L'ho lasciata, lei è già con un altro e sto male

Hai mai pensato a quanti problemi sia legato l'affetto tra le persone? In fondo, tutte le altre emozioni nascono dalla frustrazione e/o dalla ricerca di amore e di essere amati, rassicurati sempre rispetto alle conferme affettive.
Ma è proprio dai genitori e da chi ci sta più vicino, (o meglio che ti aspetti ti stia più vicino) come i fratelli e le sorelle che spesso riceviamo le prime delusioni e continuiamo a soffrire anche da adulti, anche quando ci rendiamo conto che è un gioco senza fine. E' veramente difficile resistere alla tentazione di credere che un giorno per noi qualcuno cambierà e ci dimostrerà di essere come noi abbiamo sempre sperato.
Qual è la tua esperienza?


Moderatore: Dr.ssa Daniela Benedetto

Rispondi
Gabri87
Messaggi: 1
Iscritto il: 23 dicembre 2014, 10:30

L'ho lasciata, lei è già con un altro e sto male

Messaggio da Gabri87 » 23 dicembre 2014, 11:02

Buongiorno,
è il mio primo messaggio su questo forum.
Mi sono iscritto preso da un'incontrollabile disperazione, dovuta a una pessima scelta che mi sta condizionando la vita.
Ho 27 anni, sono stato insieme 8 mesi a una ragazza di 25 che abita in una città a 100 km dalla mia.
Io avevo alle spalle una storia di 3 anni e mezzo in cui ero stato lasciato male, avevo sofferto tremendamente, e per riprendermi mi ci è voluto un anno.
Ho frequentato qualche ragazza si, ma era solo attrazione fisica. Poi a Gennaio conosco lei, inizia tutto quasi per gioco anche perchè lei è fidanzata. Ci sentiamo spessissimo su whatsapp e ci avviciniamo...fino a Marzo...lei molla il suo ragazzo, che diceva non amare già da un po', e cede alle mie avances.
Mi dice "Ti Amo" per prima, dopo pochi giorni, è pazza di me e lo dimostra sempre. Dice che non ha mai provato nulla di simile....che sono il primo col quale pensa davvero di avere un futuro, dato che gli altri erano tutti zerbini e lei si sentiva sempre superiore, finendo col lasciarli. Con me no...io ho un carattere forte, le tengo testa, e mi ama da morire.
Tutto bene i primi tre mesi...poi iniziamo a litigare quasi ogni giorno...spesso litigate pesanti. I nostri caratteri forti emergono, la nostra testardaggine e il nostro orgoglio vengono fuori ogni volta...ma finiamo sempre per fare pace.
A letto è tutto meraviglioso, sia per me che per lei, gli interessi sono comuni, il problema è questo continuo litigare.
Io solo ora lo capisco....ero spaventato dal suo "eccessivo" amore, forse dal fidarmi ancora totalmente di una donna dopo la pessima esperienza avuta, e piano piano mi sono allontanato...voleva più tenerezza e non gliela davo, voleva vedersi più di due-tre volte a settimana ma le dicevo che la distanza mi pesava(quando guidare per me è sempre stata una passione)...era piena d'amore...
Dopo varie riflessioni ai primi di novembre la lascio, le dico che forse non la amo abbastanza, che voglio stare solo e vedere le cose da fuori. Lei fa di tutto per farmi cambiare idea, sta malissimo, tampina i miei amici e me stesso di messaggi su messaggi, e per due settimane soffre terribilmente.
Io onestamente i primi giorni mi sento liberato....poi ogni tanto inizia a tornarmi in mente...finchè arriva il colpo finale...il mio amico mi dice che lei si vede già con un altro.
Scatta come qualcosa in me...mi si aprono improvvisamente gli occhi, capisco di aver avuto fra le mani la felicità e che la amavo davvero. Le scrivo... ma è tardi. Non ne vuole più sapere, dice di non amarmi più, che dopo la sofferenza si è addirittura resa conto razionalmente che quello che provava per me non era vero amore ma ossessione, che andava contro i suoi stessi principi per me e che ora questo ragazzo in neanche un mese le ha dato più di chiunque altro nella sua vita.
Mi blocca su whatsapp, blocca i miei amici che le scrivono per farle cambiare idea, e minaccia di denunciarmi.
L'errore è mio nell'essermi allontanato da lei e non aver saputo amarla al momento giusto ma....io dico...è possibile secondo voi che una persona che ti diceva che ti amava come non aveva mai amato, che ogni volta che ci vedevamo era la persona più felice al mondo, che faceva di tutto per me, e che ammetteva che ero si quello che le faceva più male per via dei litigi ma al tempo stesso ero quello che la facevo stare meglio in assoluto, possa in cosi breve tempo ritrattare tutto e soprattutto dire già di essere felice come non lo è mai stata???
Lei ovviamente nega che lo fa per farmi del male e che sia il classico chiodo schiaccia chiodo...dice di aver incontrato il vero amore e di mettermelo in testa. Che anche se fosse stata single non sarebbe tornata con me dopo il mio pentimento, perchè ha perso totalmente la fiducia. Mi dice che non posso pretendere che lei lasci uno con cui è strafelice per rituffarsi in un'incognita.
Notare che lei è studentessa di psicologia e ha già conseguito la laurea breve....
Attendo una vostra risposta ringraziandovi in anticipo, sto davvero ma davvero male.

Rispondi

Torna a “Quando l'amore ti uccide”