Pagina 1 di 1

Non so come aiutare mia figlia

Inviato: 17 febbraio 2010, 22:44
da stellacadente1957
Mi sono iscritta a questo forum sperando di trovare qualche risposta, pepr capire in cosa io abbia sbagliato e stia sbagliando tutt'ora.
Premetto che in famiglia abbiamo la cultura del cibo..quindi viviamo il piacere di condividre la tavola e il cibo.
Io poi sono pure cuoca..e anche questo ri è rivalato uno svantaggio.
Ebbene, mia figlia da piccina era rotondetta, ma niente di cosi eclatante, anche mio figlio lo era.
Ebbene, un giorno un ortopedico in malo lodo , mi disse che dovevo assolutamente far dimagrire mia figlia a causa dei suoi piedi piatti.
Io come da lui suggerito, l'ho portata in un centro apposito per bambini.
Ecco..la nostra lunga strada di agonia è iniziata li'.
Da allora ( aveva 5 anni mia figlia) è stato un susseguirsi di diete e di dietologi diversi... Io mi trovavo mia figlia che a 6 anni rubava il cibo di nascosto e ma me si stringeva il cuore...credo che lei si sentisse punita senza sapere il motivo.
Non è servito spiegarle che era per il suo bene che doveva dimagrire.
Insomma..ad un certo punto la situazione è diventata insostenibile ed io ho mollato ...a tal punto che sono entrata insieme a lei nella spirale delle diete...per invogliarla e darle il buon esempio ho iniziato a afer diete ( ero un poco in sovrappeso) ma piano piano..tra dimagrimenti ed recupero di peso...siamo arrivate ad essere davvero esageratamente troppo pese.
Io non so piu' che fare....Ho provato anche a suggerire una terapia psicologica..magari fatta insieme, ma lei non ne vuole sapere nulla.
La gente per strada la guarda e fa commenti cattivi ed io mi sento morire, perche' mia figlia è una persona meravigliosa..e non merita questa sofferenza.
E forse anche in questo ho sbagliato, nel diirle che non deve fare caso ai commenti di chi non sa nulla di lei e si limita a vedere il lato fisico..
A volte penso di avare sbagliato tutto...lei è sempre piu' attaccata a me e non esce quasi mai da casa...non ha amiche intime..ha solo me.
Che posso fare per lei?
Qualcuno mi suggersisca come comportarmi..grazie

Inviato: 18 febbraio 2010, 14:08
da sarina85
Quanti anni ha tua figlia ora?
Sò che ci sono degli psicologi che lavorano supportati da dietologi. Forse potrebbero fare al caso suo.

Inviato: 18 febbraio 2010, 21:00
da Michela Guariniello
Salve Stellacadente,

la sofferenza sua e di sua figlia l'ho sentita forte e chiara..

Innanzitutto non deve darsi colpe, sento che si sente molto in colpa ma lei non ha colpe ha solo fatto e fa tutto il possibile per il bene di sua figlia.

Detto ciò io credo che sua figlia in primis avrebbe bisogno di rivolgersi ad uno psicologo, poi magari coinvolgere il nucleo familiare, ma di certo visto l'isolamento della ragazza c'è un bisogno urgente di chiedere aiuto.

Un forte abbraccio