problematiche inesistenti o depressione vera e propria??

Spesso ci troviamo di fronte a situazioni più grandi di noi, con stati d'animo particolari che non riconosciamo. A volte "sentiamo" che qualcosa non va, che dovremmo scegliere qualcosa, qualcosa di diverso, prendere una strada mai percorsa prima e che non conosciamo, non sappiamo neanche se esiste. Altre volte invece sentiamo un malessere preciso che ci crea grande disagio; che fare, come orientarsi, come spiegare cosa ci succede e a chi?
Questo spazio ti dà l'opportunità di condividere con noi le tue domande e soprattutto ricevere quelle risposte che possano esserti utili a prendere poi le decisioni più adeguate per te ad esempio scegliere o meno di fare un percorso psicoterapeutico e come orientarti in tal senso.


Moderatore: Dr.ssa Daniela Benedetto

Rispondi
scricciolina1981
Messaggi: 1
Iscritto il: 1 aprile 2011, 19:51

problematiche inesistenti o depressione vera e propria??

Messaggio da scricciolina1981 » 1 aprile 2011, 20:08

Gentilissimi medici e lettori sono una ragazza di 30 anni mi chiamo Sara.
Gia da diversi giorni ho delle crisi di ansia panico e soprattutto terrore di far male a me e e alle persone a me molto care, gia da domenica sera mi sono presi questi attacchi, molte volte parlando con mi mamma mi ha sempre dato contro perche volevo un figlio, l'ho sempre voluto ma non avendo una situazione stabile con il lavoro mi dava sempre torto.. (giustamente) e gia da un pò che sto vivendo questi discorsi con pensieri deliranti, la sento come una nemica ma la amo con tutta me stessa e quando non c'è mi manca e non ce la farei a vivere asenza di lei, ho il terrore di fargli del male, anche se non lo farei perche amo mia madre e con tutti i suoi giustissimi ragionamenti. La mattina mi sveglio apatica, inerme, terrorizzata a tutto, non ho voglia di fare niente e mi sento tanto sola. Questi attacchi si manifestano con tachicardia, tremori, adrenalina e forti crisi di pianto.. La voglia di piangere l'avverto in quasi tutti i momenti della giornata ma cerco di resistere perche non mi piace farmi vedere dagli altri. Io non sò piu cosa fare ho iniziato a prendere delle gocce per adesso naturali prima di addormentarmi e nel pomeriggio ma i pensieri mi perseguitano. Il mio medico di famiglia mi ha deto un'ansiolitico in gocce l'EN ma ho paura per le controindicazioni. Vorrei sapere se per voi è il caso di iniziare un ciclo di psicoterapia, il mio fidanzato mi ha detto magari per un consulto lo dovrei fare. oppure sono crisi che col tempo passeranno... sto malissimo aiutatemi!!

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Re: problematiche inesistenti o depressione vera e propria??

Messaggio da Sergio67 » 4 aprile 2011, 17:28

Un consulto può essere sempre utile. Rimandare nella speranza che passi da solo nella mia personale esperienza non è una strategia produttiva...
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

Avatar utente
Dr.ssa Daniela Benedetto
Messaggi: 52
Iscritto il: 23 giugno 2009, 17:13
Località: Roma 00151
Contatta:

Re: problematiche inesistenti o depressione vera e propria??

Messaggio da Dr.ssa Daniela Benedetto » 10 aprile 2011, 1:18

Gentile Sara, è un momento difficile che sta scoperchiando quanto di più rimosso e nascosto nella sua vita.
I sintomi le servono per far fronte ad una situazione stressante e schiacciante.
Gli ansiolitici non sono opportuni anzi rischiano di farla sentire ancora più impotente non appena l'effetto del farmaco finisce.
Invece deve rivolgersi ad uno psichiatra per una cura psicofarmacologica mirata.
Inoltre deve rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta che l'accompagni verso un percorso di crescita e di guarigione.
Mi faccia sapere per qualsiasi ulteriore chiarimento.
Dott.ssa Daniela Benedetto
Psicologa Psicoterapeuta a Roma Monteverde
Via Isacco Newton 71 00151 Roma
0665744507
3396306112
info@danielabenedetto.it
www.danielabenedetto.it
www.danielabenedetto.it/forum

Rispondi

Torna a “...E se decidessi di fare una psicoterapia? Indicazioni per l'uso!”