disturbi alimentari

I Disturbi del Comportamento Alimentare si ripercuotono sulla qualità della vita nella sfera sessuale, familiare, sociale, professionale: molte facce di un'unica medaglia. Partiamo dal presupposto che la sofferenza non si misura in Kg. E che essere capiti e aiutati è possibile.
Vogliamo provare a parlarne insieme?


Moderatore: Dott.ssa Michela Guariniello

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

disturbi alimentari

Messaggio da allegra » 4 giugno 2009, 21:46

cancellato
Ultima modifica di allegra il 8 maggio 2010, 18:26, modificato 1 volta in totale.

Michela Guariniello
Messaggi: 161
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:08
Località: campania

Messaggio da Michela Guariniello » 5 giugno 2009, 10:41

Cara allegra,
comprendo perfettamente il suo attuale stato d'animo.
Purtroppo alcuni psicofarmaci hanno come effetto collaterale l'aumento dell'appetito e di conseguenza l'aumento di peso.
Innanzitutto cerchi di stare il più tranquilla possibile e di risolvere un problema alla volta,in quanto la fretta,l'ansia e la voglia di avere tutto e subito sono i peggiori nemici in questi casi.
Quindi non si preoccupi se a volte non riesce a seguire perfettamente la dieta: è semplicemente umana! Sono certa che nel momento in cui lei sarà più tranquilla riuscirà anche a seguirla meglio.
A tal fine le consiglio di non ricorrere assolutamente a metodi "fai da te"che complicherebbero ulteriormente la situazione,ma di intrapendere un percorso rivolgendosi ad un dietologo per dei consigli alimentari, e ad uno psicologo per il sostegno nella dieta e nell'affrontare gli inevitabili disagi relativi al cambiamento della sua immagine corporea.

In bocca al lupo e coraggio!
Dott.ssa Michela Guariniello
Psicologa/Specializzanda in psicoterapia sistemico relazionale
Specializzata in clinica psicoanalitica dell'anoressia,bulimia,obesità presso l'A.B.A.
www.psicologicampania.it

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 5 giugno 2009, 11:31

cancellato
Ultima modifica di allegra il 8 maggio 2010, 18:27, modificato 1 volta in totale.

Michela Guariniello
Messaggi: 161
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:08
Località: campania

Messaggio da Michela Guariniello » 5 giugno 2009, 18:33

Cara Allegra,
innanzitutto non deve ringraziarmi siamo qui a posta.
Da quanto mi scrive emerge che si sta impegnando molto per stare finalmente bene,e ciò denota la presenza dentro di lei di una grande forza!
Emerge inoltre una profonda sofferenza (anche e soprattutto relativa ai traumi che ha subito) che può essere elaborata e superata soltanto dopo un lungo percorso interiore ,ci vogliono tanto impegno e costanza ma ne vale la pena. Quindi abbia ancora un pò di pazienza e cerchi di seguire tutti i consigli che le danno gli specialisti a cui si è rivolta.
Per quanto riguarda invece il fatto che non se la sente al momento di andare in palestra con questo caldo (più che legittimo direi..),può sostituire qest'ultima con una bella passeggiata all'aria aperta,magari sulla spiaggia (visto che vive in Sicilia ) che è un vero toccasana anche per umore,ossa e polmoni!
Un abbraccio e continui così!
Dott.ssa Michela Guariniello
Psicologa/Specializzanda in psicoterapia sistemico relazionale
Specializzata in clinica psicoanalitica dell'anoressia,bulimia,obesità presso l'A.B.A.
www.psicologicampania.it

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 5 giugno 2009, 21:32

Cara dr.ssa io vivo in piccolo paese e purtroppo non c’è il mare, c’è un ora di strada con l’auto per arrivare dove c’è il mare, invece nel mio paese c’è la campagna, pensi che dalla mia finestra vedo le pecore, le mucche, il gallo che grida. A me piacerebbe vivere in una zona di mare, oppure in una zona dove c’è tanta neve. La neve mi ricorda il mio paese d’origine. Vicino al mio paese c’è un agriturismo che ha la piscina, così ogni tanto vado là a farmi i bagni.
Immagine

sandrina85
Messaggi: 54
Iscritto il: 5 giugno 2009, 8:55
Località: avellino

Messaggio da sandrina85 » 5 giugno 2009, 22:29

scusa allegra cosa centra con i disturbi alimentari che vivi in campagnia

#Marina#
Messaggi: 56
Iscritto il: 17 marzo 2009, 23:30

Messaggio da #Marina# » 6 giugno 2009, 0:39

sandrina85 ha scritto:scusa allegra cosa centra con i disturbi alimentari che vivi in campagnia
Non è bene leggere solo l'ultimo post ma anche i precedenti, altrimenti si rischia di fare domande come la tua...

Michela Guariniello
Messaggi: 161
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:08
Località: campania

Messaggio da Michela Guariniello » 6 giugno 2009, 9:30

@Cara Sandrina,
come detto da Marina se legge i messaggi precedenti noterà che un nesso c'è..
@Cara Allegra,
ciò che intendevo dire è che molto spesso la palestra viene vissuta come un dovere,una costrizione, quindi perchè non sostituirla con una piacevole passeggiata (che sia al mare,in montagna o in un centro commerciale non importa) che permette di unire l'utile (fare movimento)al dilettevole ?
Un abbraccio
Dott.ssa Michela Guariniello
Psicologa/Specializzanda in psicoterapia sistemico relazionale
Specializzata in clinica psicoanalitica dell'anoressia,bulimia,obesità presso l'A.B.A.
www.psicologicampania.it

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 6 giugno 2009, 12:14

Quando mi sento male comincio a mangiare per sentirmi meglio, ma non risolvo niente, inoltre comincio anche a telefonare ossessivamente alla mia psicoterapeuta, la quale si è molto arrabbiata e forse non mi vuole più aiutare. Mi sento uno schifo. Purtroppo oggi mi sento ancora peggio perché è morto un amico di mio padre,aveva solo 61 anni, praticamente l’età di mio padre. Scusate.

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 6 giugno 2009, 12:22

Cara dr.ssa nel mio paese non c’è niente, abbiamo solo una chiesa, un solo negozio di abbigliamento, tre tabacchini, tre bar, non c’è nemmeno un cinema, ne una biblioteca. Io non vivo in campagna mal nel mio paese, però dalla mia finestra vedo la campagna. Siamo 3000 mila abitanti, ci conosciamo tutti. Grazie per avermi difeso. Un abbraccio allegra
Immagine

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 6 giugno 2009, 18:34

cancellato
Ultima modifica di allegra il 8 maggio 2010, 18:29, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 6 giugno 2009, 19:41

puoi andare in bici tutti i giorni per una mezzor'etta,fare le scale anziché prendere l'ascensore,fare degli esercizi a casa,fare passeggiate
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Michela Guariniello
Messaggi: 161
Iscritto il: 3 giugno 2009, 23:08
Località: campania

Messaggio da Michela Guariniello » 7 giugno 2009, 8:14

Cara Allegra,
cerco di rispondere a tutti i tuoi messaggi.
Molti di noi tendono a mangiare di più quando sono tristi al fine di colmare il vuoto che li pervade, ma come tu hai detto non si risolve niente, anzi, a mio avviso poi ci si sente ancora peggio. Il cibo in questo senso funge solo da anestetico momentaneo, ma finito l'"effetto" il dolore riemerge e più di prima. Questo perchè il dolore va affrontato alla radice, elaborato, "buttato fuori" e non tamponato, altrimenti non se ne va. Ecco perchè è importantissimo che tu t'impegni con tutte le tue forze nella psicoterapia, quest'ultima serve soprattutto a questo.
A tal proposito devi avere fiducia nella tua psicoterapeuta, non pensare neanche lontanamente che ella non voglia più aiutarti, ma considera che anche quando può sembrarti "dura" ciò ha sempre come fine il tuo benessere psicologico.
Per quanto riguarda le paure di dover prendere psicofarmaci e stare a dieta per sempre, al momento non è produttivo nè utile per te pensare al futuro in quanto ciò non fa altro che alimentare ulteriormente ansia e tristezza e distoglierti dal presente. Cerca invece di concentrati il più possibile nella terapia, e utilizza queste paure come stimolo per impegnarti nel presente e far sì che esse non si concretizzino.
Dai che sei forte!
Un abbraccio
Dott.ssa Michela Guariniello
Psicologa/Specializzanda in psicoterapia sistemico relazionale
Specializzata in clinica psicoanalitica dell'anoressia,bulimia,obesità presso l'A.B.A.
www.psicologicampania.it

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 7 giugno 2009, 11:22

cancellato
Ultima modifica di allegra il 8 maggio 2010, 18:29, modificato 1 volta in totale.

#Marina#
Messaggi: 56
Iscritto il: 17 marzo 2009, 23:30

Messaggio da #Marina# » 7 giugno 2009, 15:38

Ciao Allegra,
ma lo psichiatra ti dà i farmaci per non avere le allucinazioni, perchè allora continui ad averle qualche volta? Gliene hai parlato? Io credo che, soprattutto coi passi avanti che si sono fatti fino ad oggi in questo campo, dovrebbe essere garantito l'effetto positivo del farmaco; non capisco...
Un bacione!

Rispondi

Torna a “Disturbi alimentari (anoressia, bulimia, binge eating, obesità...): si può, anzi si deve guarire”