Paura d'amare?!

Hai mai pensato a quanti problemi sia legato l'affetto tra le persone? In fondo, tutte le altre emozioni nascono dalla frustrazione e/o dalla ricerca di amore e di essere amati, rassicurati sempre rispetto alle conferme affettive.
Ma è proprio dai genitori e da chi ci sta più vicino, (o meglio che ti aspetti ti stia più vicino) come i fratelli e le sorelle che spesso riceviamo le prime delusioni e continuiamo a soffrire anche da adulti, anche quando ci rendiamo conto che è un gioco senza fine. E' veramente difficile resistere alla tentazione di credere che un giorno per noi qualcuno cambierà e ci dimostrerà di essere come noi abbiamo sempre sperato.
Qual è la tua esperienza?


Moderatore: Dr.ssa Daniela Benedetto

Rispondi
giofe86
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 maggio 2011, 21:51

Paura d'amare?!

Messaggio da giofe86 » 2 maggio 2011, 21:56

Salve cari dottori.
Ho quella che definirei in due parole "paura d'amare". Non sono certo di quel che penso (e provo) ma sono schiavo di strane paure/ossessioni.
Ho 24 anni ed esco da una storia di 4 anni e mezzo nella quale ho profuso il massimo impegno. Sono stato tradito 4 mesi e mezzo fa, trattato male ed umiliato dopo aver investito tanto in termini economici, affettivi ecc...ecc...
Da allora ho frequentato una ragazza che non mi piaceva e che ho lasciato. Non avevo le idee chiare ma ero consapevole di non essere libero dai ricordi della mia ex.
Circa un mese fa ho iniziato a frequentare una ragazza che mi è piaciuta da subito. Nei 20 giorni nei quali ho provato a conquistarla ero molto felice e convinto che fosse una persona bella, ideale per me. Sognavo continuamente di riuscire a piacerle in un modo o nell'altro. Dopo averla vista, ho iniziato a chattarci e ci sono uscito dopo 20 giorni. Al terzo appuntamento ci siamo baciati. Da subito, dopo il primo bacio, ho iniziato ad avere dubbi e paure.
Ho vissuto un mese nel quale, pur avendo condiviso bei momenti, mi sono sempre posto domande alle quali non trovavo risposta. Ero come ossessionato dall'idea di non riuscire ad amarla. La trovavo così dolce e così bella che nella mia testa c'erano solo aspettative del tipo "è la ragazza ideale, è così bella e dolce che non vorrei mai perderla/deluderla". In alcuni periodi ero felice e spensierato ma, nella maggior parte delle volte, pensavo sempre al futuro, alla paura di non riuscire ad amarla e renderla felice.
Anche lei ha sofferto molto per amore e me lo ha fatto presente da subito. Questo ha creato in me ulteriori ansie, voglie di dimostrare che fossi diverso.
Col tempo non dormivo, ci pensavo in continuazione e, lungo il tragitto che porta a casa sua, avevo quasi l'affanno.
Ho iniziato a trovare difetti, a chiedermi se mi piacesse finchè non sono fuggito.
Sono passati circa 10 giorni da quando mi sono allontanato e mi manca molto. Vivo con grande rammarico e la vedo come l'occasione di una vita sprecata. Ho avuto modo di incontrarla in un locale e mi ha salutato freddamente. Ho ricominciato a pensare che sia bellissima e che mi manca molto.
Non so come gestire le mie paure, non so come inquadrarle ed interpretarle.
Ho iniziato questa storia come se non volessi perdere questa ragazza e mi sono caricato di doveri: ho fatto mille cose pensando alle conseguenze! Sono arrivato pure a baciarla chiedendomi se mi piacesse, se provassi emozioni. Ho attivato da subito una promozione telefonica per sentirla costantemente. Mi sono frenato in tutto, perfino nell'intimità non mi sono mai lasciato andare.
Ne ho anche parlato con lei ed ha provato a tranquillizzarmi dicendo di capirmi benissimo (per esperienze personali) e di volermi stare vicino. Ma ormai vedo in lei la mia fonte d'ansia.
Sono anche molto stressato: università, problemi ortopedici ecc..

So che l'ideale sarebbe ridimensionare il tutto, godermi le serate con questa bella ragazza. In teoria è facile ma in pratica che cosa potrei fare per migliorarmi giorno dopo giorno e rilassarmi?

Avatar utente
CC
Messaggi: 415
Iscritto il: 5 novembre 2010, 20:01
Località: Roma

Re: Paura d'amare?!

Messaggio da CC » 2 maggio 2011, 22:38

giofe86 ha scritto:Sono stato tradito 4 mesi e mezzo fa ...
Forse non ti senti ancora pronto per un'altra storia visto come è andata la precedente, che si è conclusa pochi mesi fa.
giofe86 ha scritto:Non so come gestire le mie paure, non so come inquadrarle ed interpretarle.
Forse dovresti guardare dentro di te con l'aiuto di una psicoterapia.

È difficile dirlo da qui, sicuramente andando avanti capirai se c'è bisogno di una psicoterapia o se ti sblocchi da solo.
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".

Rispondi

Torna a “Quando l'amore ti uccide”