Inferiorità

Un mondo di gioie e dolori, di salite e discese ; un mondo "diverso" che urla la propria normalità. L'immagine e la conoscenza di se', il rapporto con il proprio corpo, la propria sessualità, le barriere architettoniche e mentali che dobbiamo superare, le piccole grandi difficoltà della vita quotidiana che dobbiamo affrontare, sono le basi da cui partire per affermarci non solo come disabili ma come persone. Parliamo di questo e molto altro ancora.

Moderator: Dr.ssa Patrizia Facchini

User avatar
baby*angel
Posts: 9
Joined: 6 November 2007, 19:24
Location: Rovigo

Post by baby*angel »

abc wrote:Cara babyangel,
la tua storia mi ha colpito tantissimo. Forse perché ricalca le mie paure, e un po' le conferma. Non ho più scuse per consolarmi, dopo quel che hai raccontato; non posso raccontarmi che è un mio modo pessimista di vedere le cose: è la realtà.
Non sto a ripetere quel che penso riguardo al valore che viene dato all'apparenza e al dolore che questo comporta... l'hai già detto in modo più che eloquente.

La tua storia me ne ha ricordata un'altra. Conosco una ragazza che, come te e forse peggio di te, ha le espressioni deformate da una paresi di diversi muscoli facciali (a cui va aggiunga sordità acquisita e vari altri problemi, destinati a peggiorare, causati da una malattia degenerativa). Avrà intorno ai trent'anni.

Beh, qualche tempo fa sono stata al suo matrimonio.
E ho detto tutto :D

Un abbraccio e in bocca al lupo.
Grazie ABC le tue parole mi sono tanto di conforto! Sai nella mia vita, come avrai capito ho sempre dovuto lottare per farmi accettare dagli altri, prima di tutto da mia madre, ma di questo ne sono anche contenta xke' in qualche modo ho formato la mia personalita' e ho trovato un po' di sicurezza in me. Se prima vivevo per piacere agli altri, ora vivo x sentirmi bene con me stessa, so che l apparenza non e' tutto e cerco di colmare le mie lacune estetiche facendo trasparire aspetti positivi del mio carattere che magari valgono di piu' di una bocca siliconata etc...Pero' un po' di insicurezza come avrai capito resta, nasce ogni volta che mi rapporto con l altro sesso... proprio x l esperienza passata che ho avuto e xke' in casa non mi sento accettata, come invece vorrei... Pero' non mi arrendo, dentro di me c e' sempre il desiderio di farmi conoscere e accettare x come realmente sono interiormente...sperando che qualcuno l'apprezzi. Non e' cmq facile xke' il primo impatto purtroppo nella nostra societa' e' sempre quello che conta...Se non rispecchi determinati canoni non ti si fila...figuriamoci se hai un difetto, piccolo o grande che sia... Meno male che cmq ci sono anche persone che sanno capire, che sanno andare oltre, che hanno il desiderio e la volonta'di "conoscerti".La storia che mi hai raccontato sulla tua amica, testimonia davvero quanto ho detto e mi fa ben sperare...grazie di cuore! Sono davvero felice per quella tua amica che nonostante i suoi difetti ha trovato la felicita' nel matrimonio! Spero un giorno di poter dire lo stesso di me :D Grazie x le tue parole!
*+* Dicono che l'essenziale e' invisibile agli occhi...ma nessuno mai ha il coraggio di cercarlo...in questo mare di apparenza...*+*
doomgeneration
Posts: 1081
Joined: 21 September 2007, 13:26

Post by doomgeneration »

pazzesco quello che dici su tua madre!! ma è ancora piu incredibile come riesci a distaccarti da quello che pensa e che dice di te!!!!!!! hai un grande coraggio e ti ammiro tantissimo, spero che tu possa sempre trovare la felicità che ti meriti.... purtroppo la sofferenza crea uno scudo intorno alle persone così si sentono meno vulnerabili...devi cercare di abbatterlo solo per chi lo merita davvero, evidentemente tua madre ti ha partorito e nutrito ma riguardo al voler bene e dimostrarlo..mi pare un po' carente!!!!!! nonostante questo devi vivere per te stessa, come hai detto prima, e sei sulla buona strada!!! :D in bocca al lupo
User avatar
baby*angel
Posts: 9
Joined: 6 November 2007, 19:24
Location: Rovigo

Post by baby*angel »

doomgeneration wrote:pazzesco quello che dici su tua madre!! ma è ancora piu incredibile come riesci a distaccarti da quello che pensa e che dice di te!!!!!!! hai un grande coraggio e ti ammiro tantissimo, spero che tu possa sempre trovare la felicità che ti meriti.... purtroppo la sofferenza crea uno scudo intorno alle persone così si sentono meno vulnerabili...devi cercare di abbatterlo solo per chi lo merita davvero, evidentemente tua madre ti ha partorito e nutrito ma riguardo al voler bene e dimostrarlo..mi pare un po' carente!!!!!! nonostante questo devi vivere per te stessa, come hai detto prima, e sei sulla buona strada!!! :D in bocca al lupo
Ciao, gia' pazzesco hai ragione...ma ahime' e' una dura realta' con cui devo convivere giorno per giorno! Sai se riesco a distaccarmi e a capire la situazione e' per vari motivi... Prima di tutto un mio ex che una volta, in una circostanza particolare si e' trovato a dover conoscere mia madre, ha saputo e mi ha detto che io sono nata x errore quando mia madre aveva 24 anni... E questa cosa m'ha fatto molto pensare. Mi metto nei suoi panni sai, a 24 anni si e' giovani e trovarsi con una figlia che ha per di piu' una paresi, non e' il massimo che una donna come lei puo' desiderare dalla vita...Io penso di essere stato un grande shock per lei, un qualcosa che non si aspettava. Ma..ti sembrera' stupido ma credo molto anche nel concetto di karma...e penso che se sono nata e se ho questo problema c'e' una spiegazione karmica a tutto questo...che in un certo senso giustifica anche il comportamento di mia madre e le nostre vite...Io posso anche comprendere il suo comportamento...posso andare oltre...pero' sinceramente mi e' difficile accettarlo...anche xke' a volte e' davvero soffocante...! Hai ragione poi quando dici che la sofferenza crea un scudo attorno alle persone, e' proprio vero, io pero' non voglio soffocare in questo scudo...magari me ne sto isolata dal mondo per un po', ma poi ricerco sempre, il contatto con gli altri! Contatto che pero'non e' sempre facile ottenere! Ma ce la metto tutta, credimi! Hai ragione anche quando dici che devo vivere per me stessa, un po' di sano egoismo ogni tanto ci vuole...ho vissuto un infanzia "soffocata" dai miei, ora sento il bisogno di pensare piu' a me. Solo non vorrei che mia madre soffrisse di questa mia necessita'! A 28 anni penso di averne tutto il diritto!Grazie anche x le tue parole e...crepi il lupo ;)
*+* Dicono che l'essenziale e' invisibile agli occhi...ma nessuno mai ha il coraggio di cercarlo...in questo mare di apparenza...*+*
ary
Posts: 10
Joined: 4 July 2007, 23:51

Post by ary »

Sono perplessa e spaventata. Se da un lato capisco,perchè da persona cosi' detta "normole", ho provato e provo le tue difficoltà con la mamma; da mamma di un bimbo con lieve ritardo psico-motorio (con tutte le conseguenti difficoltà del caso)mi spaventi... mettiti, se ci riesci, nei panni di tua mamma...........NON HAI NEANCHE LA MINIMA IDEA DI COSA SI PROVA: IMPOTENZA, DOLORE,SENSO DI COLPA, RABBIA, PAURA E... LACRIME. Non avresti voluto x tuo figlio niente di piu' di una vita NORMALE.
SCUSA
gaga
Posts: 1
Joined: 22 February 2008, 13:56

Post by gaga »

baby*angel wrote:Lei, super maniaca di "diete del minestrone", di super apparenza etc, sostanzialmente mi odia xke' non sono uguale a lei, xke' non la imito, xke' ho gusti miei, differenti dai suoi e x la mia diversita'! Io per essere figlia modello dovrei seguire il suo stile di vita, imitarla in tutto e per tutto...essere il suo copione...Ma ho una mia personalita' e quando se ne accorge allora mi critica...Io non voglio essere a sua immagine e somiglianza...Io voglio solo essere me stessa a prescindere che le piaccia o no (Scusate lo sfogo) :(
ciao! è la prima volta che scrivo su questo forum , mi ha molto colpita la tua storia.
Vorrei provare a darti una chiave di lettura diversa dalla tua, sul comportamento di tua madre. Io non la conosco però , da quello che scrivi, mi sembra proprio che lei non ti odi xkè tu sei diversa da lei, probabilemnte tu sei l'esplicitazione delle sue insicurezze e delle sue paure. L'eccesiva cura che lei mostra x l'apparire , probabilmente nasconde un 'insicurezza di fondo che , mentre nel suo caso può essere camuffata con bei vestiti e trucchi , nel tuo no. Lei probabilmente vede riflesse in te tutte le sue insicurezze e quindi tutti i comportamenti che tu identifichi come comportamenti di "odio" nei tuoi confronti , sono in realtà "incapacità di accettare ciò che non è perfetto".
Non so, magari mi sbaglio. .
Post Reply

Return to “La disabilità”