ho perso il lavoro e lui pur non avendone l'obbligo a cominciato a passarmi un piccolo mensile senza il quale non sarei potuta sopravvivere e quasi in contemporanea è morto il mio compagno e lui si è avvicinato ancora di piu per starmi vicino. Ben presto mi sono accorta che il suo starmi vicino era diventato alibi per alimentare il suo potere su di me fino a questi ultimi tempi in cui è capace di non andare a dormire per costringermi a ascoltarlo (le stesse frasi da tre anni ripetute per 14/16 ore) senza volere andarsene o prendere per me decisioni sulla mia casa, sulla mia vita o che comunque spettano solo a me. Da tre mesi sto cercando di denunciarlo e sembra una cosa impossibile, non appena pronuncio la parola ex marito e stalking al telefono segue un silenzio imbarazzato con tanto di "la pattuglia è impegnata e non ce la farà a passare stanotte, vada in caserma domani" o dal vivo "torni a casa e ci pensi sù, non è la prima che poi cambia idea" oppure "non possiamo prendere la denuncia e c'è il cambio turno alle 8 torni per quell'ora" (mentre tu stai tornando dall'ospedale alle 5 e mezzo, hai detto che hai un referto e che abiti a trenta chilometri, ma si, torna a casa e spera che non sia lì ad aspettarti). Morale, ci sono volute due notti passate in un pronto soccorso a farsi guardare prima con compatimento poi con disprezzo dalle infermiere quando si rendono conto che non sei una di quelle poverine ammazzate di botte ma solo una che osa lamentarsi per qualche livido, d'altronde cosa sono pizzicotti, morsi e qualche pugno sulle braccia??? Ti fanno sentire come una che ruba l'attenzione a chi davvero subisce botte pesanti, ma non si rendono conto che solo così una donna riesce a farsi alcoltare? che è stato l'unico modo di riuscire a fare la denuncia prima che le cose si aggravino? Suilla denucia infatti non compaiono gli estremi di stalking, molestie o come lo si vuole chiamare ma solo i due referti medici e una generica invadenza nella mia vita, annullata però dal fatto che io accetto di vederlo per i fatti pratici di cui ho parlato prima. Questo recita la legge ma evidentemente per i nostri "difensori" un marito o un ex puo farlo:“salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque reiteratamente, con qualunque mezzo, minaccia o molesta taluno in modo tale da infliggergli un grave disagio psichico ovvero da determinare un giustificato timore per la sicurezza personale propria o di una persona vicina o comunque da pregiudicare in maniera rilevante il suo modo di vivere, è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione da sei mesi a quattro anni”.

Avatar utente
CC
Messaggi: 415
Iscritto il: 5 novembre 2010, 20:01
Località: Roma

Re: Stalking... gran bella parola ma poi???

Messaggio da CC » 28 aprile 2011, 18:31

kikka85 ha scritto:Hanno cambiato la parola da molestie a stalking, hanno fatto una gran pubblicità a questa "nuova" legge con tanto di testimonial famoso ma poi???
Ho letto la tua esperienza ed ho trovato molto interessante quello che hai espresso.
Spero che la tua situazione possa presto migliorare, in un modo o nell'altro.
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".

albe84
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 giugno 2011, 18:13

Re: Stalking... gran bella parola ma poi???

Messaggio da albe84 » 8 luglio 2011, 2:40

credo che quei polizziotti abbiano buon senso.....fatti un'esame di coscienza tu che mi pare ne abbia ben poco

Rispondi

Torna a “Stalking e violenza alle donne”